Pompa di calore o caldaia?

Ecco una guida breve ma esaustiva su cosa scegliere tra pompa di calore o caldaia, con un focus sui pro e i contro i ciascuna soluzione, e sui prezzi.

pompa di calore o caldaia
Pompa di calore o caldaia?
User Rating: 5 (1 votes)

Quando si parla di climatizzazione, spesso la scelta è tra pompa di calore e caldaia. Le due soluzioni presentano parecchie differenze, dunque non è semplice venirne a capo. In questo articolo offriremo gli strumenti necessari a prendere una decisione in maniera consapevole, e offriremo una panoramica ampia dei pro e dei contro.

 

Pompa di calore: pro e contro

La pompa di calore è un dispositivo per la manipolazione della temperatura, più banalmente per il riscaldamento e il raffreddamento degli ambienti, relativamente poco diffuso ma molto interessante. Sfrutta il cosiddetto Ciclo di Carnot, un sistema che consente lo scambio di calore tra due sorgenti che si caratterizzano per le temperature diverse. Quando un ambiente viene riscaldato con la pompa di calore, per esempio, il dispositivo cattura il calore che si trova all’esterno e lo trasferisce all’interno. Nella pratica, le pompe di calore, almeno in riferimento alle caldaie, presentano pro e contro. Ecco i pro.

  • Impatto ambientale nullo. Il Ciclo di Carnot sfrutta la fisica dei fluidi, non vi è alcun combustibile – che sono invece presenti nelle caldaie. Le emissioni quindi sono nulle, a esclusione di quelle causate dal normale consumo di energia elettrica.
  • Reversibilità del ciclo. Le pompe di calore possono essere utilizzate sia per riscaldare che per refrigerare un ambiente. Il Ciclo di Carnot, infatti, può agire in entrambe le direzioni.
  • Bassi costi di gestione. Non essendoci combustibile, i costi di mantenimento sono piuttosto contenuti.

Questi, invece, sono gli svantaggi.

  • Ingombro. La pompa di calore agisce su due livelli: l’interno e l’esterno. Ciò implica che, per montare la pompa di calore, è necessario disporre di spazio esterno all’abitazione.
  • Costo iniziale alto. La pompa di calore costa molto, sicuramente più di una caldaia.
  • Suscettibilità alle temperature estreme. La pompa di calore, lo abbiamo già detto, funziona sia in estate che in inverno. Tuttavia, quando le temperature sono troppo basse, e la sorgente esterna “contiene” poco calore, si può registrare un calo delle prestazioni.

 

Caldaia: pro e contro

Il principale rivale della pompa di calore è la caldaia. Essa funziona in virtù di principi completamente diversi. In buona sostanza, all’interno della caldaia viene bruciato un combustibile, il calore sprigionato riscalda un fluido il quale, distribuito su tutto l’appartamento, contribuisce al riscaldamento.

La caldaia è l’alternativa alla pompa di calore più diffusa. Lo è in virtù di alcuni pregi indiscutibili.

  • Occupa poco spazio. Ciò è vero soprattutto per le caldaie murali, che possono essere fissate alle pareti e ospitate all’interno di apposite nicchie.
  • E’ costante. La sue prestazioni non variano, come accade per le pompe di calore, quando la temperatura scende, bensì si mantiene costante.
  • Costa poco. O, almeno, costa meno delle pompe di calore.

La caldaia presenta però alcuni svantaggi.

E’ inquinante. E’ vero, i modelli più recenti, come quelli a condensazione, inquinano molto di meno. In ogni caso, le emissioni sono maggiori rispetto a quelle di una normale pompa di calore.

E’ mediamente meno efficiente. La pompa di calore è più efficiente della caldaia (sempre se le temperature all’esterno non sono polari), sebbene la variante a condensazione raggiunga livelli prestazioni simili, o di poco inferiori.

Non refrigera. Può sembrare una ovvietà, ma è un elemento da prendere in considerazione quando il confronto tra pompa di calore e caldaia. La pompa di calore riscalda e refrigera, la caldaia riscalda e basta.

 

Pompa di calore o caldaia: come scegliere

Non esiste una alternativa migliore in assoluto. Tutto dipende dal contesto e dalle proprie esigenze. In linea di massima, se volete un unico dispositivo per la climatizzazione, che funzioni quindi sia di inverno che di estate, dovreste optare per la pompa di calore. Ma solo se avete una buona disponibilità economica (visto l’elevato costo iniziale) e avete a disposizione un certo spazio per installare l’unità esterna. Inoltre, la pompa di calore non è molto indicate per quelle zone che, di inverno, raggiungono temperature piuttosto rigide.

Per il resto, l’opzione migliore rimane la caldaia: pratica, “abbastanza efficiente”, a portata di tutti.

caldaia per riscaldamento interno

 

Pompa di calore e caldaia: a chi rivolgersi?

Se intende acquistare una caldaia, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sono numerosi i brand che mettono a disposizione modelli efficienti e a basso costo. Tra i più rinomati: Vaillant, Bosch, Hotpoint, Ariston. Per quanto riguarda le pompe di calore, la scelta si restringe. I nomi che dovreste prendere in considerazione sono Vaillant, Viessman e Sucho.

Le caldaie possono essere acquistate nei punti vendita ufficiali, presso i rivenditori convenzionati o anche su internet. Negli e-commerce si trovano offerte interessanti, ma è difficile usufruire del parere di un esperto.

Per ciò che concerne l’installazione, è bene fare riferimento a imprese specializzate. Il fai da te è sconsigliato, e in caso di installazione di pompa di calore praticamente impossibile.

condizionatore a pompa di calore

 

Pompa di calore o caldaia: come risparmiare

I prezzi sono piuttosto eterogeni, quindi le opportunità di risparmio sono numerose. Il consiglio è di non fermarsi alla prima offerta in cui ci si imbatte, bensì di studiare più cataloghi, in modo da aumentare le probabilità di trovare una soluzione dal buon rapporto qualità prezzo.

Stesso discorso per ciò che concerne l’installazione, con l’unica differenza che l’arma, qui, è il preventivo. Raccogliete tre o quattro preventivi, comparateli e scegliete: risparmierete di certo.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti