Quando ristrutturare la cantina di una casa antica

Cerchiamo di capire quando ristrutturare la cantina di una casa antica. Esistono dei segnali, come le crepe, che ci fanno comprendere che è bene intervenire

quando ristrutturare cantina
Quando ristrutturare la cantina di una casa antica
User Rating: 5 (5 votes)

Quando si parla di crepe molti di noi vanno a pensare alla ricetta delle crepes e già si figurano in mente delle splendide crepes dolci….purtroppo però le crepe sono anche un fastidioso problema, che di dolce ha davvero poco! Spesso appaiono delle crepe in cantina e non sappiamo se preoccuparci o meno. Esistono dei segnali per comprendere quando ristrutturare la cantina sia indispensabile e non ci sia più tempo da perdere!

cantina

Quando ad esempio si sta per acquistare una casa, specie se vecchia o addirittura antica, sarebbe opportuno effettuare un controllo della cantina. Infatti, questo ambiente può essere indicativo della solidità strutturale della casa dato che la struttura portante è solitamente a vista.

Un controllo accurato della cantina può offrire un’eccellente occasione per accertarsi della solidità strutturale della casa che si vuole comprare. Generalmente, in questo ambiente è possibile controllare lo stato delle strutture portanti come le fondazioni, il solaio e i tramezzi poiché sono a vista. 

Tuttavia, specie se si sta ispezionando una casa antica, non si può pretendere uno stato di conservazione perfetto, bisognerà saper dare il giusto peso ai vari difetti che si riscontrano e, soprattutto, capire come riscontrarli.

Analisi delle crepe in cantina: quando preoccuparsi?

 

Piccole crepe sulle fondazioni – La presenza di piccole crepe e fessurazioni riscontrabili nelle fondamenta di una vecchia casa non devono destare particolare preoccupazione se tutte le altre strutture portanti in legno come i travi, i travetti o i dormienti sono dritte e senza rotture. Infatti, queste piccole screpolature possono essere semplicemente il risultato dei normali movimenti di assestamento delle fondamenta.

Crepe pericolose sulle fondazioni – Discorso diverso, invece, se le crepe sono più grandi e non presentano tracce di riparazioni o non hanno polvere al loro interno: questo significa che la fessurazione è recente e, se di particolare ampiezza, potrebbe aver causato il disallineamento dei travetti.

Anche delle crepe che mostrino più di una riparazione dovrebbero destare l’attenzione: in questo caso potrebbero esserci dei vizi occulti al livello delle fondamenta e la struttura potrebbe non essere stabile. Quindi, nel caso si riscontrino crepe recenti o riparate più di una volta nell’area delle fondazioni, sarà il caso di consultare un professionista come un ingegnere strutturista.crepe orizzontali

crepe Crepe orizzontali sulle pareti – la presenza di crepe orizzontali poste al centro delle pareti della cantina, specie se accompagnate da rigonfiamenti o spostamenti di materiale, può indicare un’eccessiva pressione del terreno circostante sulle mura della casa. Questo può avvenire a causa di una forte pressione idrica nel suolo o dalla pressione esercitata da nuove costruzioni nei dintorni.

Crepe verticali agli angoli delle pareti – nel caso in cui si riscontrino, agli angoli delle pareti della cantina, crepe verticali ampie più di mezzo centimetro significa che le fondamenta si stanno abbassando rispetto alle pareti e, pertanto, sarà urgente rivolgersi a uno specialista e prevedere opere di consolidamento dell’intera struttura.

 

È sempre bene ricordare che, anche le crepe più sottili assai comuni nelle case antiche, pur se non rappresentano un pericolo per la struttura e la tenuta dell’immobile, sono sempre una “porta aperta” per le infiltrazioni d’acqua.

crepe

Verifica solaio in legno della cantina

Analizzando la cantina è opportuno effettuare una verifica solaio al fine di valutarne tenuta e stabilità. Quindi, per prima cosa bisogna misurare tutti i cedimenti e le deformazioni visibili dei travi e dei travicelli.

A questo scopo sarà sufficiente stendere una fune tra le estremità degli elementi tenendo presente che, nel caso si riscontrino deformazioni superiori a un centimetro per metro lineare, potrebbe essere necessario puntellare il travicello o il trave.

Una volta ispezionati i danni più grossolani e visibili si dovrà procedere a un esame accurato di tutto il legname a vista andando in cerca di tracce di umidità, marcescenza o di infestazioni di tarli e insetti. Nel caso si trovino elementi di rinforzo tra i travetti significa che la struttura fu concepita, fin dalla sua costruzione, all’insegna della robustezza.

 

Come scoprire se la cantina è umida o a rischio di allagamento

Per scoprire se la cantina della vecchia casa che vorreste acquistare sia affetta da umidità o soggetta ad allagamenti basterà fare attenzione ad alcuni piccoli indizi molto rivelatori:

  • controllate che su pareti e pavimento non vi siano macchie d’acqua,quando ristrutturare una cantina
  • cercate macchie di ruggine intorno ai fissaggi metallici,
  • nel caso nella cantina sia presente una caldaia, controllate che sul pavimento sotto al boiler non vi siano tracce di ruggine o di fango,
  • nel caso la malta delle pareti e dei pavimenti sia stata a contatto per molto tempo con dell’acqua dovreste trovare delle efflorescenze e dei depositi biancastri, causati dalla reazione dei sali presenti nella malta con l’acqua stessa,
  • segni di marcescenza nelle strutture in legno sono un chiaro sintomo di un prolungato contatto con l’acqua,
  • se notate che tutti gli oggetti presenti nella cantina sono disposti su alte scaffalature o sono comunque ben distanti dal pavimento significa che, molto probabilmente, quella cantina è soggetta ad allagamenti o ha seri problemi di umidità da risalita,
  • controllate che l’ambiente sia ben aerato e che porte ed eventuali finestrelle non siano bloccate: una corretta ventilazione degli ambienti è uno dei migliori rimedi contro l’umidità.

Nel caso riscontriate che la cantina è particolarmente umida o addirittura soggetta a frequenti allagamenti potrebbe essere sufficiente controllare il sistema di drenaggio al piede delle fondazioni: in caso di difetti o guasti l’acqua può infiltrarsi anche nelle crepe più piccole. Inoltre, anche grondaie rotte e tombini otturati – non consentendo il corretto deflusso delle acque – possono essere causa di allagamenti o umidità persistente nei locali dei piani inferiori della vecchia casa, come per l’appunto la cantina.

Per valutare la situazione è bene affidarsi ad un esperto. Richiedete più preventivi per la ristrutturazione alle imprese della zona che, gratuitamente, proporranno la loro opzione dopo un accurato sopralluogo. In questo modo potrete ascoltare più campane e qualora decidiate di far effettuare i lavori riuscirete anche a risparmiare.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti