Aspirapolvere: scopa elettrica, a vapore o robot?

Dubbi sul tuo nuovo aspirapolvere? Scopri con noi i vantaggi della scopa elettrica, di quella a vapore e dei robot aspirapolvere. Pulire sará un piacere!

aspirapolvere: scopa elettrica, a vapore o robot
Aspirapolvere: scopa elettrica, a vapore o robot?
User Rating: 5 (2 votes)

Ne è passata di acqua sotto i ponti dal lontano 1865, anno in cui McGaffey, curioso inventore di Chicago, crea il primo modello di un oggetto destinato a rivoluzionare il variegato e faticoso ambito delle pulizie domestiche. L’aspirapolvere diventa in breve tempo un aiutante insostituibile, un esemplare di maggiordomo 2.0 che con poca fatica permette di ottenere una casa pulita, libera da polvere, peli e allergeni.

 

 

Un percorso lungo e un successo inarrestabile che ha portato alla comparsa sul mercato di modelli sempre più sofisticati e diversi tra loro perché differenti sono le esigenze e le preferenze dei consumatori. L’interrogativo fondamentale, per comprendere il tipo di aspirapolvere che meglio si adatta alle nostre esigenze, è soltanto uno: è meglio scegliere una scopa elettrica, a vapore oppure un comodo robot?

 

 

Caratteristiche e prezzi della scopa elettrica

 

La scopa elettrica è l’elettrodomestico preferito da chi sceglie la maneggevolezza e la praticità. La sua caratteristica principale infatti risiede nella leggerezza che la rende perfetta per le pulizie giornaliere. Le dimensioni contenute inoltre ne fanno un jolly insostituibile nelle abitazioni moderne dove spesso lo spazio deve essere risparmiato e ottimizzato. Il suo punto di forza è il design compatto e la potenza che la rende l’alternativa migliore alla classica pulizia con scopa e paletta. scopa elettrica

Il progresso di tale elettrodomestico non conosce soste. Dai modelli classici con cavo più o meno lungo si è passati negli ultimi anni a scope elettriche ricaricabili, dotate di una batteria che garantisce un’autonomia compresa tra i venti e i trenta minuti nei modelli più economici. Altra caratteristica fondamentale è la possibilità di scegliere tra i modelli con sacco e quelli senza sacco. I primo sono da preferire per i soggetti allergici e per tutti coloro che vogliono evitare un contatto diretto con la sporcizia. I modelli senza sacco invece sono molto più pratici. Basta svuotare nella pattumiera il contenitore di raccolta della polvere e sciacquarlo velocemente sotto l’acqua corrente. La mancanza del sacco inoltre consente un abbattimento dei costi d’acquisto dell’elettrodomestico nel tempo.

Dotata di numerosi accessori che la rendono uno strumento indispensabile per l’igiene di tappeti e divani, la scopa elettrica può avere una potenza di aspirazione che varia dai 1000 fino ai 2000 Watt. La scopa può avere una forma tradizionale oppure a triangolo, concepita appositamente per raggiungere gli angoli più difficili, e può essere affiancata da una speciale spazzola da utilizzare sul parquet.

Sul corpo motore spesso è inserita una manopola che permette la regolazione della potenza, requisito indispensabile per aspirare superfici diverse tra loro. I filtri, tra cui l’HEPA, permettono di “pulire” letteralmente l’aria che viene rimessa in circolo mentre la presenza del kit appositamente formulato per gli animali è quel quid in più perfetto per rimuovere peli e sporcizia.

Infine, ultima caratteristica delle scope elettriche, è la presenza in alcuni modelli di un manico pieghevole che riduce l’ingombro dell’elettrodomestico. I prezzi delle scope elettriche sono calibrati in base alle loro funzioni. Si va da un minimo di 70,00 €100,00 € per i modelli basic fino ai 300,00 € necessari per acquistare elettrodomestici di ultima generazione, dotati spesso anche della comoda funzione della pulizia ad acqua.

 

 

Caratteristiche e prezzi della scopa a vapore

 

La scopa a vapore è la scelta perfetta per pulire in modo efficace e soprattutto ecologico in quanto consente di eliminare totalmente i detersivi chimici, la cui azione dannosa nei confronti dell’ambiente è ormai universalmente nota. Le scope a vapore sono un elettrodomestico abbastanza maneggevole e solitamente hanno un numero sufficiente di accessori necessari per svolgere con efficacia qualsiasi tipo di pulizia. scopa a vapore

La sua caratteristica principale è la presenza di un serbatoio la cui capacità interferisce direttamente sul numero delle operazioni di rabbocco dell’acqua durante le pulizie. Nel serbatoio possono essere inseriti uno o più filtri, utili per contrastare l’azione dannosa del calcare che può mettere a repentaglio il buon funzionamento della scopa. La temperatura raggiunta dal vapore è essenziale per pulire in modo veloce ma soprattutto efficace. Il valore ideale si attesta sui 120 °C in quanto permette di rimuovere la sporcizia con una sola passata.

