Box doccia in legno: idee e suggerimenti

Ecco cosa c’è da sapere i box doccia in legno: pro e contro, tipologie di legno da preferire, costi e tecniche per risparmiare.

Idee e suggerimenti per un box doccia in legno.
Box doccia in legno: idee e suggerimenti
Rating Utenti: 4.9 (2 voti)

 

 

I box doccia in legno rappresentano un’alternativa al classico box doccia? Il legno garantisce buone prestazioni o è un veicolo di muffe? Nell’articolo che segue rispondere a queste e ad altre domande, faremo una panoramica sull’argomento e offriremo qualche consiglio per chi vuole risparmiare senza mettere in secondo piano la qualità.

 

Le caratteristiche di un box doccia in legno

 

In realtà, i box doccia in legno non esistono. O, almeno, non esistono quelli interamente in legno. Questo materiale, infatti, viene impiegato al massimo per realizzare il piatto doccia. Non si tratta di un vezzo estetico, ma di una scelta precisa che, per quanto non ininfluente dal punto di vista del prezzo, pone in essere conseguenze dal punto di vista funzionale.

 

I box doccia in legno (anzi, con i piatti in legno) rappresentano una variante ancora poco diffusa, ma in grado di migliorare l’esperienza di fruizione di questa doccia, e per nulla pericolosa in termini sanitari, anzi.

 

Un piatto doccia in legno.

 

Box doccia in legno: pro e contro

 

Il pregio più importante e significativo dei box doccia con piatto in legno consiste nelle garanzie di sicurezza. I piatti doccia classici sono per natura lisci, quindi potrebbero provocare delle cadute, almeno potenzialmente. Il legno, invece, è un materiale antiscivolo per definizione, dunque non pone in essere questo rischio.

 

Inoltre, il legno è più igienico del metallo, del PVC, della ceramica e del qualsiasi altro materiale di cui può essere composto un piatto doccia. Questa caratteristica non è affatto scontata: anzi l’immaginario collettivo il legno come un materiale che favorisce la comparsa di muffe e funghi. Almeno riguardo ai box doccia, non è affatto così. Se appartenente a tipologie specifiche, ben trattato e sufficientemente mantenuto, il legno è igienico al 100%.

 

L’unico difetto dei box doccia in legno consiste nel prezzo. Sia chiaro, non è altissimo, ma comunque è mediamente superiore a quello dei box tradizionali.

 

Box doccia in legno: quale scegliere?

 

Le tipologie di box doccia in legno, ovvero con fondo legno, sono due: con piatto doccia fisso e con pedana. La caratteristica principale di quest’ultima è la sua removibilità. Si può rimuovere facilmente, rivelando un piatto classico.

 

I piatto doccia fissi, invece, non sono removibili e sostituiscono il piatto completamente e definitivamente.

 

Ancora più importante è la scelta del materiale, ovvero del tipo di legno. In genere, si preferisce il teak, che spicca per estetica, per solidità e resistenza all’acqua e alle sostanze chimiche. Tuttavia, in quanto legno, necessita comunque di un trattamento impermeabilizzante.

 

Un box doccia con parete in legno.

 

Installazione box doccia in legno: a chi rivolgersi?

 

Il box doccia con piatto in legno rappresenta una variante sui generis del box doccia tradizionale. Anche perché, per ora, i pregiudizi attorno allo strumento legno sono molto forti (es. suscettibilità alle muffe). Per questo motivo, sia la vendita che l’installazione di questo tipo di box è appannaggio di poche imprese. Dunque, prima di trovare la figura che fa per voi, preparatevi a faticare un po’.

 

Rivolgetevi, quindi, solo a imprese specializzate nell’installazione di box doccia particolari, in grado di trovarsi a loro agio anche con varianti poco comunque e con quell’interessante strumento che è il legno.

 

Box doccia in legno: quali i prezzi?

 

I prezzi, come abbiamo visto, sono molto variabili. Da questo punto di vista, non si segnalano grosse differenze con i box doccia tradizionali. Anche in questo caso in gioco ci sono fattori quali il materiale (ovvero il tipo di legno), la presenza di eventuali accessori e il margine di descrizione che si riservano tanto i produttori quanto gli installatori. Ad ogni modo, è raro spendere più di 4.500 euro, tutto compreso (acquisto e installazione).

 

  • Box doccia in legno poco pregiato e con pochi accessori: da 700,00 € a 1.300,00 €.

 

  • Box doccia in legno pregiato e con molti accessori: da 1.300,00 € a 1.800,00 €.

 

  • Box doccia in legno pregiato e pluriaccessoriata: da 1.900,00 € a 4.500,00 €.

 

un box doccia con sauna in legno.

 

Box doccia in legno: come risparmiare?

 

Ovviamente, è possibile risparmiare anche quando si intende acquistare e far installare un box doccia in legno. La questione va però maneggiata con cura, visto il rischio di sacrificare la qualità sull’altare del risparmio. Tra i due elementi occorre che vi sia un certo equilibrio. Ecco cosa fare.

 

  • Contattate più imprese.

 

  • Chiedere a tutte il preventivo.

 

  • Confrontare le ipotesi di costo così ottenute.

 

  • Individuare l’impresa che sembra garantire il miglior rapporto qualità prezzo.

 

Il numero minimo di preventivi che occorre prendere in considerazione è quattro. Dove trovarli senza spendere un capitale in telefonate? Ovviamente, nei portali di confronto preventivi. Il migliore in circolazione è Edilnet.it.

 

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE!

Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)