Sabbia polimerica: cosa sapere?

Sabbia polimerica: cos’è? Come funziona? Ecco tutto quello che dovete sapere su prezzi e tipologie di prodotto acquistabili attualmente in commercio.

sabbia polimerica cosa sapere
Sabbia polimerica: cosa sapere?
User Rating: 5 (1 votes)

Sabbia polimerica: cos’è? Come funziona? Quali sono le varie tipologie disponibili  in commercio? Tutto che dovete sapere su questo particolare prodotto, da quando è consigliabile usarlo ai costi necessari per acquistarlo. Una guida completa per fornirvi i mezzi necessari per una scelta consapevole e che, cosa altrettanto importante, punti al risparmio senza mai costringervi a rinunciare alla qualità.

 

Sabbia polimerica: cosa è

La sabbia polimerica è una miscela unica di leganti polimeri e di sabbia calibrata che, solitamente, è disponibile in commercio nei seguenti colori: grigio, avorio e baige.

Ha la consistenza della sabbia da spiaggia e, durante il suo utilizzo, non può e non deve entrare a contatto con superfici umide o bagnate. Il contatto con l’acqua, infatti, farebbe venire meno le sue proprietà leganti e, dunque, comprometterebbe la buona riuscita del lavoro.

 

Sabbia polimerica: come funziona

La sabbia polimerica è un materiale usato in campo edilizio la cui lavorazione non comporta particolari sforzi o fatiche. Con un po’ di attenzione e precisione, infatti, potrete applicare voi stessi la sabbia polimerica sulla superficie interessata.

Solitamente si usa per coprire le fughe rimaste scoperte dopo la messa in posa del pavimento quindi, la sua stesura, è conseguente e dipendente dalla buona riuscita di questo lavoro. Per riempire le fughe con la sabbia polimerica bisognerà, dunque, pavimentare prima la superficie e aspettare che il tutto si asciughi per bene.

messa in posa di sabbia polimerica

A questo punto potrete riporre la sabbia polimerica nelle fughe e, nel farlo, assicuratevi che ci sia un distanziamento tra le fessure riempite con la sabbia polimerica e il pavimento (questo infatti deve essere più alto di almeno 3 millimetri). Spazzate via l’eccesso per ripulire l’ambiente aiutandovi con una scopa e, dopo averlo fatto, bagnate il pavimento con dell’acqua filtrata da un nebulizzatore, concentrandovi in particolare (per almeno 30 secondi per volta) sulle fughe che avete appena riempito.

Una volta portati a termine i lavori state attenti a non stressare troppo la superficie e, cosa più importante, evitate di passarci sopra almeno per le 4 ore successive. Non abbiate fretta e, se necessario, prendetevi tutto il tempo possibile. Molto importante infatti è seguire scrupolosamente ogni passaggio di questo procedimento, proprio per evitare che il sorgere di inutili complicazioni o problemi comprometta definitivamente il risultato finale.

 

Quale sabbia polimerica? Le tipologie

Diverse sono le tipologie di sabbia polimerica presenti sul mercato. Ad ogni lavoro, perciò, corrisponderà una particolare quantità e applicazione del prodotto. Per essere sicuri di aver fatto la scelta giusta, dunque, fatevi consigliare da un esperto della materia o, in alternativa, da chi prima di voi ha avuto modi di eseguire lo stesso lavoro.

Quantità, componenti, miscele e composizione sono elementi che solo gli addetti ai lavori possono individuare con precisione. Non abbiate dunque paura a chiedere loro consiglio e, nel farlo, fatevi indicare il prodotto migliore presente sul commercio ma, soprattutto, quello in grado di andare incontro alle vostre esigenze e alle vostre aspettative.

 

Sabbia polimerica: quando si usa?

La sabbia polimerica, come già accennato, è un prodotto destinato alla riempitura delle fughe. Il suo scopo è quello di imbottire e colmare gli spazi vuoti, assestando e bloccando il pavimento. È molto consigliato soprattutto per le zone più esposte agli agenti esterni dove, con l’intervento della sabbia polimerica, è possibile prevenire i danni causati, per esempio:

– dalla fuoriuscita di erbacce;

– dall’insediamento di insetti;

– oppure ancora quelli conseguenti a forti piogge e sbalzi di temperatura improvvisi.

La sabbia polimerica può essere usata per le superfici piane ma anche per quelle in pendenza e, proprio per le sue proprietà, è molto indicata per la costruzione di marciapiedi, bordi piscina, viali, rampe e patii. La sabbia polimerica, dunque, è in grado di andare incontro a più esigenze, riuscendo in questo modo a soddisfare al cento per cento le aspettative del cliente che soddisfatto, infatti, da anni ormai torna a comprare questo prodotto (diffusissimo e apprezzato dai consumatori e dagli addetti ai lavori di tutto il Paese).

un pavimento esterno con sabbia polimerica

 

Sabbia polimerica: quali i prezzi

Prezzi e costi finali complessivi dipenderanno dal tipo di lavoro che andrete ad eseguire e dal prodotto necessario per portarlo a termine. È ovvio che la quantità di materiale necessario per rifare i marciapiedi di un lungo viale o per tirare tu i bordi di una piscina olimpionica non potrà mai essere maggiore o uguale a quella utilizzata per una piccola piscina o un viadotto corto e stretto.

Molto dipenderà inoltre anche dalla praticità e dalla tecnica da voi usata prima, durante e dopo la portata a termine dei lavori. Se, per esempio, vi state cimentando per la prima volta in questa attività, e quindi non avete mai avuto modo di usare la sabbia polimerica, i vari tentativi potrebbero farvi sprecare una quantità maggiore di prodotto rispetto a chi, invece, è abituato a lavorarci. In questi casi, tuttavia, sarebbe meglio farsi consigliare e/o assistere da qualcuno più esperto o, comunque, da un conoscitore della materia.

Rivolgendovi ad un professionista, infatti, potrete risparmiare tempo, soldi ed energie e, cosa più importante, avere la sicurezza di una buona riuscita. Se il vostro scopo, però, è quello di imparare e quindi di provare a fare comunque da soli, allora non sottovalutate l’aiuto di un buon assistente, una persona cioè in grado di orientarvi e consigliarvi.

Nel caso in cui optiate per il fai da te, quindi, dovrete essere voi a procurarvi tutto il materiale necessario. I prezzi della sabbia polimerica, mediamente, vanno da 1,80 ai 4 euro al kg. Ad incidere sulla spesa finale, oltre alla quantità, saranno la tipologia di sabbia polimerica scelta nonché la marca della casa di produzione e i risultati promessi dalla stessa.

 

Sabbia polimerica: come risparmiare

Proprio perché diversi saranno gli elementi e i fattori che andranno ad incidere sul prezzo finale di acquisto della sabbia polimerica, una mossa intelligente per risparmiare sui costi finali potrebbe essere quella di richiedere e mettere a confronto i preventivi di più rivenditori possibili.

In questo modo infatti, dopo un’attenta analisi, sarete in grado di individuare chi, rispetto alla concorrenza, è in grado di offrirvi il miglior rapporto qualità prezzo sul mercato. Una mossa semplice, che non richiede grandi sforzi e che, cosa più importante, può farvi risparmiare molto sui prezzi finali, senza per questo motivo costringervi a rinunciare alla buona qualità del prodotto e del servizio reso.

 

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti