Arredamento in stile indiano: idee e consigli

Arredamento in stile indiano: idee e consigli per uno stile di arredo particolare in grado di rendere veramente speciale la tua casa.

Suggerimenti, idee e consigli per un arredamento in stile indiano.
Arredamento in stile indiano: idee e consigli
User Rating: 5 (1 votes)

L’arredamento in stile indiano è un particolare tipo di arredo, che prevede l’utilizzo di colori, materiali e decorazioni spesso eccentriche e molto particolari. Lo stile è orientato verso la meditazione e la tranquillità, ma l’uso dei colori è fondamentale. Vediamo quali sono significato ed origini di questo stile, perché arredare con questo metodo, quali sono gli elementi essenziali dell’arredo indiano, a chi rivolgersi e come risparmiare.

 

Stile indiano: significato e origini

Totalmente contrario ad aspetti come eccessiva rigidezza delle forme e delle strutture, lo stile indiano è un particolare tipo di arredamento che prevede l’uso di colori, tonalità, forme eccentriche e armoniose allo stesso tempo, ma anche ricche di fascino e di mistero. Bisogna a questo proposito dire una cosa: lo stile indiano ha origini in India, ma non va confuso con lo stile etnico perché quest’ultimo è un particolare tipo di arredamento che prevede l’utilizzo di metodi stilistici differenti tra loro, pur tuttavia sempre appartenenti all’arte indiana, marocchina, araba, e quant’altro.

Pertanto, lo stile indiano ha delle proprie peculiarità nello specifico, possiamo dire che esso propone delle linee essenziali e semplici, ma allo stesso tempo è uno stile di arredamento particolarmente ricco anche di decorazioni: pertanto, non possiamo dire che esso si trovi a metà strada tra le due tipologie di arredamento, da un lato quello semplice e lineare – ma non troppo – e dall’altro lato, al contrario, l’uso di colori e decorazioni, che possono servire a rimarcare l’idea di un arredamento semplice ma allo stesso tempo elegante.

 

Un soggiorno in stile indiano.

 

Perché arredare in stile indiano

Perché arredare seguendo le peculiarità di uno stile indiano? Chiaramente, non tutti amano forme lineari e strutture organizzate ma allo stesso tempo armoniose, l’uso di mobili scuri e di colori eccentrici sulle pareti e sulle tappezzerie.

Per questo motivo, prima di stabilire se arredare la tua casa seguendo le peculiarità di questo stile, occorre che tu sappia esattamente come è fatto: possiamo però dire che arredare in stile indiano non è da tutti anche per un altro motivo, che è quello legato al fatto che questo metodo di arredamento riflette delle caratteristiche particolari anche dal punto di vista caratteriale, e questo significa ad esempio un carattere meditativo e riflessivo, che ama e non disdegna di inserire all’interno della propria casa elementi esplicativi anche dal punto di vista dei mobili e degli arredi.

Oltre all’uso di mobili spesso scuri ed intarsiati – questo potrebbe ricordare un po’ l’arredamento classico, ma non è così – uno stile indiano è fatto anche di tendaggi, tappezzerie, decorazioni e cuscini colorati, tavolini bassi, ed anche elementi interessanti come profumi ed incensi.

Insomma, se tutto questo piace, e si è disposti a vivere all’interno di un ambiente studiato proprio per queste caratteristiche, allora è proprio il caso di pensare ad un arredamento del genere.

 

Casa in stile indiano: gli elementi essenziali

Sentiamo di poter affermare che lo stile indiano è uno stile unico nel suo genere. Come abbiamo detto, non dobbiamo confondere questo stile con l’arredamento etnico nello specifico, che è invece un tipo di arredo più “aperto” alle integrazioni anche da parte di altri elementi. Insomma, lo stile indiano è un caratteristico stile che prevede l’utilizzo di alcuni elementi nello specifico, ma non di altri, come invece potrebbe essere previsto in un arredamento etnico, che usa anche l’integrazione.

Quali sono gli elementi base di una casa arredata seguendo i dettami e la filosofia di questo così fascinoso e misterioso stile?

Come abbiamo avuto modo di anticipare, le linee essenziali e ordinate sono da un lato la base adatta per un arredamento indiano. Questo lascerebbe pensare che, se ordinate e lineari sono le strutture, lo debbano essere anche le forme, ma in realtà le cose non stanno così ed è bene chiarirlo: infatti, è vero che i mobili sono spesso di colore scuro, che hanno delle forme “mastodontiche” che rimandano perfettamente ad un concetto specifico di ordine e di linearità, ma è pur vero che questa è solo la base sulla quale poter poi far nascere e crescere il nostro arredamento.

 

Un salotto in stile indiano.

 

L’arredo indiano coglie moltissimo l’essenzialità, ma dall’altro lato è anche molto interessato ai colori ed alle decorazioni: e sono proprio queste ultime, con tappezzerie colorate e ricche, con l’uso di cuscini decorati, con l’utilizzo di colore alle pareti, a conferire all’arredamento in stile indiano un aspetto più dolce rispetto a quello, che potrebbe apparire rigido, delle forme dei vari mobili.

Bisogna inoltre chiarire un altro aspetto importante: se è vero che le forme e le strutture sono ordinate ed essenziali, lineari e semplici, è anche vero che all’interno dello stesso mobile possiamo trovare linearità ed eccentricità.

È proprio questo aspetto che dà allo stile indiano la configurazione di un metodo unico nel suo genere: un mobile alto, grande, lineare, scuro, può essere decorato con la tecnica dell’intaglio e dell’incisione, può avere delle decorazioni sapientemente colorate – spesso a mano – che rendono particolare e unico il tipo di mobile. Per tutti questi motivi, chi arreda secondo questo stile deve essere consapevole e pienamente cosciente del fatto di arredare con uno stile unico, che renderà la propria casa altrettanto unica e particolare.

Credenze, armadi, mobili, tavolini, portagioie: il legno è sempre onnipresente, e spesso caratterizza l’intero arredamento di questo tipo, con elementi davvero unici nel loro genere.

L’uso di lanterne colorate, mosaici, tappeti eleganti e grandi, tappezzerie decorate e colorate, rende ancor più caratteristico questo stile, che farà sicuramente innamorare chiunque.

 

Ristrutturare in stile indiano: a chi rivolgersi?

Per ristrutturare una casa in stile indiano, occorre chiaramente capire prima di tutto come vogliamo configurare i nostri ambienti dal punto di vista anche strutturale interno, e quanto vogliamo spingerci oltre nel rendere davvero caratteristica la nostra abitazione.

Il consiglio è, in questo senso, di rivolgersi direttamente ad un esperto di arredamento d’interni ed architettura, che possa anche supportarci nelle decisioni più importanti, che sono quelle relative magari alla divisione delle stanze e degli ambienti, oppure quelle che riguardano l’uso di colori, tonalità sulle pareti ed illuminazioni. A questo, possiamo anche associare i nostri gusti e la nostra esperienza in merito a questo stile, acquistando mobili indiani che ci piacciono e che più rappresentano il nostro carattere e le nostre esigenze.

Internet è, a questo proposito, una risorsa molto importante, sia di informazioni che di preventivi, che possiamo richiedere liberamente per capire anche quanto ci possiamo spingere oltre con i costi.

 

Una camera da letto in stile indiano.

 

Arredare e ristrutturare in stile indiano: come risparmiare

Arredare e ristrutturare in stile indiano è una scelta molto interessante per chi ama ed apprezza questo metodo di arredo. Per questo motivo, oggi possiamo prendere in seria considerazione l’idea di arredare secondo i dettami di questo stile, anche approfittando delle possibilità di risparmio che ci vengono proposte da Internet, ad esempio.

È infatti molto importante sapere che, se desideriamo risparmiare, possiamo farlo semplicemente con un po’ di furbizia, e quindi, ad esempio richiedendo e confrontando un buon numero di preventivi online sia per quel che riguarda il servizio di architetti o esperti in interior design, sia per quel che riguarda l’arredamento vero e proprio e quindi l’acquisto dei mobili: questa scelta interessante e furba ci consentirà sicuramente di confrontare tra preventivi diversi e tra diverse soluzioni, e scegliere infine quella che più si adatta alle nostre esigenze e necessità, sia di prezzo che di qualità e risposta alle nostre esigenze.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE!

Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)