Arredamento in stile Pop Art: idee e consigli

L'arredamento in stile pop art renderà la tua casa colorata, energica e frizzante! Scopri tutti i segreti per realizzarlo e la soluzione più economica.

Idee e consigli per un arredamento in stile pop art.
Arredamento in stile Pop Art: idee e consigli
User Rating: 5 (2 votes)

 

L’arredamento in stile pop art prende spunto direttamente dalla corrente artistica degli anni Cinquanta/Sessanta, diventando una tendenza anche negli interni delle case. Uno stile fuori dai classici schemi, dinamico e stravagante, che sfoggia colori vivaci e design accattivante. Le stanze vengono arricchite da stickers, stampe e quadri, che danno un look innovativo agli ambienti. Di seguito trovi tutto ciò che non può mancare in una casa in stile pop art e come realizzarlo risparmiando.

 

 

Stile pop art: significato e origini

L’arredamento in stile pop art ha le prime radici nella fine degli anni Cinquanta, quando in Gran Bretagna inizia a diffondersi questa corrente artistica, che porta una rivoluzione culturale. Gli artisti emblematici del periodo sono Andy Warhol e Roy Lichtenstein, che si ispirano al movimento e a tutto ciò che circonda l’uomo, prendendo spunto dai fumetti e in generale dalle immagini usate per la comunicazione visiva. Lo stile pop art si sviluppa grazie a oggetti e prodotti in cui la gente inizia ad identificarsi sempre più.

Tutto ciò che era popolare, inizia ad essere considerato interessante anche dal punto di vista artistico e intellettuale. Caratteristica fondamentale di questo particolare stile sono i colori vivi e quasi esagerati, mixati in maniera unica, o ancora un design particolare e imprevedibile, insieme agli eroi dei fumetti o ancora agli attori del cinema che diventano protagonisti.

 

Un ingresso di casa in stile pop art.

 

Perché arredare in stile pop art?

Arredare in stile pop art è diventato molto di moda negli ultimi anni. Si tratta della tipologia di arredamento prediletta da chi ama i colori sgargianti e le fantasie optical. È uno stile aperto alla fantasia, che elimina tutto ciò che riguarda l’intellettualismo e che invece dà spazio alla cultura popular, soprattutto a livello artistico.

Tutto è nato negli anni del boom economico, quando le persone hanno iniziato a potersi permettere l’acquisto di beni che prima erano impensabili. Prodotti non solo funzionali ma anche con una certa valenza estetica e di gusto, che evidenziano il nuovo benessere della persona di quell’epoca. Anche il design dei mobili è cambiato man mano, nelle forme, nei materiali, nei colori e nelle fantasie.

 

Un soggiorno in stile pop art.

 

Casa in stile pop art: gli elementi essenziali

Ci sono degli elementi che non possono assolutamente mancare nell’arredamento della casa in stile pop art, delle indicazioni che devono essere tenute presenti:

  • i colori dei mobili e dei complementi d’arredo devono essere molto accesi,
  • non devono esserci elementi barocchi, niente linee e fantasie che non siano minimal e precise,
  • gli elementi decorativi e i quadri devono essere influenzati dalla cultura pop anni Sessanta.

Arredare la casa in stile pop art significa dare spazio alla creatività e alla fantasia, esaltare gli oggetti di uso quotidiano, dando loro un’interpretazione nuova e originale. Nelle stanze non devono esserci molti mobili e quelli presenti sono evidenti, dalle forme e dai colori eccentrici. Un classico di questo stile è l’inserimento del divano a forma di labbra. Ha una valenza molto importante nell’interior design, ha un impatto visivo forte, tanto che la stanza potrebbe non avere bisogno di altri elementi di questo genere.

I mobili possono anche non essere coordinati tra loro, se non per i colori, che sono quelli che danno coerenza alle varie stanze, legando i complementi d’arredo differenti in un unico effetto ottico. Lo stile pop art vede quindi l’eccentricità dei vari oggetti, ma ogni scelta deve essere ben calibrata, per non creare dei pasticci che disturbano l’occhio.

 

Una casa arredata in stile pop art.

 

Un autentico stile pop art prevede la carta da parati come rivestimento per le pareti, rigorosamente con disegni dalle linee astratte e ipnotiche, che esprimono al meglio il gusto di quegli anni. Alcune fantasie tra quelle preferite presentano bolle, pois o righe. Non possono mancare delle stampe super colorate, la classica è quella di Marilyn Monroe proprio come amava rappresentarla Andy Warhol.

I mobili non devono essere molti, anzi, però devono avere uno stile particolare. Al centro del salotto si usa posizionare tavolini bassi, sono molto amati anche gli scaffali ricurvi e le librerie, dal design lucido e sinuoso. I materiali maggiormente utilizzati sono quelli plastici e artefatti, caratteristica che contraddistingue la cultura e lo stile degli anni Sessanta.

Per quanto riguarda l’illuminazione, l’elemento essenziale dello stile di arredamento pop art sono i lampadari a sospensione, tipici degli anni splendenti del benessere. I dettagli bizzarri sono sempre ben accetti, quindi non preoccupatevi di azzardare troppo se volete delle stampe giganti dei vostri idoli del passato, dei tappeti in pelo o ancora un must have sono i quadri della Coca-Cola.

Come abbiamo già detto, la plastica è il materiale prediletto per questo stile di arredamento per la casa pop art. Si tratta di un elemento leggero, economico e facile da modellare, che rende gli accessori e i mobili mai banali, con forme stravaganti e colori frizzanti.

Anche le sedie e i divani sono complementi importanti e, oltre a quello a forma di labbra che abbiamo già citato, si scelgono tessuti dalle tonalità fluo e design stravaganti, quasi al limite delle leggi della fisica. Forme dall’effetto ottico unico e originale, sedie e poltroncine forse non comodissime ma esteticamente esplosive.

 

Ristrutturare in stile pop art: a chi rivolgersi?

Nel momento in cui si decide di ristrutturare la propria casa e, in questo caso, cambiare completamente lo stile di arredamento, pensando al design che riprende le linee della pop art, allora è importante rivolgersi ad un professionista del settore.

Non fare le cose affrettate, cerca gli esperti della tua zona e fatti consigliare le migliori soluzioni in base ai tuoi gusti e alle tue esigenze, facendo fare un sopralluogo preliminare della tua casa e degli ambienti che vuoi andare a rivoluzionare.

 

Un salone in stile pop art.

 

Arredare e ristrutturare in stile pop art: come risparmiare?

Quando programmi di fare un importante lavoro nella tua casa, come arredare e ristrutturare in stile pop art, allora sai già che andrai incontro ad una spesa non indifferente.

Prima di decidere a chi affidare i lavori, cerca il modo per risparmiare, chiedi un preventivo ai migliori esperti della tua zona, solo confrontandoli potrai scegliere il migliore a seconda del rapporto tra la qualità e il prezzo che fa al caso tuo.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti