Come redigere il CILA

Per determinati interventi di manutenzione straordinaria è necessario redigere il CILA. Di che cosa si tratta, quando è obbligatorio e dove va presentato?

Redigere il CILA
Come redigere il CILA
User Rating: 5 (11 votes)

Richiedi Preventivi Gratuiti

In questo contenuto vi spiegheremo come redigere il CILA: si tratta di un documento imposto da precise norme di legge in occasione di determinati interventi di manutenzione straordinaria negli edifici.

Quando in un immobile devono essere effettuate alcune opere di manutenzione straordinaria, deve essere presentata presso l’ufficio tecnico (o ufficio ‘dell’edilizia’) del proprio Comune una precisa comunicazione, conosciuta con il nome di CILA: si tratta
di uno strumento normativo introdotto nel 2010 con la Legge 73, il cui fine è quello di realizzare determinate opere manutentive presso gli edifici (è importante sottolineare che la mancata comunicazione dell’inizio dei lavori  viene sanzionata con un’ammenda).Redigere il CILA

Grazie al decreto ‘Sblocca Italia’, la compilazione del modulo relativo alla comunicazione CILA è stata semplificata: vengono infatti previsti modelli unici e uguali per ogni Regione o Comune italiano, i quali comprendono anche una parte da poter modificare secondo le varie normative regionali e di settore.

Con il documento CILA viene così ridotta sia l’attesa per l’inizio dei lavori e sia il per i diritti di segreteria. E però importante sottolineare che tale comunicazione è valida solo per interventi che non necessitano di precise autorizzazioni e particolari permessi, come ad esempio quello di costruire!

Come redigere il CILA?

Redigere il CILAInnanzitutto precisiamo che tale comunicazione di inizio attività va utilizzata da professionisti e aziende che operano nel campo dell’edilizia libera, ma solo nei casi di manutenzione straordinaria che non richiedono interventi su aree strutturali dell’edificio: ad esempio è possibile spostare o abbattere un muro non portante e aprire qualche nuova porta semplicemente effettuando una comunicazione approvata da un tecnico.

Ricordiamo inoltre che questa procedura permette anche di poter fruire in maniera più semplice degli eventuali bonus per le ristrutturazioni e per l’efficienza energetica previsti dalla legge. Le documentazioni richieste per redigere il CILA vanno consegnate presso l’apposito ufficio del proprio Comune e sono le seguenti:

1) comunicazione firmata dal proprietario e da chi effettua il progetto 2) relazione stilata di un tecnico abilitato 3) elaborati del progetto 4) dati dell’impresa che esegue il lavoro e DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).Redigere il CILA

Per redigere il CILA, per quanto concerne la compilazione del modulo, nella prima parte occorre inserire correttamente i vari dati richiesti, successivamente, il progettista deve provvedere a dichiarare di aver incaricato dei tecnici abilitati (nella sezione 2 del modello), oppure di aver dato l’incarico ad altri professionisti (nella sezione h).

Infine, è utile ricordare che è possibile cercare il modello online scaricandolo gratuitamente, oppure può essere ritirato presso l’ufficio tecnico del proprio Comune, luogo in  cui si possono ottenere eventuali ulteriori chiarimenti e informazioni su come redigere il CILA.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti