Come togliere il calcare dalla doccia

Scopri in questa guida tutti i migliori metodi per togliere il calcare dalla doccia e i professionisti da contattare quando la situazione si aggrava.

utili consigli su come togliere il calcare dalla doccia.
Come togliere il calcare dalla doccia
Rating Utenti: 5 (23 voti)

 

La doccia è una delle cose che più usiamo nella nostra vita, i residui di acqua che lasciamo però purtroppo spesso creano una patina di calcare molto fastidiosa su tutta la superficie. Esistono dei rimedi, anche naturali, per rimuoverla e evitare il danneggiamento irreversibile degli elementi della doccia, altrimenti è il caso di rivolgersi a un idraulico per la pulizia professionale. Vediamo tutto quello che c’è da sapere.

 

 

Perché togliere il calcare dalla doccia

 

Il calcare è un problema di tutti e purtroppo è normale che si formi, dove più e dove meno, sui rubinetti e nelle tubature della nostra casa. Come ben sappiamo crea una patina molto fastidiosa e che spesso è anche imbarazzante se si hanno ospiti a casa, visto che anche il soffione della doccia e il box si ricoprono di questo strato bianco e opaco sicuramente non piacevole esteticamente.

 

Perché si forma il calcare? Perché i minerali che sono presenti naturalmente nell’acqua vanno a depositarsi su qualsiasi superficie su cui l’acqua scorre e col tempo formano delle incrostazioni, molto antiestetiche e fastidiose da sciogliere. Nella doccia il calcare si deposita praticamente ovunque, sul piatto, sui vetri del box rendendoli opachi, sul tappo, sul rubinetto, nei fori del soffione, nelle insenature del tubo flessibile. Eliminarlo consente sicuramente di avere un getto più pulito e preciso e anche migliorare quello che è l’aspetto del proprio box doccia alla vista.

 

Togliere il calcare dalla cabina doccia può essere difficile.

 

Togliere il calcare dalla doccia: come fare?

 

Oltre ai comuni detergenti chimici che esistono in commercio per eliminare il calcare, che spesso sono anche molto forti e acidi e ti obbligano ad usare dei guanti appositi e tenere spalancate le finestre, ci sono anche dei metodi naturali molto efficaci.

 

Tenete presente che vanno utilizzati quando la situazione non è ancora grave e le incrostazioni non sono permanenti, in quel caso si necessita di una bella pulizia professionale da parte dell’idraulico. Vediamo però innanzitutto quali sono i più comuni metodi naturali per eliminare il calcare:

 

  • Bicarbonato, serve a rimuovere le macchie più difficili. È importante però non esagerare con le dosi, basta mezzo bicchiere di bicarbonato mescolato in due bicchieri d’acqua e qualche goccia di olio essenziale all’arancia, in modo da sgrassare e profumare; non passatelo però sull’acciaio perché potrebbe rovinarlo. Invece dell’acqua potete mischiare il bicarbonato con il limone ottenendo un composto pastoso da strofinare sui vetri del box doccia con una spugna, basta lasciarlo agire per 15 minuti circa e il gioco è fatto. Una volta risciacquato la vostra doccia sarà splendente.

 

  • Alcool, serve per eliminare il calcare dai vetri della doccia nel caso abbiano resistito al bicarbonato e al limone. Passandolo sulle macchie potrete eliminarle facendo tornare le superfici trasparenti e lucenti.

 

  • Aceto bianco o aceto di mele, solitamente è il metodo più blando, per le situazioni meno gravi. Si possono passare anche i rubinetti, oltre al box doccia. Basta mischiare aceto e acqua (in proporzione metà aceto e metà acqua) e aggiungere il composto in un recipiente con lo spruzzino. Spruzzate la sostanza sulle incrostazioni e vedrete grandi risultati, anche sulle piastrelle all’interno del box doccia, non essendo l’aceto una sostanza abrasiva o comunque particolarmente aggressiva.

 

  • Carta di giornale o tergivetro per asciugare la doccia, questo metodo invece serve per prevenire la comparsa del calcare nel vostro box doccia. Come funziona? Alla fine di ogni utilizzo della doccia dovreste asciugare per bene i vetri con della carta di giornale oppure con dei tergivetro, che permettono di andare a rimuovere tutti i residui di acqua presenti sulle superfici, che potrebbero andare a generare il così tanto odiato e temuto calcare.

 

Questi sono i prodotti più recensiti online come migliori prodotti per rimuovere il calcare dalla doccia:

 

 

Togliere il calcare dalla doccia: a chi rivolgersi?

 

Nel caso in cui tutti i metodi naturali e fai da te citati non abbiano funzionato e nemmeno i detergenti chimici più aggressivi, allora penso sia proprio giunto il momento di consigliarvi di chiamare un idraulico, professionista esperto quando si tratta ovviamente di ogni cosa che riguarda tubature e passaggio dell’acqua nei sanitari e negli elettrodomestici della propria casa. Abbiamo visto cos’è il calcare, come si forma, e quindi che si tratta di un deposito che si forma in maniera naturale ovunque passi l’acqua, per questo motivo è praticamente impossibile evitare la sua comparsa.

 

Quando si decide di rivolgersi a un idraulico, professionista esperto nel settore, allora lo stesso vi potrà consigliare di installare un addolcitore per acqua, che ovviamente andrà a migliorare la situazione, riducendo la formazione del calcare e salvaguardando quindi i rubinetti, i sanitari, le tubature, gli elettrodomestici come lavastoviglie e lavatrice e l’aspetto della vostra doccia. Potrà anche sostituire il vostro soffione con uno anticalcare, più facile da pulire e creato appositamente per evitare un’eccessiva formazione di calcare.

 

È il caso di chiamare un idraulico quando ci accorgiamo che le nostre tubazioni hanno delle incrostazioni di calcare e quindi inizia ad uscire poca acqua dai rubinetti, potrebbe bloccarsi la caldaia oppure potrebbero non andare i termosifoni. In questi casi è necessario dover ricorrere alla pulizia professionale dal calcare. L’idraulico può optare per la pulizia non chimica, ovvero un lavaggio con acqua pulita in pressione che serve ad eliminare tutti i sedimenti e le incrostazioni deboli, ovviamente quando non serve intervenire in maniera più aggressiva.

 

Se la situazione invece è grave allora è necessario procedere con il lavaggio chimico delle tubature, che chiaramente è più aggressivo e va a sciogliere anche le incrostazioni più resistenti. L’idraulico si occupa di far circolare delle soluzioni chimiche acide disincrostanti apposite attraverso l’utilizzo di una pompa, che danno la possibilità di eliminare incrostazioni di calcare, depositi, ossidi e anche eventuali sedimenti che si sono depositati all’interno dei tubi. È l’idraulico professionista a eseguire questa tipologia di lavorazioni particolari, si occupa dello scollegamento e svuoto dell’impianto idrico, scollegamento degli attacchi dell’acqua e conseguente ciclo di lavaggio chimico utilizzando la pompa apposita.

 

Una doccia ripulita dal calcare. Prima e dopo.

 

Togliere il calcare dalla doccia: come risparmiare?

 

Per sciogliere il calcare dalla doccia abbiamo visto che ci sono differenti metodi, naturali e non, da poter utilizzare quando la situazione non è ancora così grave da dover ricorrere ad un idraulico professionista.

 

Chiaramente però se volete un lavoro fatto a regola d’arte e soprattutto che duri nel tempo e permetta di fare una pulizia accurata, allora dovete rivolgervi ad un professionista del settore. Fate una ricerca dei migliori della vostra zona e chiedete loro un preventivo, l’unico metodo per risparmiare è confrontarli e scegliere quello che si avvicina di più alle vostre esigenze.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE!

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)