Cose che non devono mai mancare in un appartamento

Cose che non devono mai mancare in un appartamento
Rating Utenti: 5 (25 voti)

Oggigiorno, è possibile semplificare quelle attività che, quotidianamente, si svolgono all’interno di un appartamento, cliccando un tasto oppure inviando un comando vocale. Insomma, trasformare il nostro appartamento in una vera e propria smart home, rendere l’abitazione al passo con l’innovazione tecnologica non è più fantascienza.

 

Alcune cose che non devono mai mancare in un appartamento.

 

 

 

 

Negli ultimi tempi, l’interesse per le smart home è cresciuto in maniera esponenziale, al punto che l’opinione pubblica già parla di case del futuro. Di solito, alla base delle cosiddette case del futuro, si trova sempre uno smartphone o uno smart speaker, collegato alla rete fissa. L’uno o l’altro hanno il compito di mettere in comunicazione una serie di dispositivi che si possono trovare su Domoticafull.it come il robot aspirapolvere, il frigorifero, il climatizzatore ed il purificatore d’aria, essenziali nelle abitazioni moderne.

 

Una volta instaurata la connessione tra gli smart device, accedere a quelli della cucina, del salotto o della camera da letto, diventa un gioco da ragazzi. Al tempo stesso, ne trae beneficio la gestione dei consumi di luce, acqua e gas.

 

Finalmente, i consumi quotidiani sono resi conformi al principio dell’efficientamento energetico e non rappresentano più un peso in bolletta. In conclusione, i dispositivi intelligenti richiedono un piccolo investimento, ma apportano grossi benefici per tutta la famiglia.

 

 

I vantaggi di un robot aspirapolvere

 

Come già accennato, tra le componenti essenziali di una smart home, un posto speciale è essere assegnato al robot aspirapolvere. Il robot aspirapolvere è un elettrodomestico smart in grado di spazzare e ripulire la pavimentazione, con maggiore precisione e molta meno fatica, rispetto ai metodi tradizionali.

 

Immagina la gioia di tornare a casa, dopo una lunga giornata in ufficio, e di poterti godere finalmente un momento di assoluto relax, lasciando al robot aspirapolvere la pulizia del pavimento e l’eliminazione dello sporco. Sdraiato sul divano, ti basterà un click sull’applicazione dedicata o l’invio di un comando vocale per attivare il migliore amico nelle pulizie. La sensazione è che la fusione tra domotica e robotica si faccia sempre più intensa. Un processo destinato a mutare profondamente le comuni abitudini nelle case italiane.

 

In sintesi, un robot aspirapolvere può rappresentare un validissimo supporto per tutti coloro che non hanno tempo da dedicare alle pulizie. È opportuno ricordare che i modelli di nuova generazione possono essere programmati per svolgere le pulizie nei momenti di necessità, magari dopo pranzo o dopo cena. In conclusione, questi elettrodomestici svolgono egregiamente il compito assegnato, disponendo di una considerevole autonomia.

 

 

Le principali caratteristiche di un robot aspirapolvere

 

Esaminati attentamente i benefici di un robot aspirapolvere, il discorso si trasferisce sulle principali caratteristiche che l’utente deve visionare prima di passare all’acquisto.

 

Innanzitutto, occhio al design e ai materiali selezionati dal produttore. Tra la forma ed il funzionamento c’è una stretta correlazione. Infatti, i test effettuati dai produttori hanno rivelato che i robot aspirapolvere di forma tondeggiante sono apprezzabili per la rapidità di movimento e per la pulizia di grande precisione. Quest’ultima è anche merito delle spazzole rotanti, poste sotto il corpo, progettate per catturare la polvere e lo sporco sul pavimento. Una volta catturata la sporcizia, la stessa viene convogliata direttamente verso il condotto di aspirazione.

 

Al contrario, i dispositivi di forma quadrata incontrano meno difficoltà nella pulizia degli angoli. Il segreto risiede nella capacità di costeggiare le pareti della stanza da un lato all’altro.

 

Inoltre, se il robot aspirapolvere dispone di una considerevole autonomia, riesce a terminare l’operazione descritta in una sola sessione. Come per altri dispositivi intelligenti, l’autonomia dipende dalla capienza della batteria integrata. Un aspetto che deve essere riportato nel libretto delle istruzioni o tra le informazioni fornite dal produttore.

 

Prima di chiudere completamente il discorso sulle caratteristiche dei robot aspirapolvere, non può mancare una menzione a proposito della memoria del percorso pulito. In sintesi, se questa recente tecnologia risulta integrata, una volta ricaricata la batteria, l’elettrodomestico smart ritorna sul punto lasciato in sospeso, in maniera completamente autonoma.

 

 

Il rapporto tra robot aspirapolvere e superficie

 

Nella scelta del modello di robot aspirapolvere, non si può prescindere dal confronto con la superficie da affrontare.

 

Quindi, se si tratta di pavimenti delicati, quali il parquet o il marmo, è preferibile optare per un prodotto con spazzole dal tocco leggero, così da non rischiare di rovinare la pavimentazione.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)