Perché è necessario ristrutturare casa dopo molto tempo?

Perché è necessario ristrutturare casa dopo molto tempo?
Rating Utenti: 5 (27 voti)

Oggi più che mai grazie a bonus e incentivi conviene ristrutturare casa dato che ogni intervento di miglioramento permette di migliorare il comfort abitativo e di vivere meglio nell’abitazione. Non è tutto: ristrutturare casa significa riqualificare il proprio immobile e aumentare il valore in casi di vendita.

 

Una guida su perchè sia necessario ristrutturare una casa dopo molto tempo.

 

 

 

Ristrutturazioni: i dati di una ricerca condotta sui lavori eseguiti

 

Il 70% di chi ha ristrutturato la sua abitazione ha avuto un impatto positivo e conseguito importanti vantaggi. Su circa 7.500 intervistati, uno su sei ristruttura casa per aumentarne il valore in previsione di una vendita futura, dato che un’abitazione all’avanguardia dal punto di vista tecnico e tecnologico è particolarmente appetibile sul mercato. In particolare, a seguito di una ristrutturazione dell’immobile:

 

  • Il 30% degli intervistati ha ottenuto un aumento del valore del 50-90%;
  • Il 18% degli intervistati dichiara che il prezzo del mercato dell’abitazione è cresciuto per un costo pari agli interventi stessi;
  • Il 27% degli intervistati dichiara che il valore è rimasto uguale;
  • Il 22% degli intervistati dichiara che il valore è aumentato fino al 50%.

 

Naturalmente i dati sono influenzati dal valore totale degli investimenti realizzati e una spesa di 5.000 euro non ha benefici paragonabili a un investimento di 50.000 euro. Tuttavia, in oltre il 90% dei casi il valore dell’abitazione è rimasto stabile o aumentato.

 

 

Quanto si spende per la ristrutturazione?

 

Parlando di interventi di ristrutturazione il 25% degli intervistati dichiara di aver fatto lavori sul bagno di casa per un importo che va dai 4300 ai 5000 euro. Segue il rinnovo della cucina con una spesa superiore e pari a 5000-6000 euro.

In ogni caso la spesa media degli interventi si aggira intorno ai 20.000 euro, che il proprietario può recuperare sotto forma di detrazione IRPEF beneficiando del Bonus Ristrutturazione e del Superbonus 110%. In pratica, le motivazioni principali che spingono a rivolgersi a un’impresa edile per ristrutturare casa sono le seguenti:

 

  • Miglioramento dell’estetica dell’immobile (63% dei casi)
  • Miglioramento della funzionalità degli impianti (58% dei casi)
  • Aumento del valore dell’immobile per una vendita futura (15% dei casi).

 

 

Altri dati significativi di chi ha ristrutturato casa

 

Dalla ricerca condotta emergono altri dati significativi:

 

  • I neo proprietari di immobili sono più attenti al budget e nell’86% dei casi stabiliscono una cifra e un budget per la prima ristrutturazione. Il budget di chi ha acquistato casa negli ultimi 6 anni è più attento rispetto ai proprietari di chi ha acquistato un immobile residenziale negli ultimi 6 anni;

 

  • Il risparmio diventa fondamentale e i contanti sono la forma di pagamento più usata per queste spese (69%), mentre il 31% si affida ad un finanziamento a breve o medio breve termine;

 

  • Il miglioramento idraulico e elettrico coinvolge rispettivamente il 50 e il 48% delle ristrutturazioni da parte dei neoproprietari;

 

  • Aumenta la richiesta di professionisti con oltre il 90% degli italiani disposto a spendere di più per avere un lavoro di ristrutturazione fatto a regola d’arte.

 

 

Ristrutturare casa: altri vantaggi

 

Oltre ai vantaggi emersi dallo studio, ristrutturare casa presenta altri benefici in termini di:

 

  • Disposizione degli spazi interni, da progettare e scegliere sulla base delle proprie esigenze. L’unico limite agli interventi di ristrutturazione in tal senso è che la struttura portante della abitazione non deve essere toccata;

 

  • Valore dell’immobile: l’abitazione messa a nuovo è a norma di legge, più efficiente dal punto di vista energetico e quindi con un valore più alto, che la rende maggiormente attraente per i potenziali acquirenti;

 

  • Efficienza energetica: ristrutturare casa significa avere un’abitazione più calda, accogliente e ecosostenibile con un risparmio nel tempo in termini di durata degli impianti e spesa per le bollette;

 

  • Risparmio economico sull’acquisto dell’immobile, dato che una casa da ristrutturare costa meno di una appena costruita e rende possibile l’investimento per ristrutturare gli ambienti in base ai propr bisogni.

 

Oltre a questo chi sceglie di ristrutturare casa può contare sugli incentivi e detrazioni statali come il Superbonus 110%, il Bonus Ristrutturazioni 50% e l’Ecobonus e Sismabonus. Si tratta di agevolazioni per chi ha deciso di investire in interventi di riqualificazione energetica degli edifici e che la Legge di Bilancio 2022 si propone di prorogare anche al prossimo anno.

 

 

A chi affidare i lavori di ristrutturazione casa?

 

Tanti e diversi sono i problemi da affrontare quando si decide di ristrutturare un immobile, dalla preparazione del progetto alla richiesta dei permessi necessari fino all’eventuale trasloco temporaneo per permettere l’esecuzione dei lavori in completa tranquillità.

 

In ogni caso è importante scegliere un’impresa affidabile per risparmiare, ma non solo. Affidare il lavoro a un’impresa edile professionale e competente significa poter contare su materiali di qualità e sulla perfetta esecuzione dei lavori, ma anche sul rispetto delle normative in materia di sicurezza e tutela degli operai. In ogni caso, la decisione di ristrutturare casa è una decisione vantaggiosa per chi vuole ottenere la massima efficienza e comfort abitativo.

 

Autore: Web Agency Roma

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)