Come ridurre i consumi in casa?

Vorresti ridurre i consumi in casa? Scopri tutti i segreti per diminuire l'importo delle tue bollette.

Come ridurre i consumi in casa?
Rating Utenti: 5 (7 voti)

Diminuire l’importo delle proprie bollette si può e per farlo è importante sapere quali sono le strategie per ridurre i consumi in casa. Ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere presenti per consumare meno sia per la luce, che per il riscaldamento che per l’acqua. Vediamoli insieme.

 

 

Perché è importante ridurre i consumi in casa?

 

Ridurre i consumi in casa è fondamentale per poter risparmiare sulle bollette.

 

Come sappiamo infatti arrivano sempre cifre molto alte se non si sta attenti, e oltretutto è importante anche tenere un buon comportamento per voler bene all’ambiente, evitando sprechi ed un eccessivo inquinamento.

 

Come ridurre i consumi di luce

 

Vediamo quali sono i principali accorgimenti da tenere presente nel caso in cui si vogliano ridurre i consumi di luce. La prima cosa da fare è utilizzare le lampadine a basso consumo, anche se quello che consumiamo per l’illuminazione non è così tanto, usare lampade a Led può dare un buon contributo per il risparmio e anche per l’ambiente.

 

Queste tipologia di fonte di illuminazione infatti non si scalda e ha una tecnologia più efficiente. Il consumo in questo modo è più basso rispetto a quello delle lampade alogene o di quelle fluorescenti. Un’altra cosa importante è ricordarsi sempre di spegnere le luci nelle stanze in cui non c’è nessuno e soprattutto nelle ore diurne, quando l’ambiente è illuminato dalla luce naturale.

 

Oltre al consumo della luce c’è anche quello degli elettrodomestici, ricordate di non lasciarli mai in stand-by, una ciabatta con interruttore permette di disattivare facilmente e velocemente quello che non stiamo usando. Un altro trucchetto riguarda il televisore, scegli uno schermo a bassa potenza e soprattutto tienilo spento quando nessuno lo sta guardando.

 

Un vizietto che molti hanno è quello di lasciare il caricabatteria del pc o del telefono sempre attaccati alla spina, una volta che i vostri dispositivi invece sono carichi, staccate anche il caricabatteria.

 

Ridurre i consumi dell'elettricità aiuta a risparmiare.

 

Come ridurre i consumi di acqua

 

Un altro dei consumi che possiamo ridurre in casa è quello dell’acqua, un segreto è usare il riduttore di flusso sui rubinetti, che viene inserito al posto del frangigetto normale e miscela aria e acqua, in modo che la pressione rimanga la stessa nonostante la portata di acqua sia minore. Il getto quindi rimane corposo ma si risparmia senza alcun dubbio.

 

Per quanto riguarda l’acqua calda poi è bene impostare la temperatura giusta dello scaldabagno, 40° circa in estate e 60° in inverno. Le tubazioni dell’acqua devono essere ben isolate per evitare sprechi, evita anche le perdite dei rubinetti: pensa che lo sgocciolamento di un rubinetto può far sprecare 35.000 litri di acqua ogni anno.

 

Scegliere di fare la doccia fa consumare sicuramente meno rispetto a fare il bagno e riempire quindi la vasca, a patto che tu chiuda il rubinetto mentre ti insaponi. Per lavare i piatti potresti usare una bacinella in modo da tenere l’acqua corrente.

 

Ridurre i consumi di acqua aiuta l'ambiente e fa risparmiare.

 

Come ridurre i consumi per il riscaldamento

 

Il riscaldamento è sicuramente una delle spese maggiori per ogni casa, ci sono anche qui dei piccoli accorgimenti che servono per ridurre i consumi di gas metano. Ad esempio, regola la temperatura in modo ottimale, abbassandola anche solo di uno o due gradi consente di risparmiare notevolmente sulla bolletta.

 

Esistono oggi anche dei termostati intelligenti, che ti permettono di regolare la temperatura anche se sei lontano da casa e in ogni momento del giorno. Basta azionarli a distanza grazie all’utilizzo di un’app sullo smartphone. Puoi programmare di spegnere il riscaldamento quando non c’è nessuno in casa e di riaccenderlo poco prima che rientri qualcuno, in modo che possa trovare la casa calda.

 

Limita gli spifferi e non tenere aperte le finestre e le porte, la mattina possiamo fare areare la casa anche in inverno, ma poi è bene chiudere per il resto della giornata e per la notte, in modo che si evitino le dispersioni di calore. Anche la sostituzione di vecchi infissi che lasciano entrare aria fredda può servire molto a diminuire i consumi. Un’altra strategia importante è quella di non coprire mai i caloriferi e mantenerli puliti, l’aria intorno deve poter circolare senza ostacoli che impediscono la diffusione del calore nella stanza.

 

Ogni anno, non appena inizia l’inverno, prima di avviare l’impianto spurga i termosifoni togliendo l’aria che si è eventualmente accumulata all’interno, perché potrebbe impedire al termosifone di scaldarsi bene e quindi diminuirebbe la sua resa.

 

Le valvole termostatiche sono diventate ormai obbligatorie per gli impianti di riscaldamento centralizzato, perché permettono di regolare l’afflusso ad ogni singolo termosifone. Se invece il tuo impianto di riscaldamento è autonomo, allora non dimenticare mai di fare la manutenzione della caldaia per verificare che funzioni nella maniera corretta. Per legge sei tenuto alla revisione obbligatoria che ti consente anche di risparmiare sul consumo del gas, oltre che di avere sempre un impianto sicuro ed efficiente.

 

Se il tuo impianto di riscaldamento ha più di 15 anni ormai è diventano obsoleto e causa quindi un livello elevato di sprechi e consumi, oltre a maggiori emissioni. Le soluzioni moderne ad alta efficienza come caldaie a condensazione, pompe di calore, stufe e caldaie a biomassa oppure gli impianti solari termici sarebbero la soluzione ottimale per ridurre i consumi del riscaldamento.

 

In ogni caso, non tenere mai una temperatura troppo alta in casa, oltre ad essere malsano aumenta ovviamente i consumi e l’inquinamento ambientale. La temperatura ideale in casa dovrebbe essere sempre tra i 19 e i 22 gradi. Ogni diminuzione di grado permette di risparmiare il 6% dei consumi.

 

mantenere una giusta temperatura aiuta a ridurre i consumi del riscaldamento.

 

Riduzione dei consumi in casa: a chi rivolgersi?

 

Se ti sei accorto che le tue bollette sono sempre troppo alte e vuoi ridurre i consumi in casa, allora segui gli accorgimenti che abbiamo elencato. Se non basta rivolgiti a un professionista del settore, un professionista specializzato in certificazioni energetiche che ti possa permettere di risparmiare. Potrai valutare di cambiare quindi le misure da adottare per risparmiare.

 

riducendo i consumi si può rendere la propria casa ecologica.

 

Ridurre i consumi in casa: come risparmiare?

 

L’unica alternativa per risparmiare è richiedere più preventivi a professionisti specializzati e confrontarli. In questo modo potrai scegliere la soluzione migliore per ridurre i tuoi consumi domestici e risparmiare denaro.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

         

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)