Strettamente collegata alla temperatura è la potenza ovvero il valore che determina il lasso di tempo che intercorre tra l’accensione della scopa e l’erogazione del vapore. Altra caratteristica importante è l’emissione di vapore, la cui regolazione è fondamentale per poter trattare superfici molto diverse tra loro, dal delicato parquet alla ceramica. Solitamente costruita in robusta plastica, la scopa a vapore ha un peso che si aggira intorno ai due chili e il manico è corredato di un pratico occhiello che permette di appendere l’elettrodomestico al muro. Tre le fasce di prezzo individuabili:

  • 50,00 € per i modelli con potenza non superiore ai 1200 watt e con serbatoio fisso.
  • 100,00 € per modelli con serbatoio removibile e potenza pari a 1400 watt.
  • Oltre i 100,00 € per modelli con serbatoio capiente, removibile e potenza pari a 1600 watt.

 

 

Caratteristiche e prezzi dei robot per pulire la casa

 

La pulizia della propria casa nell’epoca 2.0: questa è la promessa di un apparecchio avveniristico e completamente automatizzato, il robot aspirapolvere. Questo oggetto dalla forma che ricorda un simpatico ufo promette di pulire la casa al posto nostro. Una promessa mantenuta come sottolineano i clamorosi successi di vendita di questo piccolo apparecchio. La sua caratteristica principale è la presenza di alcuni sensori necessari per evitare ostacoli quali scale, tappeti o oggetti sparsi sul pavimento. robot aspirapolvere

Grazie a tali sensori il robot capta l’ostacolo e cambia direzione, sale sul tappeto oppure si accorge di essere arrivato sul bordo di un gradino e riesce a evitare la conseguente caduta. Un set di spazzole sulla superficie inferiore permette di aspirare e rimuovere dal pavimento briciole, capelli, polvere e peli di animali che vengono convogliati in un serbatoio più o meno capiente. La sua autonomia è garantita da una batteria che viene ricaricata tramite una base alla quale il robot torna quando sta per scaricarsi.

Attraverso un pratico telecomando è possibile selezionare alcune opzioni. Tra le più importanti la possibilità di far funzionare in completa autonomia l’apparecchio in nostra assenza oppure quella che ci permette di programmare la pulizia in aree specifiche. I prezzi dei robot aspirapolvere sono vari e calcolati in base alle loro prestazioni. I modelli più elementari, caratterizzati da un piccolo serbatoio per la polvere, una minore autonomia e un minor numero di programmi costano intorno ai 100,00 €. I robot di ultima generazione che offrono la possibilità di essere programmati tramite smartphone e sono corredati di batterie ricaricabili al litio. hanno un costo che difficilmente scende sotto i 500,00 €.

 

 

Quale tipo di aspirapolvere comprare?

 

Per scegliere l’aspirapolvere ideale è fondamentale conoscere le caratteristiche principali di ogni apparecchio. La scopa elettrica è perfetta per gli ambienti piccoli e per le pulizie quotidiane. Leggera e poco ingombrante, permette di essere utilizzata con rapidità e semplifica di gran lunga le piccole operazioni giornaliere di gestione domestica.

La scopa a vapore, anche se non propriamente un aspirapolvere, è invece uno strumento adatto a chi ha bisogno di una pulizia profonda e igienizzante senza detersivi, piccolo accorgimento utile soprattutto se in casa ci sono persone allergiche. Questo tipo di apparecchio, che permette di uccidere il 90% di acari, è perfetto anche per pulire sanitari, piastrelle, forni e igienizzare tappeti, divani e moquette.

Il robot aspirapolvere invece è l’acquisto ideale soprattutto per chi lavora molto tempo fuori casa e al ritorno vuole trovare un ambiente pulito e confortevole. Dotato di una discreta autonomia, è capace di svolgere il lavoro con molta precisione, evitando accuratamente gli ostacoli grazie alla presenza di sensori e di telecamere interne (optional presente negli ultimi modelli).

 

 

Cosa è importante valutare prima di acquistare un aspirapolvere

 

Per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze è bene considerare alcuni fattori. Il primo riguarda le dimensioni della casa. Se la propria abitazione è grande è buona norma scegliere modelli con serbatoi ampi, cavi lunghi o con batterie che offrono una buona dose di autonomia.

Se si hanno pavimenti delicati in cotto o parquet è necessario dirigersi verso modelli in grado di offrire la regolazione delle potenza e spazzole intercambiabili. Se in casa ci sono le scale allora la scelta ideale sarà rappresentata da scope elettriche leggere e senza fili oppure da robot aspirapolvere dotati di sensori necessari per evitare dannose cadute.

E se i nostri familiari soffrono di allergie? In questo caso occorre verificare che l’elettrodomestico sia corredato di filtri HEPA in grado di pulire l’aria e di spazzole e accessori progettati per rimuovere i peli degli animali e i pollini. Per le pulizie giornaliere è necessario scegliere il robot oppure una scopa leggera e maneggevole che sia anche facile da riporre.

Infine è buona norma verificare sempre la presenza del marchio di garanzia IMQ, rilasciato dall’Istituto Italiano del Marchio di Qualità, e il simbolo CE che viene apposto sull’elettrodomestico dopo le necessarie verifiche di conformità da parte degli organi preposti.

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti