Lampadine a LED: guida all’acquisto delle migliori

Lampadine a LED: guida all’acquisto delle migliori
Rating Utenti: 5 (13 voti)

Ne avrai sentito parlare perché sono state una vera rivoluzione nel campo degli apparecchi per fare luce, cambiando in modo radicale il settore dell’illuminazione. Se ti avvicini per la prima volta al mondo delle lampadine a LED, oppure già le conosci e vuoi sapere quali sono le novità sul mercato, nella nostra guida troverai informazioni utili e consigli pratici per il miglior acquisto.

 

Cosa è importante sapere sulle lampadine a LED?

 

Le lampadine LED sono un esempio pratico di come l’innovazione tecnologica sia in grado di entrare nelle nostre case e di migliorarne il comfort e l’efficienza a cominciare da oggetti piccoli e quotidiani, proprio come la comune lampadina. Perché parliamo di rivoluzione nel campo dell’illuminazione? Perché il funzionamento delle lampadine a LED è totalmente diverso da quello delle lampadine che le hanno precedute, che fossero a incandescenza, oppure alogene.

 

Lampadina a LED nuovo modello Philips

 

Sfruttando la tecnologia LED (Light Emitting Diode), esse funzionano con il fenomeno fisico dell’elettroluminescenza. Vuol dire che la lampadina LED fa luce grazie agli elettroni messi in movimento dalla corrente elettrica / campo elettrico in un materiale semiconduttore, in questo caso germanio o silicio. L’innovazione è nell’utilizzo di un chip elettronico, il diodo LED appunto, composto da nano particelle di elementi chimici o sintetici, come gallio e zaffiro non naturale, sovrapposti e fissati su una base di ceramica.

 

Quali sono i vantaggi delle lampadine a LED?

 

Probabilmente il concetto di lampade a basso consumo ed alta efficienza energetica non ti è nuovo, ma come si traduce nel risparmio in bolletta? Con le lampadine a LED è facile da capire, perché i costi iniziali sono ammortizzati dalla lunga durata ed inoltre rendono molto, con poco dispendio di energia. Per comodità riportiamo i principali vantaggi delle lampade LED, rispondendo ad alcune delle più comuni domande:

 

Le lampadine LED fanno risparmiare? Sì, perché consumano poco, con alta resa. La classe energetica di appartenenza è la A, con modelli in A+ e A++. Il risparmio sulla bolletta è dovuto sia all’ottimo rapporto energia consumata / luce emessa, sia alla durata della lampada LED che può superare le 30.000 ore di attività.

 

Le lampadine LED sono ecologiche? Sì, perché, risparmiando energia elettrica, hanno un minore impatto ambientale. Anche per quanto riguarda lo smaltimento queste lampade sono eco-sostenibili, in quanto riciclabili al 95%. Senza dimenticare che le lampadine LED sono totalmente innocue per la salute delle persone, a differenza di quelle alogene che emettono campi magnetici e raggi ultravioletti potenzialmente dannosi per la pelle e per gli occhi. N.B. Nonostante siano prive di sostanze tossiche o nocive, lo smaltimento delle lampadine a LED deve essere differenziato rispetto a quello dei rifiuti ‘normali’. Sono infatti rifiuti classificati RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche Ed elettroniche), che non devono essere gettati né con l’indifferenziato, né col vetro, bensì – secondo la normativa vigente – conferiti agli appositi centri di raccolta.

 

Quali sono le varie tipologie di lampadine LED?

 

Per scegliere la lampadina a LED giusta, devi conoscere cosa offre il mercato. Sono infatti molte le tipologie in vendita, che si diversificano a seconda delle specifiche tecniche e non solo. Qui di seguito troverai i parametri e le caratteristiche da studiare prima dell’acquisto:

 

  • Luminosità lampadine a LED: il Lumen (simbolo Lm) è l’unità di riferimento che misura che la luce emessa dalla lampadina LED; così come per le vecchie tipologie di lampadine si parlava di Watt per stabilirne la potenza luminosa. Come funziona la conversione fra Watt e Lumen? In realtà non sono commensurabili perché il Lumen indica la luminosità, mentre il Watt il consumo elettrico. Per facilitare la vita ai consumatori, le aziende produttrici riportano sulla confezione non solo i Lumen, ma anche i Watt che userebbe una lampadina vecchio tipo per produrre la stessa luminosità. Vediamo qualche esempio pratico: 60 W della lampadina a incandescenza corrispondono a 9 W della lampadina LED, che consuma quindi l’85% di energia elettrica in meno per restituire la stessa quantità di luce. In base a ciò si calcola che, laddove dovessimo illuminare un ambiente spazioso, con una luce forte, potremmo utilizzare 2000 lumen al posto di 150 W; mentre per un’illuminazione più soffusa e per spazi più ridotti possono essere sufficienti anche 500 lumen.

 

  • Temperatura luce lampadine a LED: si misura in gradi Kelvin (simbolo K), i quali esprimono la tonalità del colore, che può oscillare dai 2.700 K fino a oltre i 10.000 K. La luce definita neutra si aggira sui 4.000 K, dai 4.500 K si parla di luce fredda, sotto i 4.000 K la luce è di tonalità calda. In pratica un rapporto inverso rispetto alla temperatura: maggiori sono i gradi Kelvin, più la luce sarà fredda. Per quanto riguarda il tono, richiamiamo la tua attenzione su altre due sigle: RGB che indica lampadine a Led colorate / cangianti e CCT (Color Changing Temperature) che emettono tutte le possibili tonalità di luce.

 

  • Attacco lampadine a LED: è uno degli aspetti più importanti da considerare nell’acquisto, perché sono diversi e molteplici. Quelli più comuni, ad avvitamento, sono siglati come E27 (vite larga e corta, generalmente usata per lampade da soffitto e da terra) ed E14 (vite stretta e lunga, generalmente usata per lampade da muro e da tavolo). Molto meno diffusi sono gli attacchi per le lampadine non ad avvitamento, indicati come G4, G9 e G24. Nella categoria faretti l’attacco più diffuso è il GU10, detto a ‘baionetta’.

 

  • Design lampadine a LED: un aspetto importante da considerare, perché ormai anche la lampadina è diventata oggetto di arredamento. Tanto che ogni lampada richiede la lampadina più adatta per completare lo stile: a bulbo classiche, a goccia, a torciglione, a sfera, oppure a candela, per arrivare alle moderne strisce a LED Difficile non trovare quelle più adatta ai propri gusti! Quelle a goccia e a sfera sono molto diffuse, perché disponibili con attacco E14 e E27 e vanno bene sia per le plafoniere, che per le lampade da terra, oltre che per le appliques. Quelle a bulbo classiche grandi, dall’aspetto un po’ vintage, sono estremamente decorative e possono essere usate per il lampadario di cucina o della sala da pranzo. Quelle a torciglione, o a candela, più piccole, sono adatte per essere a vista in lampadari con braccia di cristallo o in ferro. Infine le strisce LED mettono in risalto complementi di arredo e possono integrare l’illuminazione della stanza – p.e. sopra armadi o nel controsoffitto – al fine di creare colorati effetti luminosi.

 

Quanto costano le lampadine a LED?

 

Sono davvero tante le soluzioni in commercio e, per tale motivo, è molto difficile fissare un prezzo standard per le lampadine a LED. Quello che è possibile fare è individuare delle fasce di prezzo per le diverse tipologie. Ed è ciò che abbiamo fatto nella seguente tabella prezzi:

 

  • Costo lampadina LED E14: da 1,90 a 8,50 €
  • Costo lampadina LED E27: da 2,30 € a 10,80 €
  • Costo faretto LED GU10: da 2,50 € a 18,90 €
  • Costo striscia luminosa LED: da 9,50 € a 55,00 €

 

Quali sono le migliori lampadine LED?

 

Detto che le migliori lampadine LED sono quelle che soddisfano gli specifici requisiti cercati dal cliente, proponendo un mix perfetto di design accattivante, alta qualità tecnica e prezzo conveniente, diamo un cenno alle marche più competitive del settore.

 

Philips è uno dei grandi marchi per le lampadine LED, perché vende modelli con alto standard qualitativo a prezzi competitivi. Fra i modelli più venduti citiamo senza dubbio, come classico, la Philips Classic E27, a forma di goccia, con luce bianca naturale.

 

Anche Osram, marchio storico tedesco, offre diverse soluzioni fra le lampadine a LED, con un’alta specializzazione su quelle destinate all’illuminazione di diversi ambienti domestici. Fra queste il modello best-sellers è Osram Star Classic A8, con luce bianca calda.

 

Se ti interessa scoprire quali sono le lampadine LED in offerta, qui trovi quelle più vendute e con le migliori recensioni, alcune anche con spedizione gratuita:

 

 

Come risparmiare sull’acquisto delle lampadine a LED?

 

Informarsi prima di comprare, è sicuramente un metodo saggio per evitare un incauto acquisto. Ma come si fa a selezionare fra i tanti prodotti quello che permette davvero di risparmiare? Un trucco per muoversi nei negozi online, che offrono molte proposte, è quello di selezionare ogni prodotto che ritieni giusto per te.

 

Via via che trovi lampadine a LED con le caratteristiche cercate, aggiungile al tuo carrello. In questo modo, prima di andare alla cassa, avrai a disposizione tutti i modelli che corrispondono ai tuoi bisogni e potrai decidere quali lasciare e quali infine acquistare.

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)

Available for Amazon Prime