Come ristrutturare una casa di campagna

Stai pensando di ristrutturare una casa di campagna, ma non sai cosa fare? Ecco alcune idee che ti aiuteranno ad ottenere un ottimo risultato spendendo meno

ristrutturare una casa di campagna
Come ristrutturare una casa di campagna
User Rating: 4.1 (228 votes)

 

 

Una casa in campagna può essere definita un angolo di pace, dove trarre beneficio dalla natura e dal silenzio, un’opportunità per coloro i quali hanno bisogno di un rifugio dallo stress della città, dal traffico e dai rumori assordanti, dallo smog e dalle lunghe file. Come ristrutturare una casa di campagna quando c’è bisogno di rinnovare?

 

In campagna o in piccoli centri, la qualità della vita è certamente maggiore rispetto a qualsiasi altro contesto, soprattutto ad una certa età, quando le forze iniziano a venir meno e si ha più tempo per se stessi. Sempre più soggetti, infatti, si trasferiscono dalle grandi città a zone più tranquille dove potersi immergere nella tranquillità del paesaggio naturalistico. 

 

Pertanto, se qualcuno dovesse avere la fortuna di possedere una casa in campagna, potrebbe iniziare a pensare di ristrutturarla, facendo una valutazione iniziale nella quale considerare i punti critici dell’abitazione e pianificare i lavori in base alle priorità.

 

L’operazione di ristrutturazione dipenderà, ovviamente, dalle condizioni dell’abitazione e dalle risorse economiche e materiali a disposizione; quel che conta è che i lavori siano adattati al contesto circostante. 

 

ristrutturare una casa di campagna

 

La struttura e gli impianti

 

Per ristrutturare un rustico è importante cominciare avviando i lavori di rafforzamento della struttura e solamente in un secondo tempo ci si dedicherà alle scelte di tipo estetico ed al rinnovo della mobilia per gli interni.

 

Gli effetti dell’umidità causata dalle infiltrazioni dal solaio sono tra gli elementi più rilevanti da considerare. Inoltre, se sono presenti nel soffitto delle travi in legno andrebbero controllate per verificare la possibile esistenza di tarmi o muffa che potrebbero svigorirle. Nei casi più gravi sarebbe opportuno sostituirle per non compromettere la solidità della casa. 

 

Per chi decide di intraprendere questa strada, non deve dimenticare gli impianti e magari cercare di ottimizzarli per trasformarla in una casa a risparmio energetico. 

 

Ma anche fare impianti ecocompatibili diviene parecchio semplice, dal momento che un’abitazione in campagna è quasi sempre provvista di un camino, una stufa o un forno.

 

In questi casi basterà, quindi, collegare un termo camino o una caldaia senza sconvolgere tutto il sistema ed il suo originario fascino, mantenendone le tradizioni architettoniche.

 

La scelta dei materiali

 

ristrutturare una casa di campagnaIn linea generale, è consigliabile da un punto di vista estetico riprendere materiali originari della casa, come ad esempio il legno e la pietra.

 

Riguardo alle mura, ad esempio, si possono ricostituire con rivestimenti in muratura, con uno strato di sughero e una camera d’aria al fine di raggiungere un aspetto caratteristico e rurale, aggiunto ad una notevole capacità isolante.

 

Per gli interni, invece, si potrebbero usare prodotti rustici come mattonelle in cotto o graniglia anticate per la pavimentazione, il ferro battuto per realizzare scale o letti, le travi in legno per il soffitto ed i mattoni per le pareti, unendoli a materiali leganti nelle spaccature, per scongiurare possibili penetrazioni di acqua.

 

Nel caso in cui si voglia dare un aspetto più leggero, si può ricorrere a materiali come il ferro battuto, il laminato che ricrea il legno, senza rischiare però di rendere l’ambiente innaturale cancellandone la storia. 

 

Come ristrutturare l’interno

 

Bisogna inoltre, considerare la struttura portante dell’abitazione, e cercare di capire se necessita di rinforzi o di sostituzioni.

 

ristrutturare una casa di campagna

 

 

Un’attenzione particolare va alle porte ed alle finestre, controllandole sia per assicurarsi che siano funzionali sia per considerare un aumento degli infissi per una maggiore entrata di luce e quindi una casa più luminosa.

 

Se non sono sufficientemente efficienti, vanno rimpiazzate, magari con un doppio vetro per proteggersi dal freddo.

 

Una volta conclusa l’operazione di mantenimento, i lavori si devono concentrare sulla ristrutturazione dell’interno e sull’opera di ammodernamento, tingendo le pareti per rinfrescare e pulire le stanze ed semmai incollando delle piastrelle sui muri. 

