Consigli per illuminare il giardino in modo bello e funzionale

Consigli per illuminare il giardino in modo bello e funzionale
Rating Utenti: 4.8 (18 voti)

In questa guida forniamo consigli utili e indicazioni pratiche per l’illuminazione del giardino: un aspetto fondamentale per chi tiene ai suoi spazi outdoor e vuole ottimizzarli sul piano estetico e funzionale.

 

illuminazione giardino

 

Per dare dritte giuste sull’illuminazione del giardino, è importante operare un discrimine a monte tra giardini grandi e piccoli. Spazi che, come vedremo, richiedono accorgimenti di natura completamente diversa.

 

Illuminazione giardino: 3 buoni motivi per prendersene cura

 

L’illuminazione del giardino viene spesso trascurata. In genere, si pensa che sia sufficiente installare alcune lampadine, alcune luci sparse per valorizzare l’outdoor. In realtà, la questione è molto più complessa e richiede una riflessione sulla gestione delle luci e su come queste interagiscono con gli spazi, la vegetazione, l’arredamento. Senza considerare l’aspetto funzionale, che a suo modo è preponderante.

 

La verità, è che i motivi per non prendere sottogamba l’illuminazione del giardino sono numerosi. Ecco i principali.

 

  • Valorizzazione estetica del giardino: l’illuminazione esterna accentua le caratteristiche architettoniche e paesaggistiche del giardino, creando atmosfere suggestive e accoglienti. Utilizzando diverse tipologie di luci, come faretti, lampioncini o luci decorative, è possibile mettere in risalto piante, statue e altri elementi, trasformando il giardino in uno spazio attraente e invitante, anche di notte.

 

  • Sicurezza e prevenzione di Incidenti: un’illuminazione adeguata nel giardino aiuta a prevenire incidenti e cadute, soprattutto durante le ore serali. Percorsi ben illuminati permettono di vedere chiaramente i passaggi, evitando ostacoli e riducendo il rischio di infortuni. Inoltre, una buona visibilità può scoraggiare la presenza di intrusi, aumentando la sicurezza complessiva della proprietà.

 

  • Funzionalità e uso prolungato degli spazi esterni: un sistema di illuminazione ben progettata rende il giardino utilizzabile anche nelle ore serali, aumentando la fruibilità degli spazi esterni per attività sociali e di svago. Che si tratti di cene all’aperto, feste o semplicemente momenti di relax, una buona illuminazione permette di godere del giardino in modo confortevole e piacevole, prolungando il tempo trascorso all’aperto.

 

Illuminazione giardino: consigli per giardini grandi e piccoli

 

Il miglior modo per prendersi cura dell’illuminazione del giardino consiste nel modulare le scelte in base alle caratteristiche specifiche del giardino medesimo. Ciò significa in primo luogo operare un discrimine tra giardini piccoli e grandi.

 

L’illuminazione dei giardini piccoli

 

L’illuminazione di un giardino piccolo richiede una pianificazione accurata per ottimizzare lo spazio e creare un ambiente accogliente. In particolare, è essenziale scegliere luci di dimensioni appropriate per evitare di sovraccaricare visivamente l’area.

 

I faretti da incasso nel pavimento sono ideali per illuminare i percorsi senza occupare spazio prezioso. Inoltre, l’uso di applique murali permette di risparmiare spazio a terra, garantendo comunque una buona illuminazione.

 

È consigliabile optare per luci calde e diffuse per creare un’atmosfera intima e rilassante. Gli elementi decorativi come vasi luminosi o lanterne possono aggiungere un tocco estetico senza essere invadenti. Per dare profondità e dimensione, è utile illuminare verticalmente piante o pareti verdi, enfatizzando le caratteristiche naturali del giardino.

 

Infine, l’uso di luci solari può rappresentare una soluzione ecologica e pratica, riducendo l’impatto sull’ambiente e semplificando l’installazione.

 

L’illuminazione dei giardini grandi

 

L’illuminazione di un giardino grande offre l’opportunità di creare scenari complessi e suggestivi, ma richiede un approccio strategico per coprire ampie aree in modo efficace.

 

È importante suddividere il giardino in diverse zone di illuminazione, ognuna con una funzione specifica.

 

Percorsi e vialetti possono essere evidenziati con luci a bassa tensione o faretti incassati, che guidano i visitatori senza essere troppo invadenti. Le zone di soggiorno, come aree lounge o zone pranzo all’aperto, beneficiano di un’illuminazione più intensa e mirata, come lampade da tavolo o sospese, che creano un ambiente accogliente per socializzare.

 

Gli alberi e le piante di grandi dimensioni possono essere illuminati con proiettori direzionali che ne esaltano la maestosità e creano giochi di luce e ombra interessanti.

 

Per i giardini con elementi acquatici, come fontane o piscine, l’illuminazione subacquea può aggiungere un effetto spettacolare, evidenziando il movimento dell’acqua e creando riflessi suggestivi. L’illuminazione architetturale è un altro aspetto cruciale nei giardini grandi. Illuminare facciate, pergolati e muri perimetrali non solo migliora la sicurezza ma contribuisce anche a definire lo spazio e a creare un effetto scenografico.

 

Utilizzare luci dimmerabili permette di adattare l’intensità luminosa in base alle diverse esigenze e occasioni. Infine, per un’illuminazione sostenibile e a lungo termine, l’integrazione di sistemi a LED e solari riduce i consumi energetici e la necessità di manutenzione frequente, mantenendo un’illuminazione efficiente e rispettosa dell’ambiente.

 

Quanti lumen installare

 

Una questione fondamentale è quella del numero dei lumen da installare. Anche in questo caso, è necessario operare un discrimine tra giardini piccoli e grandi.

 

Ipotizzando giardino piccolo, di circa 50 mq:

 

  • Illuminazione decorativa leggera: circa 800-1000 lumen totali.

 

  • Illuminazione funzionale moderata: circa 2000-2500 lumen totali.

 

  • Illuminazione intensa per eventi o attività: circa 3500-4000 lumen totali.

 

Ipotizzando un giardino grande, di circa 300 mq:

 

  • Illuminazione decorativa leggera: circa 4800-6000 lumen totali.

 

  • Illuminazione funzionale moderata: circa 12,000-15,000 lumen totali.

 

  • Illuminazione intensa per eventi o attività: circa 18,000-24,000 lumen totali.

 

Ovviamente, questi valori sono indicativi. Possono variare in base al layout del giardino, alla presenza di alberi, arbusti o altre strutture, e alle preferenze personali in termini di intensità luminosa. 

 

Illuminare il giardino, quali prodotti scegliere

 

Passiamo ora ai prodotti, ovvero ai dispositivi di illuminazione da scegliere per il proprio giardino. Buona parte di essi sono stati introdotti nei paragrafi precedenti, ma meritano un approfondimento.

 

  • Faretti a LED da incasso: sono ideali per creare un’illuminazione discreta e efficace nei giardini. Possono essere installati nel terreno lungo i bordi dei vialetti, intorno a zone specifiche come aiuole o per illuminare alberi e piante. La tecnologia LED garantisce una lunga durata e un basso consumo energetico, rendendoli una scelta sostenibile e affidabile per l’illuminazione esterna.

 

  • Applique da esterno: lampade da parete che offrono una luce direzionale, ideali per ingressi, verande, terrazze e muri perimetrali. Disponibili in vari design, dalle linee moderne a quelle più classiche, le applique contribuiscono sia all’illuminazione funzionale che all’estetica dell’area circostante, creando un ambiente accogliente e sicuro.

 

  • Lampioni da giardino: perfetti per illuminare ampie aree esterne come vialetti, cortili e giardini di grandi dimensioni. Questi dispositivi variano in altezza e design, spaziando da modelli tradizionali in stile retrò a quelli più contemporanei. I lampioni forniscono un’illuminazione diffusa che aumenta la sicurezza e la fruibilità degli spazi esterni durante le ore serali.

 

  • Strisce LED impermeabili: versatili e possono essere utilizzate per creare effetti luminosi accattivanti in giardini di qualsiasi dimensione. Possono essere applicate sotto panchine, lungo i bordi dei percorsi o sotto le balaustre, offrendo una luce uniforme e continua. Grazie alla loro impermeabilità, queste strisce sono resistenti agli agenti atmosferici, garantendo una lunga durata e un’illuminazione efficace in ogni condizione climatica.

 

  • Lampade solari: dispositivi ecologici che utilizzano l’energia solare per illuminare gli spazi esterni. Dotate di pannelli solari integrati, accumulano energia durante il giorno e si accendono automaticamente al tramonto, offrendo una soluzione pratica e a basso costo per delimitare sentieri, aiuole o zone di passaggio senza necessità di collegamenti elettrici.

 

Impianti di illuminazione per giardini: come risparmiare

 

Va da sé che illuminare un giardino, specie se grande, costa. Tuttavia, è possibile risparmiare. Sia sui dispositivi, individuando nei vari cataloghi quelli con il miglior rapporto qualità prezzo. Sia sulla manodopera, optando per professionisti competenti ma che non manifestano esigenze estreme dal punto di vista economico.

 

Il miglior modo per risparmiare, almeno sulla manodopera, è ottenere preventivi da più professionisti e confrontarli. In tal modo, ci si forma un’idea sui prezzi e si può individuare la soluzione all’interno di un paniere più o meno ampio.

 

Piuttosto che contattare i singoli professionisti per chiedere i costi per realizzare l’impianto di illuminazione da giardino, perdendo tempo e sprecando energie, approfitta dei portali specializzati: con Edilnet.it ottieni preventivi online che rilasciano ipotesi di costo omogenee e facili da confrontare.

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)