Arredamento in Stile Antico: idee e consigli

Arredamento in stile antico: idee e consigli per l'arredamento di una casa in uno stile tradizionalista e classico.

Idee e consigli per un arredamento in stile antico.
Arredamento in Stile Antico: idee e consigli
User Rating: 4.9 (3 votes)

Le case nobili di un tempo venivano arredate con uno stile classico e tradizionale che rifletteva i gusti delle persone che vi abitavano e che in qualche modo era anche rappresentativo del loro ruolo sociale e della loro ricchezza. Al giorno d’oggi, l’arredamento in stile antico può essere considerato da qualcuno come uno stile superato, ma in realtà è del tutto possibile che molte persone ne apprezzino le particolarità e lo ripropongano come elemento fondamentale nell’arredo delle loro case. Vediamo quali sono il significato e le origini di questo stile, quali sono i suoi elementi essenziali, perché arredare in stile antico e a chi rivolgersi anche in una precisa ottica di risparmio.

 

 

Stile Antico: significato e origini

È inutile dire che lo stile antico ha delle origini, appunto, molto “antiche”. Si tratta di uno stile che richiama la bellezza, l’eleganza ed anche la ricerca dello sfarzo, elementi essenziali di questo stile, come vedremo, che venivano ricercati attraverso l’uso di mobili ed elementi antichi, classici e tradizionali.

Un tempo, la casa veniva vista, da persone nobili e ricche, come espressione della propria eleganza e ricchezza e, appunto, come elemento di sfarzo: per questo motivo, lo stile antico ed in particolar modo quello di tipo “Barocco” – caratterizzato da mobili dorati ed elementi intarsiati, decori e drappeggi, tappezzerie eleganti e molto principesche – veniva per lo più usato all’interno delle corti. Qui era necessario esprimere la propria grandezza e magnificenza attraverso grandi saloni sapientemente decorati con pareti dipinte dai più grandi pittori, sculture fatte dalle mani di grandissimi scultori ed opere di un certo livello architettonico; il tutto, pur di rendere gli ambienti non solo esteticamente gradevoli ma anche espressione della ricchezza.

Da non dimenticare, oltre ai grandi saloni in cui troneggiavano lampadari in cristallo e sculture in marmo, anche le camere da letto, sfarzose ed eleganti, con elementi in oro e principeschi letti a baldacchino.

 

Un salotto in stile antico.

 

Perché arredare in Stile Antico?

Un tempo, lo stile antico era emblema dei nobili, di coloro che potevano “permettersi” un determinato tipo di arredamento e che quindi avevano la facoltà di scegliere qualunque tipo di mobile desiderassero, senza nessuna particolare necessità di risparmio. Insomma, chi aveva la possibilità economica di fare una scelta del genere era pur sempre orientato non tanto dal gusto estetico, quanto dall’obbligo morale di scegliere un arredamento che si rifacesse il più possibile a delle efficaci scelte di potere.

In sostanza, le vecchie case di un tempo erano arredate con uno stile nobile ed elegante perché la società dettava le regole, ed a queste regole ci si doveva necessariamente affidare per essere certi di esprimere il proprio potere ed il potere del proprio ruolo nella società stessa.

Oggi, le cose non stanno proprio così. Vi sono infatti delle diverse necessità ed esigenze che possono spingere una persona a fare una scelta di questo tipo come, appunto, la scelta di arredare la propria casa con uno stile antico. Mobili di un certo pregio, di un certo tipo di legno, con decori ed intarsi, ed arredi e decorazioni che richiamano allo stile barocco ed alla ricchezza sono pur sempre mobili sfarzosi, che tuttavia non garantiscono la presenza di potere ma semplicemente la necessità di esprimere un proprio gusto specifico.

Per questo motivo, possiamo rispondere alla domanda sul perché arredare in stile antico con una sola risposta: oggi, lo stile antico è una scelta di gusto e di propensioni estetiche, e talvolta, ma non per forza, può essere espressione di ricchezza. Sicuramente, è sempre espressione di tradizionalismo e ricerca di eleganza, di qualità e bellezza.

 

Un soggiorno con arredi antichi.

 

Casa in Stile Antico: gli elementi essenziali

Come abbiamo visto, gli elementi essenziali dello stile antico sono rappresentati da tutto ciò che è sfarzo ed eleganza, come ad esempio letti a baldacchino, elementi di pregio e principeschi con i quali venivano arredate le camere da letto di quell’epoca, ma anche mobili in legno sapientemente intarsiati a mano, oppure elementi di un’eleganza straordinaria, quasi eccessiva, che rendevano i saloni e le stanze dei nobili davvero ricche e principesche.

Non dimentichiamo le pareti, decorate a mano, che oggi potremmo riproporre con bellissime carte da parati oppure con una pittura molto elegante, che è quella dello stucco veneziano; ed i lampadari in cristallo, che oggi potremmo riproporre con elementi che li richiamino nel loro stile, ma magari composti in materiali più semplici e più alla nostra portata.

In una casa arredata in stile antico non devono poi mancare le decorazioni, i soprammobili e gli oggetti di design, come portafoto in oro, candelabri rigorosamente eleganti, sculture che siano il più possibile curve e dalle forme sinuose, e dettagli in materiali preziosi come il marmo, l’ottone, l’oro, oppure il cristallo.

 

Ristrutturare in Stile Antico: a chi rivolgersi?

Certo è che, a meno che non si sia in possesso di determinate e specifiche conoscenze nel settore, ristrutturare da soli una casa in questo stile non è facile. Si può correre il rischio di creare delle accozzaglie esagerate di mobili intarsiati e decorati che rischiano di rendere la nostra casa una “reggia un po’ pacchiana”: l’esagerazione è proprio il rischio più importante che si corre in questi casi, ed è bene quindi cercare di non strafare per non appesantire troppo la propria casa.

Per questo motivo, sarebbe bene rivolgersi a qualcuno che, in maniera esperta, sapiente e qualificata, sappia esattamente cosa fare e come tradurre in realtà ed in concretezza i desideri di chi ama e desidera possedere una casa con un design classico e antico, molto tradizionalista. È pur vero che vi sono molti dettagli ai quali pensare, e per ottenere la perfezione in questo campo è d‘obbligo rivolgersi a persone esperte e qualificate, come ad esempio un interior designer, un architetto di interni e quindi una persona formata per tradurre in realtà questo sogno.

Come scegliere la persona giusta anche in un’ottica orientata al risparmio? Anche se la scelta potrebbe sembrare non molto facile, in realtà è possibile individuare un architetto d’interni che sia in grado di rispondere alle nostre necessità di risparmiare e di avere una casa perfettamente arredata in questo stile: occorre tuttavia orientarsi sulla persona giusta utilizzando qualche metodo “furbo” e intelligente, come quello di chiedere consiglio ad amici e parenti – il classico passaparola – oppure andare alla ricerca dell’architetto o interior designer attraverso la rete. Su Internet vi sono moltissime informazioni che possono rivelarsi davvero molto utili, ed è inoltre possibile individuare la persona giusta attraverso l’analisi e la lettura di recensioni da parte di altri utenti che hanno testato le qualità e le capacità dell’esperto in materia.

 

Alcuni mobili in stile antico.

 

Arredare e ristrutturare in Stile Antico: come risparmiare?

Se è vero che un tempo, lo stile antico o barocco era determinante nelle case dei più ricchi ed era rappresentativo di una certa elevazione della ricchezza, oggi lo stile antico piace anche a chi nobile non è, e questo significa che è concretamente necessaria la ricerca di un rapporto qualità prezzo nella scelta di mobili antichi e ricercati. Al giorno d’oggi risparmiare è quasi un obbligo, infatti, e ciò determina la necessità di individuare delle scelte di arredo che possano il più possibile assimilare la ricerca della bellezza, della classe e dell’eleganza, senza rinunciare a nessun elemento essenziale dello stile antico, ma anche potendo contare sul risparmio.

Oggi è comunque possibile risparmiare, per lo più richiedendo e confrontando un numero adeguato di preventivi: solo grazie ad essi, infatti, è possibile effettuare dei confronti tra ciò che viene offerto dai vari negozi di mobili – e dai vari architetti che propongono i loro servizi – e quindi fare una scelta oculata e orientata il più possibile al risparmio.

 

 

– Se questo articolo sull’arredamento in stile antico ti è piaciuto, condividilo pure con i tuoi amici.

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti