Come installare i sanitari sospesi? Consigli pratici

Come installare i sanitari sospesi? Consigli pratici
Rating Utenti: 4.9 (22 voti)

Come installare i sanitari sospesi? È possibile procedere con il fai da te? Come sceglierli? Non resta che leggere la nostra guida per scoprilo!

 

come installare sanitari sospesi

 

I sanitari sospesi sono un’opzione gradita dal punto di vista estetico e funzionale, ma vanno bene sempre e comunque? Nell’articolo che segue rispondiamo a questa domanda basilare, fornendo informazioni utili a chi sceglie di installare i sanitari sospesi in bagno.

 

Mi raccomando! Leggi fino alla fine, perché troverai anche qualche consiglio per risparmiare in modo intelligente.

 

Installare i sanitari sospesi: una scelta funzionale e di design

 

I sanitari sospesi sono elementi sempre più diffusi nei bagni delle case private, degli uffici, dei locali. Infatti, forniscono alcuni vantaggi indiscutibili sia in termini di design che di funzionalità.

 

  • Estetica moderna e minimalista: i sanitari sospesi offrono un aspetto pulito e contemporaneo che si integra perfettamente con vari stili di arredamento. La loro installazione a parete conferisce un senso di leggerezza e spaziosità, rendendo il bagno visivamente più ampio e ordinato. L’assenza di supporti a terra contribuisce a creare una linea di design più fluida e sofisticata, ideale per ambienti moderni.

 

  • Facilità di pulizia e manutenzione: l’assenza di piedistalli e supporti a terra rende la pulizia del bagno molto più semplice ed efficace. Con i sanitari sospesi, è possibile raggiungere facilmente ogni angolo del pavimento, limitando l’accumulo di sporco e batteri. Inoltre, questa caratteristica agevola le operazioni di manutenzione, poiché eventuali interventi idraulici sono più accessibili senza dover spostare elementi ingombranti.

 

  • Ottimizzazione dello spazio: i sanitari sospesi sono una soluzione ideale per bagni di dimensioni ridotte, poiché liberano spazio a pavimento e creano una sensazione di maggiore spaziosità. La loro installazione a parete permette di sfruttare al meglio ogni centimetro disponibile, offrendo la possibilità di inserire mobili o accessori aggiuntivi sotto di essi.

 

L’unico vero difetto dei sanitari sospesi, oltre a una certa difficoltà nell’installazione, consiste nel prezzo. In genere, e come si evince da questa guida, i sanitari sospesi costano di più dei sanitari normali. Il gioco, comunque, vale la candela.

 

Installare sanitari sospesi: quali scegliere

 

Si fa presto a dire sanitari sospesi. In realtà, ne esistono di diversi tipi, i quali si differenziano soprattutto per il design. Dunque, ecco qualche consiglio per compiere una scelta razionale ed efficace.

 

Per scegliere i sanitari sospesi in base al design, è bene considerare innanzitutto lo stile complessivo del bagno. Se si predilige un look moderno e minimalista, si potrebbe optare per sanitari con linee pulite e geometriche. Questi modelli spesso presentano finiture lucide e colori neutri, come il bianco o il nero, che si adattano perfettamente agli ambienti contemporanei.

 

Un altro aspetto da valutare è la compatibilità dei sanitari con gli altri elementi del bagno, come rubinetteria, mobili e piastrelle. Lo scopo è mantenere una coerenza stilistica, e dunque scegliere sanitari che completino il design esistente. Ad esempio, se il bagno ha accenti cromati, i sanitari con dettagli metallici possono creare un look armonioso. Analogamente, per un bagno con un tema naturale, i sanitari dalle forme morbide possono migliorare l’atmosfera rilassante.

 

Infine, è bene considerare le dimensioni e le proporzioni del bagno. Per gli spazi più piccoli, i sanitari compatti e dal profilo snello sono ideali, poiché fanno sembrare il bagno meno pieno e più spazioso. Inoltre, i sanitari sospesi con forme arrotondate possono rendere l’ambiente più accogliente, mentre quelli con angoli retti possono dare un tocco di modernità e trasmettere una percezione di ordine.

 

Sanitari sospesi: quanto peso reggono?

 

Quando si parla di sanitari sospesi, sorge sempre un dubbio sulla loro tenuta. In effetti, rispetto ai sanitari classici, potrebbero suscitare una sensazione di fragilità, di debolezza. Chiedersi quanto peso reggano, dunque, è più che legittimo.

 

In realtà, il problema, se il prodotto è di qualità, non esiste. I sanitari sospesi di qualità sono progettati per sostenere pesi considerevoli, generalmente fino a 400 kg. Sia chiaro, questa capacità dipende anche dalla qualità dell’installazione. In particolare, è essenziale assicurarsi che il telaio di supporto sia montato saldamente alla parete e che il sistema di fissaggio sia adeguato.

 

Installazione sanitari sospesi: attenzione alle caratteristiche del muro

 

Un altro fattore da prendere in considerazione riguarda il muro. Infatti, non tutti i muri sono adatti ai sanitari sospesi. 

 

Il muro deve essere solido e robusto, preferibilmente in muratura o cemento armato (dunque no al cartongesso). Deve avere una struttura in grado di sostenere il peso del sanitario e dell’utente, con un telaio di supporto adeguatamente ancorato.

 

È fondamentale che la parete sia spessa almeno 10-12 cm per garantire una tenuta sicura. Inoltre, si deve assicurare che il sistema di scarico e gli impianti idraulici siano predisposti correttamente all’interno del muro per facilitare l’installazione e la manutenzione.

 

Montaggio sanitari sospeso: fai da te o professionista?

 

L’installazione dei sanitari sospesi è più complessa rispetto a quella dei sanitari normali. Infatti, per installare i sanitari sospesi, si deve fissare un telaio di supporto robusto alla parete, che sosterrà il peso del sanitario e dell’utente. Questo telaio va ancorato solidamente alla struttura muraria. Successivamente, si collegano gli impianti idraulici e di scarico all’interno del muro. Insomma, l’installazione dei sanitari sospesi richiede come minimo un passaggio in più.

 

Alla luce di ciò, è bene affidarsi a un professionista. Ma non a un professionista qualsiasi, bensì a uno abituato a gestire sanitari così particolari. Non mancano, ma il rischio di affidarsi alla persona sbagliata rimane. Come fare? Il segreto sta nel rivolgersi ai portali di confronto preventivi. Ciò, infatti, reca dei vantaggi indiscutibili.

 

Garantisce l’accesso a una selezione di professionisti. I portali devono giocoforza selezionare le aziende prima di inserirle nel proprio network. Dunque, affidarsi ai portali specializzati significa risparmiarsi un passaggio, quello della cernita.

 

Garantisce l’accesso a preventivi “utili”. Ovvero, a preventivi omogenei, facili da confrontare. Il confronto dei preventivi, per inciso, è la tecnica più efficace quando lo scopo è risparmiare. Una volta ottenuti i preventivi omogenei, non resta che individuare la soluzione più conveniente.

 

Tra i portali migliori per questo genere di servizi spicca Edilnet.it: ti basta compilare il form gratuito per chiedere preventivi online e per ottenere diverse proposte, tutte competitive, dalle migliori ditte nella tua zona.

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)