Arredamento in stile industriale: idee e consigli

Parola chiave per l'arredamento in stile industriale è recupero; scopri gli elementi essenziali per creare questa tipologia di ambiente un po' vintage.

Idee e consigli per un perfetto arredamento in stile industriale.
Arredamento in stile industriale: idee e consigli
User Rating: 5 (1 votes)

 

L’arredamento in stile industriale vede come elementi principali i mattoni a vista, le resine, il cemento, i mobili vintage, gli oggetti di recupero e molto altro ancora. Scopri tutto quello che c’è da sapere su questo stile particolare e unico attraverso i nostri consigli e le nostre idee.

 

 

arredamento in Stile industriale: significato e origini

 

Questa tipologia di arredamento fa riferimento alla New York degli anni Cinquanta, quando le menti più creative e originali iniziavano a fare proprie le idee del riutilizzo di spazi inutilizzati e del recupero. Erano gli anni in cui si volevano ricreare ambienti piacevoli all’interno di vecchi depositi e magazzini dismessi da tempo. Rafforzò il tutto Warhol, che creò un punto di incontro per tutti gli artisti di quei tempi con The Factory, lo studio creato in un appartamento industriale, al quinto piano di un palazzo.

 

Dopodichè questa tipologia di locali ha iniziato ad apparire in serie tv e film americani, ambientati proprio in quegli spazi che poi il grande pubblico ha voluto imitare, per potersi avvicinare a quelle scene che fino ad allora avevano visto soltanto interpretare dagli attori di Hollywood. Fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui lo stile industriale ha preso il nome di industrial chic, una versione meno grezza di quella di un tempo.

 

Oggi anche se non avete un vecchio magazzino o un deposito dismesso e non abitate a New York, potete arredare un bel loft in stile industriale, trasformando il vostro locale in uno spazio unico e originale, che ricorda l’America degli anni ’50.

 

Uno studio in stile industriale.

 

Perchè arredare in stile industriale

 

I motivi per cui si decide di arredare la propria casa in stile industriale possono essere svariati e ovviamente legati al gusto personale.

È molto amato da chi predilige tutto ciò che è vecchio e viene riparato, diventando quindi un oggetto vintage, capace di prendere nuovamente vita.

L’industrial chic permette di ricreare le atmosfere del passato, di rivivere qualcosa che oggi non esiste più, di avere una casa che parla di autenticità, un ambiente che ricorda la storia.

 

Casa in stile industriale: gli elementi essenziali

 

Vediamo insieme quali sono gli elementi fondamentali, quelli che non possono mancare se si decide di arredare la propria casa in stile industriale. Innanzitutto si scelgono pochi pezzi essenziali, possibilmente di recupero. Per questo motivo è sempre utile farsi un bel giro ai mercati di antiquariato e scovare quegli oggetti vintage dallo stile unico che più amate, quelli che più rappresentano i vostri gusti e le vostre esigenze.

 

Il bello della scelta dei mobili per questo tipo di stile di arredamento è che l’ultima cosa che importa è la perfezione, anzi. Mostrare i piccoli difetti con eleganza è una delle peculiarità che contraddistingue lo stile di arredamento industriale. Il concetto centrale è quello del recupero, della riqualificazione del vecchio, brutto e usato per renderlo bello e riutilizzabile. Il tutto senza dover ristrutturare e portare a nuovo nulla, mostrando anzi le imperfezioni.

 

Camera da letto in stile industriale.

 

Tra gli elementi maggiormente utilizzati nell’arredamento in stile industriale possiamo citare mobili robusti con geometrie pulite, poltrone e divani in cuoio, colori rustici uguali per pareti e pavimenti, sedie in metallo o in legno, pallet rivisitati per creare coffee table, lampade da soffitto e molto altro.

 

Parlando nel dettaglio delle varie sale della casa, la zona giorno di solito presenta la cucina con penisola, sedie minimal e accessori in vista. Spesso vicino a questa c’è il salotto, senza pareti che dividono le due zone; vengono molto utilizzati, per riscaldare o come elemento caratteristico, grandi termosifoni grigi a parete o stufe in ghisa. Per quanto riguarda la zona notte, invece, è la più accogliente della casa.

 

La luce è molto importante negli ambienti arredati in stile industriale, solitamente riesce a filtrare grazie all’utilizzo di grandi finestre e vetrate con infissi semplici, andando ad alleggerire l’atmosfera, dato che i vari elementi sono molto pesanti visivamente. Per quanto riguarda invece le lampade, quelle preferite per questa tipologia di arredamento sono quelle a sospensione con fili visibili, che danno l’idea proprio di trovarsi in fabbriche dismesse, che richiamano le origini dello stile di arredamento industriale.

 

Altri elementi che si ama mostrare sono travi, mattoni e tubi a vista, tutti gli ambienti strutturali della casa non vengono nascosti, anzi. I mobili sono molto lontani dall’idea della perfezione, anzi si preferisce mostrare i piccoli difetti della verniciatura o ancora le saldature. Solitamente i materiali più utilizzati sono l’acciaio inossidabile e il legno.

 

Il colore che non dovrebbe mai mancare in una casa con un arredamento in stile industriale è il grigio, lampade e mobili in materiale metallico sono l’ideale, ma vengono scelti anche i tessuti in questa tinta, come ad esempio quelli per il letto o per il divano. Il grigio è protagonista negli ambienti arredati in questo stile, spesso si sceglie di unirlo al nero, al bianco o ancora al beige. Altrimenti si decide di fare degli accoppiamenti a contrasto, affiancando il rosso o altri colori dominanti.

 

Lo stile industriale, nonostante la sua unicità, coesiste molto bene con qualsiasi altra tipologia di decorazione e pensiero, questo è uno dei suoi vantaggi più apprezzati. Capita, a volte, di vedere ad esempio dei grandi ed eleganti camini in marmo a contrasto con semplici tavolini minimal in metallo nei salotti, e creano davvero un effetto molto speciale.

 

Un ultimo suggerimento che vogliamo darvi è per la scelta dei tappeti, se amate questo tipo di elemento all’interno della vostra casa. Ricordate che quelli più appariscenti esteticamente, ricercati, decorati con figure, non andrebbero in accordo con l’ambiente industriale dal modo rustico e casual. Si devono preferire tappeti dai colori scuri o, al contrario, sbiaditi, in tonalità del grigio oppure rosso, arancione o blu.

 

Un soggiorno in stile industriale.

 

Ristrutturare in stile industriale: a chi rivolgersi?

 

Se hai deciso di ristrutturare la tua casa e vuoi immergerti nel tipico stile industriale, se leggendo le righe sopra hai scoperto che è proprio quello che fa al caso tuo, allora c’è una cosa importante che devi sapere.

 

Ti raccomandiamo sempre di affidarti a chi è esperto nel settore del design e sa consigliarti le migliori soluzioni i gli accorgimenti per seguirlo nella maniera più adatta, a seconda dei tuoi gusti e della disposizione della tua casa.

 

Arredare e ristrutturare in stile industriale: come risparmiare

 

L’unico modo per poter risparmiare, quando si decide di fare dei lavori di ristrutturazione e arredo della propria abitazione, è sicuramente quello di richiedere più preventivi, scegliendo i migliori professionisti della zona in cui abiti.

 

Solo così potrai confrontare più soluzioni e adottare quella che preferisci, con il miglior rapporto tra la qualità del servizio e il prezzo richiesto per l’esecuzione dei lavori.

 

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti