Cabina armadio: dove collocarla e come illuminarla

Cabina armadio: dove collocarla e come illuminarla
Rating Utenti: 5 (22 voti)

Nella progettazione degli ambienti va molto di moda inserire la cabina armadio, ovvero un ambiente destinato alla conservazione dei vestiti, delle scarpe e di tutti gli accessori per l’abbigliamento. Ogni cosa è a portata di mano, al contrario dell’armadio, che spesso “nasconde” il capo che stiamo cercando.

 

Cabina armadio dietro il letto

 

Nella cabina armadio tutto è più semplice, grazie a mensole, ripiani, cassettiere e vani con aste appendiabito, porta cinte, scarpiere, ecc. Se le dimensioni lo permettono la cabina armadio può fungere anche da spogliatoio. In questo caso sono necessari anche accessori come uno specchio, uno sgabello, una sedia, un tavolino, ovvero tutto il necessario per vestirsi comodamente.

 

Esempio di cabina armadio

 

Ora, a meno che non si disponga di una piccola stanza attigua all’ambiente notte, è necessario creare un ambiente autonomo, ex novo, togliendo solitamente spazio alla camera da letto se è possibile.

 

Solitamente si può realizzare una parete leggera in cartongesso, con una porta battente, ma meglio sarebbe scorrevole interno muro, per non rubare altro spazio nè alla camera da letto nè alla cabina. L’arredo interno sarà composto di elementi modulari a giorno, che si possono acquistare in qualsiasi posto senza spendere necessariamente una fortuna.

 

Come scegliere le ante della cabina armadio?

 

La scelta delle ante dipende da quanto spazio si ha a disposizione, dal momento che ci sono diverse soluzioni.

 

Foto di ante di una cabina armadio

 

  • Ante a battente – ante tradizionali, semplici da aprire e da pulire, non necessitano di binari, ma sono più ingombranti, necessitando uno spazio di apertura dell’anta a 90°.

 

  • Ante pieghevoli a libro – Sono pratiche dal momento che una volta aperte occupano la metà dello spazio. Si aprono grazie a due guide che, poste nella parte inferiore  e superiore allo stipite, necessitano di una maggiore attenzione nella pulizia.

 

  • Ante scorrevoli – Possono essere delle ante scorrevoli all’interno o all’esterno del muro, e risultano sicuramente la soluzione migliore in caso di spazi molto ridotti. Ricordate però che nel caso dello scorrevole esterno muro, nel punto di scorrimento della porta non potrete mettere mobili o quadri, mentre per le scorrevoli interno muro, non potete bucare per appendere nulla i punti della parete dove si trova il contro telaio.

 

Dov’è meglio posizionare la cabina armadio?

 

 Esempio di posizione per cabina armadio

 

Sicuramente nella camera da letto o in una zona attigua. Se deve essere ricavata dalla stessa stanza da letto, tutto dipende dalla forma e dalle dimensioni della camera e ovviamente dalla presenza di porte o finestre. In una stanza rettangolare l’ideale sarebbe una cabina a tutta parete di fronte o alle spalle del letto. Ovviamente non si è obbligati a crearla in camera da letto, ma può trovare spazio anche in un corridoio o in un ripostiglio.

 

Come illuminare la cabina armadio?

 Esempio di illuminazione di cabina armadio

 

L’illuminazione all’interno di una cabina armadio è fondamentale, dal momento che praticamente non è mai presente una finestra che ci permetta di avere un’illuminazione naturale dello spazio e poi che comunque, di notte, ci permetta di scegliere al meglio i vestiti.

 

La soluzione migliore sono i faretti inseriti nel controsoffitto o incorporati nel cielo della struttura. Dato che spesso hanno un trasformatore incorporato, è necessaria la presenza di una presa elettrica, senza dover realizzare in impianto ad hoc.

 

Ci sono poi luci specifiche per illuminare l’interno degli armadi, da applicare sotto i ripiani oppure al soffitto o alle pareti, cercando di raccogliere i fili in alcune canaline per poterli convogliare verso le prese.

 

Le lampadine più adatte sono quelle a bassa tensione, sono ottime le lampadine 12 volt, perché producono meno calore e non c’è il rischio di surriscaldare o peggio incendiare gli abiti e perché non alterano la visione dei colori, dato che è molto importante accostare bene le tinte quando ci si sta vestendo.

 

Le lampadine a 220 volt tradizionali alterano la visione del colore. Tra le lampadine a 12 volt le più diffuse sono le lampadine alogene o al led, entrambe a lunga durata.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)