Come fare una cucina su misura e valorizzare il tuo spazio

Come fare una cucina su misura e valorizzare il tuo spazio
Rating Utenti: 5 (14 voti)

La cucina su misura è una soluzione che intriga per le tante possibilità. Allo stesso tempo, però, presuppone un iter complesso. Come conciliare fantasia e realtà? Scoprilo qui!

 

cucina su misura in stile moderno

 

Ogni progetto di cucina su misura si basa su promesse di libertà e creatività. Una delle maggiori attrattive, sulla carta, è senza dubbio l’opportunità valorizzare a piacimento gli spazi, anche quelli piccoli o irregolari.

 

Ma è tutto così facile? Ne parliamo qui, fornendo una panoramica dei pro (tanti) e dei contro (pochi), nonché qualche consiglio per ottenere la cucina dei propri sogni.

 

Cucina su misura: quando sceglierla?

 

La cucina su misura è un’alternativa alle cucine standard o alle cucine componibili. Una cucina certamente più costosa e impegnativa, se non altro perché spinge a compiere delle scelte. In alcuni casi, però, rappresenta una scelta obbligata.

 

Per esempio, quando gli spazi sono piccoli, e le soluzioni “da catalogo” si rivelano inadeguate o comunque non totalmente compatibili.

 

Ma la cucina su misura si rivela una soluzione necessaria anche quando si intende dotarla di elettrodomestici particolari, che occupano molto spazio. In questo caso, lo spazio va ottimizzato al millimetro per non compromettere l’esperienza abitativa e non limitare i movimenti delle persone all’interno della cucina medesima.

 

Infine, si può scegliere la cucina su misura quando lo scopo è conferire alla stessa un tocco unico, quando le esigenze di personalizzazione sono elevate. Le tendenze in termini di stile, d’altronde, sono in continua evoluzione ma potrebbero non incontrare il gusto del singolo. Da qui, la volontà di cercare altro.

 

Pro e contro

 

Come tutte le soluzioni abitative e di design, anche le cucine su misura presentano vantaggi e svantaggi. Dunque, è bene passarli in rassegna. Iniziamo dai vantaggi.

 

  • Personalizzazione e unicità: offrono la possibilità di personalizzare ogni dettaglio, dai materiali alle finiture, permettendo di creare uno spazio unico che rispecchia perfettamente il proprio stile e le proprie esigenze.

 

  • Ottimizzazione dello spazio: sono ideali per sfruttare al massimo ogni centimetro disponibile, dettaglio non da poco per le cucine con conformazioni irregolari o dimensioni ridotte.

 

  • Qualità e durata: la possibilità di scegliere materiali di alta qualità garantisce una maggiore durata nel tempo. Le cucine su misura sono spesso realizzate con un’attenzione particolare ai dettagli e alla robustezza, determinando un investimento a lungo termine.

 

Questi, invece, sono gli svantaggi:

 

  • Costo elevato: tendono ad essere più costose rispetto alle soluzioni standard. Il prezzo più alto è giustificato dalla personalizzazione e dalla qualità dei materiali, ma può rappresentare un limite per chi ha un budget ristretto.

 

  • Tempi di realizzazione: la progettazione e la realizzazione di una cucina su misura richiedono più tempo rispetto all’acquisto di una cucina prefabbricata. Dalla fase di progettazione alla consegna e installazione, i tempi possono essere significativamente più lunghi, dunque richiedono una pianificazione attenta.

 

Le tre fasi

 

La creazione di una cucina su misura è un percorso abbastanza lungo, ne abbiamo appena fatto cenno. Ciò che può conta, questo percorso coinvolge più volte e in maniera massiccia il committente, che è quindi chiamato a dare il suo contributo. Da qui, la necessità di maturare una consapevolezza sui vari passaggi da rispettare.

 

La progettazione

 

La progettazione cucina è una fase cruciale. Essa inizia con una serie di misurazioni dettagliate dello spazio disponibile. Ogni angolo e parete vengono rilevati con precisione per garantire un adattamento perfetto degli elementi della cucina. Successivamente, si decide la disposizione delle aperture, come porte e finestre, per ottimizzare la luce naturale e facilitare la circolazione nell’ambiente.

 

La gestione degli spazi è un altro aspetto fondamentale durante la progettazione. Si analizzano le esigenze specifiche per determinare la disposizione dei mobili, degli elettrodomestici e delle aree di lavoro. Vengono prese decisioni riguardo all’organizzazione interna dei cassetti e degli armadi, per massimizzare la funzionalità e l’efficienza.

 

La scelta dello stile e del colore

 

La seconda fase nella creazione di una cucina su misura riguarda la scelta dello stile e del colore. Questa fase è determinante per definire l’estetica e la funzionalità della cucina.

 

La scelta dello stile di design deve rispecchiare il gusto personale del cliente e l’armonia con il resto dell’abitazione. Tra le opzioni di design vi sono lo stile moderno, caratterizzato da linee pulite e materiali innovativi, lo stile classico con elementi tradizionali e dettagli ornamentali, e lo stile rustico che predilige materiali naturali e un aspetto accogliente.

 

Parallelamente, si decide il tipo di cucina, che procede dalla conformazione dello spazio e dalle esigenze pratiche.

 

Una cucina lineare è ideale per spazi stretti, offrendo una disposizione semplice e funzionale. La cucina angolare sfrutta due pareti adiacenti, creando un’efficace zona di lavoro; mentre quella parallela è adatta per ambienti stretti e lunghi, e presuppone due file parallele di mobili e elettrodomestici.

 

La cucina con penisola aggiunge un’area di lavoro sporgente, utile per pasti veloci o preparazioni aggiuntive. La cucina con isola è perfetta per spazi ampi, offrendo un punto centrale per la preparazione dei cibi e la socializzazione.

 

Infine, la scelta dei colori influisce notevolmente sull’atmosfera della cucina. Toni neutri come il bianco, il grigio e il beige creano un ambiente luminoso e spazioso, mentre colori più scuri come il nero e il blu notte conferiscono eleganza e modernità. Colori vivaci possono aggiungere un tocco di personalità e dinamismo.

 

La scelta delle componenti

 

La creazione della cucina su misura consta anche della scelta delle componenti, banalmente degli elettrodomestici e delle superfici: lavelli, angolo cottura, elettrodomestici, superfici pensili, dispositivi di illuminazione etc.

 

È una fase più complessa di quanto si possa immaginare poiché richiede una marcata sensibilità. Lo scopo, infatti, è coniugare estetica, funzionalità e coerente. Una cucina su misura eccellente è allo stesso tempo bella, comoda e funzionale.

 

Cucina si misura: l’importanza del preventivo

 

Progettare e dare vita a una cucina su misura richiede il coinvolgimento di specialisti di grande esperienza e sensibilità. Allo stesso tempo, non dovrebbero essere troppo esosi. La variabilità, in termini di prezzo, è in questo ambito davvero ampia.

 

Come fare? Semplice, chiedendo diversi preventivi e confrontandoli. L’uso dei siti specializzati facilita tale compito, perché da un lato queste piattaforme hanno operato una scrematura a monte, dunque i professionisti proposti sono tutti in gamba (almeno in linea teorica).

 

Dall’altro, la trasmissione di preventivi omogenei permette un confronto serrato, e quindi l’individuazione di una soluzione dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

 

Noi di Edilnet.it contiamo sulla presenza in squadra dei migliori interior designer di cucine sul territorio nazionale e ti offriamo un servizio gratuito per contattarli e chiedere preventivi online.

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)