 

Solitamente, lo spazio più importante viene destinato alla cucina, in passato molto spaziose per accogliere più generazioni; essa va arredata meglio con mobili in legno, con credenze in vetro, manufatti in rame, utensili colorati per allietare la zona pranzo.

 

Per una casa rustica può essere appropriata anche la cucina in muratura. Da non dimenticare il camino, il quale accoglie e raccoglie tutta la famiglia.

 

Nelle case di campagna la zona notte si trova, spesso, ai piani sovrastanti. Nella camera matrimoniale si potrebbe optare per un letto in ferro battuto, delle confortevoli poltrone, o semplicemente un classico baule davanti al letto.

 

Per coloro che preferiscono una casa rustica ma allo stesso tempo moderna, è sempre possibile mettere di fronte alle pareti grezze un arredamento più contemporaneo, attraverso un mix di stili che generano un grande fascino.

 

Scegliere i complementi più adatti ad una residenza immersa nella natura è stimolante e divertente. 

 

Come ristrutturare l’esterno

 

ristrutturare una casa di campagna

 

Quando si parla di parte esterna, si fa riferimento innanzitutto al tetto, che deve essere dotato di precise caratteristiche, come ad esempio le proprietà isolanti, in modo da assicurare che non ci siano delle perdite.

 

Un’idea particolare è quella di eliminare un tetto a spiovente per creare un terrazzo, con una zona barbecue dove poter fare dei pranzi completamente in mezzo alla natura.

 

Sul terrazzo o sui balconi, nel caso in cui siano presenti, si possono coltivare piante e fiori colorati.

 

Inoltre, se la parte esterna è arricchita di verande o portici, è opportuno allestirli con tavoli e sedie in legno. 

 

L’esterno viene alle volte trascurato; in realtà, esso andrebbe concepito come un biglietto da visita, e dunque curato nei dettagli e reso più appetibile anche per i bambini. In una casa di campagna che si rispetti, essendo spesso isolata e non permettendo molto contatti con i vicini, non devono mancare spazi di svago per giocare a pallone o giochi, come altalene e scivoli, anche creati manualmente. 

 

Infine, l’ambiente dovrebbe essere abbellito non sono con fiori, ma con alberi di frutti e giardini dove passare il tempo lavorando, una volta raggiunta l’età della pensione. 

 

Un bel giardino non sboccia per caso, è il complesso armonioso di molti elementi: dai fiori ai prati, dagli alberi agli arbusti, dai cancelli alle recinzioni; realizzare un giardino significa unire tutti questi fattori in modo piacevole ed armonioso, ma soprattutto semplice e pratico da mantenere. Non necessariamente occorre rivolgersi ad un professionista del giardinaggio, ma è anche possibile tentare con il fai da te, che con un po’ d’impegno, spesso regala grandi soddisfazioni!

 

Quanto costa ristrutturare casa?

 

Quando vogliamo ristrutturare una vecchia casa di campagna bisogna considerare le lavorazioni tipiche per qualsiasi ristrutturazione di casa e quindi calcolare una serie di fattori, quali gli interni, l’impianto elettrico e quello idraulico, le modalità di riscaldamento dell’abitazione, il camino, i pavimenti, gli infissi, le porte.

 

Nei casi in cui l’abitazione non sia in buone condizioni bisogna fare attenzione ad un probabile restauro del tetto, con un relativo aumento dei costi. 

 

Queste tipologie di opere possono oscillare tra i 400€ ed i 600€ al metro quadro, ma naturalmente i prezzi variano in base al punto di partenza ed a ciò che si vuole ottenere.

 

Un costo da aggiungere sono i materiali scelti, come le piastrelle, i sanitari, gli infissi, le porte. Stimare questa spesa è seriamente difficile, in quanto i prezzi sono ampiamente variabili in base ai materiali selezionati, che vanno da quelli economici a quelli più sfarzosi. Ad ogni modo per risparmiare conviene sempre richiedere più preventivi per ristrutturazione casa e scegliere l’offerta migliore. Il consiglio è senza dubbio di far effettuare un sopralluogo alle ditte che proporranno il loro preventivo, poiché è veramente difficile dare un prezzo preciso senza vedere da vicino il da farsi.

 

Una casa di campagna potrebbe essere sfruttata anche per destinarla ad un bed & breakfast o un agriturismo, ma in questo caso i lavori sarebbero più importanti e richiederebbero un maggiore dispendio di denaro e di accortezze relative al comfort ed alla privacy degli ospiti.

 

 

Ecco una testimonianza ricevuta da un lettore del blog su questo articolo “Come ristrutturare una casa di campagna“:

 

Ciao, mi chiamo Rocco e finalmente ho acquistato la mia casa di campagna. Dopo tanti anni vissuti in città, tra il traffico, le mille corse per far combaciare tutto, e un inquinamento acustico ed ambientale che mi aveva stancato già da tanto, avevo già in mente che quando sarei andato in pensione avrei venduto il mio appartamento e mi sarei trasferito in campagna. Lontano dal chiasso e dal rumore.

Ho deciso di acquistare una soluzione da ristrutturare, perché mi è costata veramente pochissimo, la casa non è messa malissimo ma, nonostante io non me ne intenda di ristrutturazioni, vi sono comunque dei punti deboli e vorrei pianificare i lavori da fare a seconda di queste criticità.

Vorrei soprattutto mantenere il più possibile la casa nella sua condizione originaria, rispettando i materiali esistenti laddove è possibile, però mi è stato detto che in alcuni punti la struttura interna presenta dei problemi e che è necessario procedere con dei rinforzi o con delle sostituzioni alle strutture portanti: ovviamente vorrei essere anche al sicuro e non rischiare che per mia negligenza si possano verificare delle lesioni o dei crolli, ed inoltre vorrei controllare l’aspetto umidità che mi preoccupa non poco.

Ho contattato un’impresa della zona, che mi ha proposto un rifacimento della struttura, con modifica dei materiali interni, ma al di là dei costi che mi sono sembrati molto alti, non mi convince moltissimo l’idea di stravolgere l’idea iniziale della casa di campagna: ho avuto insomma l’impressione che ci fosse un interesse secondario nello stravolgimento totale della struttura.

Per questo motivo, ho iniziato a documentarmi in rete ed ho letto che, con la dovuta attenzione nei punti critici, e previa valutazione di un tecnico, potrei mantenere in vita almeno una parte dei materiali preesistenti o comunque rendere la casa il più possibile vicina al suo aspetto originario.

Ho pensato anche all’installazione di una cucina in muratura, ma necessito di consigli più affidabili e qualificati per ottenere un risultato davvero efficace e soprattutto privo di conflitto di interessi.

Cercando in rete mi sono imbattuto su questo sito, ed ho letto l’articolo sulla ristrutturazione di una casa di campagna, che mi ha dato molti spunti su cui riflettere anche in merito alle idee che vorrei concretizzare (rispetto dei materiali esistenti, uso di infissi più nuovi come ad esempio quelli col doppio vetro, riorganizzazione di alcuni ambienti che non mi piacciono, ecc.).

Inoltre, vorrei ottenere questi risultati spendendo il meno possibile, e su questo sito ho scoperto di poter chiedere ed ottenere diversi preventivi gratuitamente e senza impegno, per scegliere l’azienda migliore. Ed è sicuramente quello che farò. Grazie mille!

 


 

Ecco un’altra testimonianza ricevuta il 19/08/2019 da un lettore del blog su questo articolo “Come ristrutturare una casa di campagna“:

 

Ciao, io sono Renata L, abito a Pavia. Io e mio fratello abbiamo avuto in eredità da uno zio un grande rustico a Morimondo, un pittoresco e incantevole borgo a circa 30 km da Pavia, molto visitato dai turisti.

Abbiamo abbiamo deciso di ristrutturarlo non solo per viverci, ma anche per ricavarne degli alloggi per turisti, chiedendo anche un aiuto economico ai nostri genitori, che sono anche loro d’accordo su questa nostra scelta.

Le spese da affrontare non sono certo piccole, ma questo lo abbiamo già tenuto in conto! Abbiamo trovato le interessanti guide di Edilnet cercando dei suggerimenti per le ristrutturazioni e così abbiamo deciso di farci contattare per avere preventivi gratuiti da qualche azienda della zona.

Mio fratello ha già avuto dei preventivi da tre diverse ditte, (vediamo se ci chiama anche la quarta!) che sono tutti un po’ meno alti di un preventivo che ci è stato fatto tempo fa da una ditta che ha consultato mio padre. 

Vedremo poi quale sarà la proposta più conveniente e in quali tempi ci verranno fatti i lavori, poi sceglieremo come procedere. Saluti da Pavia. Renata L

 


 

Se vuoi raccontarci la storia sui lavori che hai svolto, contattaci ed inviacela, la pubblicheremo on-line dopo un controllo senza riferimenti personali. Se sei alla ricerca di un’impresa specializzata, confronta 4 preventivi gratuiti online!

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti