Come si posano i mattoni?

Come si posano i mattoni? La posa dei mattoni necessita degli utensili classici per l'edilizia, come cazzuola, scalpello e livella a bolla.

come si posano i mattoni
Come si posano i mattoni?
User Rating: 5 (1 votes)

La posa dei mattoni è forse uno dei mestieri più antichi del mondo, ed esiste da quando l’uomo ha deciso di costruirsi una capanna in fango o un muro di recinzione. Con il passare del tempo è diventato sempre più importante e si è evoluto in diverse forme, tuttavia nessuna di esse, sia che si costruisca una legnaia o un grattacielo, può fare a meno di un uomo, un mattone, un secchio e la malta cementizia. In questo articolo andremo a trattare come si posano i mattoni, alcuni consigli e gli utensili da utilizzare.

 

Come si posano i mattoni

Se prendiamo in considerazione la posa dei mattoni per costruire un muro, di qualsiasi genere esso sia, ci possono essere diversi modi, tuttavia principalmente dovranno essere fatte alcune azioni che sono sostanzialmente uguali in ogni situazione. Per prima cosa dovremo preparare la zona in cui metteremo la prima fila di mattoni.

Se si tratta di costruire un muro su un determinato pavimento, dovremo smantellare la zona in cui si ergerà la costruzione, grazie all’azione dello scalpello e al mazzuolo. Dunque dovremo provvedere a disegnare sul pavimento la larghezza e la lunghezza del muro che intenderemo ergere. Questa tracciatura del perimetro ci permetterà di andare a smantellare unicamente la zona in cui il muro sarà eretto. Fatto ciò potremo scavare fino a giungere alla base che viene denominata come soletta, solitamente in calcestruzzo, che sarà bagnata con una spungna ben intrisa d’acqua.

Il passo successivo prevede che con la cazzuola si vada a creare uno strato di malta cementata di circa 5 cm che verrà stesa con la cazzuola e livellata il più possibile in modo tale che questa stesura sia liscia ed omogenea. A questo punto sarà nostra premura fissare tra due listelli una lenza di guida, tesa, che ci garantirà un aiuto per tenere una costruzione rettilinea.

realizzazione di un muro in mattoni

Con la cazzuola prenderemo una quantità necessaria di malta che possa avere uno spessore indicativo di un centimetro e mezzo, da mettere sulla fondazione. Da questo momento in poi potremo incominciare con la posa dei mattoni. Se si tratta di mattoni pieni, sarà il caso di immergerli in una bacinella d’acqua prima della stesura, così che si possano amalgamare meglio con la malta, la quale dovrà essere spalmata mattone per mattone, ovviamente dal lato che si utilizzerà per stedere quello successivo.

Una volta messo in posa il mattone, con il manico della cazzuola bisognerà premere su di esso, così che la pressione esercitata farà trabordare la malta in eccesso che verrà recuperata con la cazzuola e rimmessa nel secchio della malta. Per garantire solidità e bellezza estetica le diverse file di mattoni dovranno essere sfalsate, il che vuol dire che il primo mattone della fila verrà tagliato a metà.

Gli strati successivi di mattoni verranno messi in posa seguendo le stesse indicazioni, strato per strato. A tal proposito sarà importante utilizzare la livella a bolla per avere un muro che possa definirsi dritto, mentre il filo a piombo ci sarà utile per verificarne la verticalità.

 

Posa dei mattoni: a cosa fare attenzione

Come detto precedentemente la cosa primaria a cui fare attenzione è la base su cui poggiare il primo strato di mattoni. È molto importante che sia ben livellato e che possa garantire una messa in posa regolare.

Il secondo punto è la stesura omogenea della malta. Il terzo è la messa in bolla, azione che deve necessariamente essere fatta con regolarità poiché un muro storto o pendente comprometterà ogni tipo di suo utilizzo, oltre che la sua solidità necessaria.

 

Posa dei mattoni: gli attrezzi necessari

Per una corretta messa in posa dei mattoni, ci vogliono una serie di attrezzi ad utensili tipici dei lavori in muratura. Inoltre una discreta manualità e un po’ di esperienza saranno sicuramente qualità che potranno essere molto utili.

Ecco qui di seguito gli attrezzi che ci serviranno per la messa in posa dei mattoni:

 

  • Spugna – intrisa d’acqua, ci servirà per la preparazione del primo stato di mattoni. Con la spugna andremo ad umidificare il calcestruzzo su cui poggiare la prima fila.
  • Secchio – in questo recipiente andremo a mettere la malta cementata che ci servirà da collante tra mattone e mattone.
  • Cazzuola – la cazzuola è l’attrezzo classico con il quale si stende la malta. Di forma trapezoidale, è formata da una lama tondeggiante o squadrata e da un manico in legno.
  • Mazzuolo – è una sorta di grosso martello, con l’impugnatura in legno e la parte che serve per l’impatto in gomma dura.
  • Scalpello – è un utensile molto utilizzato nei lavori in muratura. Ne esistono principalemnte di due tipi, lo scalpello a punta (utilissimo per la demolizione di parti dure, compreso il cemento) e lo scalpello a taglio (perfetto per la rimozione delle piastrelle e utile per creare tracce, sia per impianti idrici che per quelli elettrici).
  • Martello pneumatico – per la demolizione di zone più dure. Deve essere utilizzato da mani esperte, altrimenti si rischiano danni evitabili.
  • Livella a bolla – questo attrezzo ci serve per mantenere la pendenza giusta sia nella stesura dei mattoni che nel muro che si sta costruendo.
  • Filo a piombo – conosciuto anche come piombino, è utilizzato per determinare la verticalità del muro che si sta costruendo.
  • Lenza – viene tesa tra due listelli per delimitare il limite dal muro. Solitamente seguendo la lenza tesa si versa della calce a mo’ di striscia, così che sulla superficie venga disegnato la larghezza e la lunghezza del muro che si andrà ad erigere.

 

Posare mattoni: a chi rivolgersi

Per posare bene i mattoni bisogna avere una certa dimestichezza, che si acquisisce nel tempo, con anni di esperienza. È infatti classica la figura del giovane apprendista che segue i muratori più esperti per imparare il mestiere… è un’immagine che si perde nella notte dei tempi. Ma uscendo dal romantico ed entrando nello specifico, posare mattoni può essere fatto come “fai da te” per piccoli lavori e se appunto si ha una certa dimestichezza.

Per lavori più seri che necessitano di perizia o se semplicemente non è nelle vostre corde sperimentare qualcosa di nuovo, è sempre meglio rivolgersi a professionisti. Il passaparola può essere un buon mezzo di ricerca di personale per lavori in casa, altrimenti è sempre meglio rivolgersi a ditte specializzate nelle vicinenze della vostra abitazione.

Se non ne conoscete e volete perciò avere una panoramica più ampia, vi consigliamo di utilizzare internet, con una semplice richiesta potrete trovare nella vostra zona ditte specializzate e muratori che possano aiutarvi nei vostri lavori domestici. Per restauri e lavori più complessi vi consigliamo di richiedere preventivi presso ditte specializzate, che abbiano anni di esperienza alle spalle… come sempre, nell’edilizia, non ci si improvvisa mai professionisti, meglio quindi scegliere la professionalità.

 

Dove acquistare mattoni

Per reperire mattoni, a seconda della tipologia che ci può servire, è possibile andare presso negozi che vendano materiali per edilizia. Ce ne sono in ogni città. Inoltre anche un certo tipo di ferramenta molto attrezzato potrebbe essere fornito di qualcosa che possa fare al caso nostro, oltre che i negozi di fai da te e bricolage. Nelle aree commerciali adibite a centri commerciali, spesso sono presenti grandi rivenditori di materiali edili, oltre ad arredamenti per interni. In questo caso sarà possibile trovare i materiali di cui abbiamo bisogno, con una certa semplicità.

Ma ormai da diversi anni è molto florido il mercato online. Infatti basta andare in qualsiasi motore di ricerca e digitare le parole “vendita mattoni” e si avranno una serie di siti specializzati in cui poter richiedere e verificare tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Inoltre, se avremo un po’ di tempo per svolgere le nostre ricerche e comparazioni, potremo trovare offerte e condizioni vantaggiose, così che si possa risparmiare almeno sulle materie prime di cui avremo bisogno.

 

Posa dei mattoni: come risparmiare

Abbiamo poco fa sottolineato come sia possibile tramite il web vedere e comparare i vari prezzi riguardanti le materie prime da acquistare, così che si possano trovare sconti e promozioni utili a garantirci un risparmio. Ma come per i materiali, è possibile anche ricercare e comparare ditte edili per la posa dei mattoni, richiedendo per mezzo di Edilnet.it.

In questo caso sarà sempre opportuno verificare l’attendibilità delle ditte che andremo a contattare, considerando che la ricerca del maggior risparmio va bene, ma non sempre è sinonimo di qualità.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti