Svantaggi e vantaggi del tetto ventilato

Molte persone stanno decidendo di ristrutturare casa e d'installarlo nella loro abitazione...perché? Quali sono gli evidenti vantaggi del tetto ventilato?

vantaggi tetto ventilato
Svantaggi e vantaggi del tetto ventilato
User Rating: 5 (1 votes)

Il tetto ventilato è una particolare opera edile che vede l’installazione di un tetto che permetta l’evaporazione della condensa che, naturalmente, a causa dell’umidità, si crea nell’aria di casa. Questa tipologia di tetto viene spesso preferita ad altre, andiamo a scoprire quali sono svantaggi e vantaggi del tetto ventilato.

Il tetto ventilato impedisce anche che l’umido esterno possa raggiungere gli ambienti domestici, provocando problemi molto comuni e conosciuti, come perdite ed infiltrazioni, macchie di umido sui muri, sollevamento di pavimenti o coperture murarie, danneggiamento di mobili e prolificazione di muffa e batteri.

L’umidità che si deposita sulle mura domestiche può essere causa di moltissimi problemi, innanzitutto estetici ma, se trascurati, questi possono evolvere in danni funzionali alla struttura ed anche pericolosi per la salute.

La muffa, infatti, è una composizione organica e proliferativa, fatta di funghi e batteri che, a lungo andare, possono provocare diverse malattie, soprattutto nei soggetti sensibili come i bambini, gli anziani e le persone che tendono ad avere allergie.

Il tetto ventilato si pone come obiettivo quello di evitare che l’aria casalinga assorba e trattenga umidità. Questo comporta una migliore vivibilità, con più calore d’inverno e meno afa d’estate perché, com’è risaputo, è proprio il tasso di umidità quello che influisce sulla tollerabilità delle temperature. 

svantaggi e vantaggi del tetto ventilato

Come funziona un tetto ventilato

Il tetto ventilato è fatto a strati. Solitamente sono cinque. In alcuni casi, laddove l’ubicazione climatica lo consenta, possono essere ridotti a quattro.

Tendenzialmente, un tetto ventilato parte con una solida base di struttura che aderisce alla casa, sulla quale viene posto uno strato termoisolante. Sopra a questo c’è uno strato vuoto, chiamato intercapedine di ventilazione, che serve appunto a convogliare la condensa umida, farla girare nella superficie vuota e spingerla verso l’alto, per farla sfogare all’esterno, passando attraverso un altro strato isolante e quello di copertura, che avrà delle finestre di aerazione in corrispondenza dei punti in cui la condensa deve uscire. svantaggi e vantaggi del tetto ventilato

Non è un’opera edile semplice da realizzare e, a questo proposito, si consiglia vivamente di rivolgersi ad aziende specializzate nella ristrutturazione del tetto e nella materia specifica, per ottenere le migliori prestazioni da questo tipo di installazione.

Il tetto ventilato, o tetto a freddo, infatti, se non fatto a regola d’arte, può addirittura rendere più umida la casa e rovinarsi, col tempo, in quanto la condensa che si accumula nell’intercapedine, se non convogliata correttamente all’esterno, può danneggiare e far marcire gli strati adiacenti.

Il funzionamento del tetto ventilato è completamente naturale e si basa sul principio fisico del peso specifico dell’acqua e dell’aria: l’aria impregnata di umidità, quindi più calda, tende a salire.

Dall’interno della casa, perciò, andrà verso il soffitto e potrà essere filtrata dalla stratificazione del tetto. Quella fredda che viene da fuori, invece, tenderà a scendere, a restare imprigionata nell’intercapedine, riscaldandosi e quindi a risalire nuovamente, venendo espulsa dagli strati esterni.

Tutto questo processo permetterà all’aria della casa di restare più asciutta e secca, quindi più calda d’inverno e più fresca d’estate. Questo sistema garantisce anche un minor utilizzo dei dispositivi climatizzanti, col risultato che si spenderà meno in energia e teleriscaldamento e che si otterrà in minor tempo una temperatura piacevole e costante.

 

I vantaggi del tetto ventilato

I vantaggi del tetto ventilato sono molteplici, sia in termini economici, sia in termini ecologici e sia per quanto riguarda il comfort e la vivibilità in sicurezza della propria casa:svantaggi e vantaggi del tetto ventilato
– ottimo isolamento termico: escludere l’umidità dall’aria domestica è un vantaggio indiscutibile. Questo permetterà di diminuire il freddo in inverno e l’afa in estate. L’aria secca è l’ideale per avvertire la temperatura effettiva e non quella percepita, che aumenta o diminuisce proprio in base al tasso di umidità presente. Beneficiare della temperatura percepita esattamente per quella che è la temperatura effettiva permetterà di tenere accesi di meno i dispositivi di climatizzazione, con un netto risparmio in bolletta
sicurezza in caso di pioggia o neve: il tetto stratificato con intercapedine non permette infiltrazioni d’acqua, perché la condensa si trasformerà in vapore leggero nello strato vuoto del tetto e verrà espulsa prima di raggiungere gli ambienti della casa. Questo significa che anche in caso di copiose piogge o di neve che staziona anche per giorni sul tetto, tra le mura domestiche non arriverà neanche una goccia d’acqua
– contribuzione alla diminuzione dell’inquinamento: un tetto perfettamente isolante, che limiti l’utilizzo di termosifoni, stufe, climatizzatori e deumidificatori, contribuisce in maniera pratica a fare della propria abitazione una casa a basso impatto ambientale. Questo discorso è, ultimamente, molto sentito e tocca la sensibilità di gran parte della popolazione, viste le cattive condizioni dell’aria che respiriamo. Installare un tetto che consenta di limitare l’utilizzo dell’energia ha dei benefici anche sulla qualità dell’aria della zona di ubicazione dell’abitazione
– possibilità di sconti fiscali: il tetto ventilato, essendo un’opera che incentiva l’ecologia ed il risparmio energetico, rientra nei lavori di ristrutturazione che prevedono uno sgravo fiscale in sede di compilazione di dichiarazione dei redditi. Chiunque decida, nel corso del 2017, di ristrutturare il tetto di casa propria sostituendolo con un tetto a freddo, portando la documentazione relativa al lavoro, potrà, il prossimo anno, beneficiare di una detassazione fino al 65% sul totale della spesa fatta.

svantaggi e vantaggi del tetto ventilato

Svantaggi del tetto ventilato

svantaggi e vantaggi del tetto ventilatoGli svantaggi di questa tipologia di tetto sono pochi. In ogni caso, prima di dare l’inizio ai lavori, è bene chiedere il parere di una squadra esperta in tetti ventilati, che farà un sopralluogo e, tenendo conto della zona di locazione, del clima e del tipo di casa potrà consigliare la positività o meno di questa scelta.

Tra gli svantaggi in generale, comunque, ci sono:
– la necessità di dover rubare qualche centimetro alla metratura verticale delle stanze adiacenti al tetto: siccome il tetto ventilato è composto da 4/5 strati, quindi è molto spesso, in alcuni casi si avrà un abbassamento del soffitto di qualche centimetro.
– la possibilità di veder diminuito l’isolamento acustico: l’intercapedine vuota presente negli strati del tetto ventilato potrebbe creare un rimbombo di onde sonore, che renderebbe meno efficiente la capacità di protezione acustica dell’abitazione. Questo è un problema che in molte zone non è sentito, in quanto se si abita in un posto tranquillo, poco trafficato e rumoroso, la lieve diminuzione isolante non sarà neanche percepita. In caso, invece, di case in pieno centro urbano o ubicate in posti particolarmente rumorosi, bisognerà valutare quanto questo problema potrebbe effettivamente diventare fastidioso.
– il prezzo: un tetto ventilato non è particolarmente economico, in quanto i prezzi minimi partono da 150 euro al mq e possono salire fino a 200 euro al mq, soprattutto per quelli realizzati in legno pregiato.

Va considerato, comunque, che l’investimento iniziale sarà ammortizzato, negli anni, dal risparmio energetico e da bollette meno salate per quanto riguarda la climatizzazione, sia in caldo che in fresco, dell’abitazione. Inoltre va considerato il contributo statale di cui si parlava prima, che restituisce una bella fetta di soldi spesi sotto-forma di sconto fiscale.

Un altro aspetto importante da considerare, per quanto riguarda il prezzo, è che non tutte le ditte hanno gli stessi listini: informarsi e chiedere più di un preventivo può essere un ottimo modo di trovare del personale esperto che offra costi abbordabili ed onesti, adatti alle proprie tasche o al budget che si vuole destinare al tetto.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti