Il calcestruzzo aerato in edilizia: quali sono gli usi e quali le caratteristiche

Il calcestruzzo aerato in edilizia: quali sono gli usi e quali le caratteristiche
Rating Utenti: 5 (27 voti)

Il calcestruzzo aerato autoclavato è un materiale edile estremamente leggero, con notevoli vantaggi dal punto di vista costruttivo: è considerato tra i calcestruzzi più importanti per ottenere un ottimo isolamento termico e acustico. Ideale, dunque, per una casa in pieno centro cittadino o per le abitazioni di campagna, soprattutto nelle zone soggette a umidità e sbalzi di temperatura.

 

Blocchi di calcestruzzo cellulare autoclavato

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: cos’è

 

È interessante notare come il calcestruzzo aerato autoclavato offra il cosiddetto “sistema di vuoto”, che è la caratteristica principale del materiale. È considerato un materiale di auto recupero ed è estremamente maneggevole, oltre che rapido per la messa in posa. Infine, bisogna considerare l’aspetto ecologico del calcestruzzo aerato autoclavato.

 

Nel settore dell’edilizia, questo materiale permette di rispondere alle moderne esigenze di comfort e praticità. Temi come l’inquinamento acustico o ambientale sono all’ordine del giorno: perché non proteggere l’abitazione grazie alle proprietà del materiale edile?

 

Tecnicamente, la composizione del calcestruzzo cellulare autoclavato presenta la sabbia silicea, l’ossido di calcio, l’acqua e il cemento Portland. Il fatto che sia presente la sabbia silicea è positivo: un materiale non invasivo, ricco di benefici dal punto di vista ecologico.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: caratteristiche tecniche

 

Il colore tipico del calcestruzzo aerato autoclavato è bianco: per molti versi, ricorda vagamente il polistirolo espanso. Leggerissimo e dall’elevato potere coibentante, il materiale è ignifugo e ha un’elevata resistenza al gelo. Dal punto di vista dell’isolamento termico e acustico, offre moltissimi vantaggi. Maggiormente, si tende a sfruttare il materiale in quanto isolante termico e barriera contro il fuoco. Può rivelarsi efficace per realizzare alcuni strati isolanti nei pavimenti.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: a cosa serve?

 

Nell’epoca moderna, si rende necessario valutare dei materiali che possano sostenere l’ambiente ed essere in grado di offrire praticità e comfort. L’ecologia e l’edilizia devono dunque imparare a coesistere, scegliendo di puntare su materiali leggeri e che rispettano l’ambiente, come il calcestruzzo aerato autoclavato. Quali sono le sue utilità? A cosa serve?

 

Quando si valutano le materie prime per la costruzione di un edificio, bisogna approfondire delle questioni: il materiale è poroso? Bisogna realizzare delle scanalature? Qual è la sua capacità di incollaggio? L’utilizzo del calcestruzzo aerato autoclavato è ideale per un’ottima riuscita di operazione di posa. Serve per aumentare il potere coibentante degli edifici e per renderli maggiormente ignifughi e antisismici.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: quali tipologie?

 

Il calcestruzzo aerato autoclavato si differenzia dagli altri materiali edili in quanto mantiene sempre la stessa tipologia, realizzata a partire dallo sfruttamento di acqua, gesso, calce, sabbia silicea, cemento Portland e polvere di alluminio. Tuttavia, sul mercato, il materiale è conosciuto in diversi termini: per ognuno, possono variare alcune caratteristiche, sebbene in misura minore: citiamo per esempio il Durox, il Celcon, l’Iperblock, il Siporex, il MattONE (DocAirconcrete) e molti altri. In fase di acquisto, si ritiene dunque opportuno leggere le schede tecniche dei vari calcestruzzi aerati autoclavati.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: pregi e difetti

 

Quali sono i pro e i contro del calcestruzzo aerato autoclavato? Tra i pregi maggiori nello sceglierlo, citiamo indubbiamente la sua resistenza e la leggerezza. Grazie ai sistemi di vuoto di aria, i blocchi di calcestruzzo cellulare autoclavato non sono mai eccessivamente pesanti, ma anzi possono essere sollevati in modo piuttosto semplice. La messa in opera del materiale è estremamente rapida rispetto ad altre tipologie.

 

Alla leggerezza, dunque, si aggiunge la posa in opera. Sono ottime anche la permeabilità dell’acqua e l’isolamento termico e acustico. La porosità del materiale previene i rumori molesti e al contempo garantisce di risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica, in seguito alla sua capacità di isolante termico. In genere, comunque, il calcestruzzo aerato pone resistenza al fuoco ed è adatto alle zone sismiche.

 

Tra i difetti del calcestruzzo aerato autoclavato si citano invece la scarsa resistenza al taglio e, purtroppo, la friabilità del materiale. Rispetto ad altri materiali, questo non è idoneo a sostenere mobili molto pesanti o mensole, che possono causare anche delle crepe interne o piccole fratture. In fase di muratura, si rende necessaria maggiore attenzione a questo aspetto.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato o cartongesso?

 

Durante la scelta del materiale edile, molto spesso si è indecisi tra il calcestruzzo cellulare autoclavato o il cartongesso. Abbiamo già visto quali sono i pregi e i difetti del primo, ma quali sono i vantaggi del cartongesso? Un materiale ampiamente utilizzato nel settore dell’edilizia leggera.

 

Il cartongesso, noto con il termine di gesso protetto, può essere prodotto in base alle funzionalità richieste: per esempio, si presenta con proprietà antivapore o antincendio. Si possono anche realizzare delle lastre coibentate con polistirolo o fogli di alluminio.

 

Dal punto di vista dei pregi, è un buon isolante termico, certo, e resiste al fuoco, anche se meno rispetto al calcestruzzo aerato autoclavato. Ottima invece la sua resistenza agli urti. Scegliere tra questi due materiali non è facile, e per questo vi consigliamo di seguire le dritte di più aziende specializzate nella realizzazione di tamponature o tramezzi, che possa indicarvi il materiale migliore sulla base delle vostre esigenze.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: come si posa?

 

Come posare il calcestruzzo aerato autoclavato? Il materiale è estremamente leggero e poroso: in virtù delle sue qualità, viene utilizzato per l’interno delle abitazioni, ma anche per le coperture o i solai. La sua leggerezza permette di posare i blocchi e di personalizzare al contempo l’ambiente.

 

I blocchi possono essere posati senza ulteriori materiali coibentati, in quanto il suo isolamento termico e acustico è già alto, grazie alla presenza delle micro bolle di aria all’interno del cemento cellulare. Nel caso le pareti siano piane, non si rendono necessari ulteriori rivestimenti e la posa in opera del calcestruzzo aerato autoclavato risulterà molto veloce. Se si desidera posare più blocchi di dimensioni maggiori, si possono sfruttare i leganti o una coppia di incavi per le dita.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: chi lo produce?

 

Chi sono i produttori di calcestruzzo aerato autoclavato? E soprattutto come si ottiene il materiale edile? Il processo di realizzazione del materiale prevede infatti di macinare a umido la sabbia, che in seguito verrà omogeneizzata grazie all’aggiunta di calce e cemento Portland. Si otterrà in questo modo un impasto fluido, da versare in vasche metalliche, con il fine di raggiungere la porosità tipica del materiale.

 

La particolarità del calcestruzzo è che viene chiuso in un’autoclave per circa 12 ore, affinché avvenga il processo di maturazione. Il materiale è prodotto dalle imprese edili che seguono la sua realizzazione, determinandone il livello qualitativo.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: dove acquistarlo?

 

Dopo aver valutato le caratteristiche tecniche e gli enormi pregi del materiale, è importante capire dove poterlo acquistare e possibilmente risparmiare. Vivendo in epoca tecnologica, abbiamo la possibilità di rivolgerci ai rivenditori ufficiali di materiale edile o possiamo valutare diversi preventivi online. Sono infatti numerosi gli store online ed e-commerce che vendono il calcestruzzo aerato autoclavato di ottima qualità e inoltre si segnala la possibilità di risparmiare valutando le stime delle varie aziende.

 

Muratura in calcestruzzo aerato autoclavato: a chi rivolgersi?

 

Come realizzare una muratura perfetta in calcestruzzo aerato autoclavato? Il fai da te può essere economico, ma attenzione: bisognerebbe essere in grado di realizzare un lavoro in muratura perfetto. L’ideale è di affidarsi a un’azienda o ditta specializzata, perché i rischi che possono verificarsi danni in fase di muratura sono molteplici.

 

Posa di blocchi in calcestruzzo areato

 

Si possono commettere alcuni errori durante la posa del materiale, come l’utilizzo di collanti non idonei o sfruttare una modalità di incollaggio non conforme alle leggi edilizie. Il nostro consiglio è di rivolgervi a una ditta specializzata, onde evitare di spendere il doppio o il triplo in futuro.

 

Calcestruzzo aerato autoclavato: come risparmiare per la messa in posa?

 

Risparmiare sulla messa in posa di un materiale è un argomento che interessa molte persone: come fare? Dal momento in cui il fai da te è da evitare per non commettere un disastro, si può valutare di richiedere dei preventivi con Edilnet, uno strumento moderno per ottenere il massimo del risparmio. L’unico modo effettivo per realizzare una muratura impeccabile è richiedere la presenza di uno specialista.

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)