Come scegliere una lampada da terra

Come scegliere una lampada da terra
Rating Utenti: 4.9 (21 voti)

Come possiamo vedere su Agofstore.com, le lampade da terra tipicamente da salotto sono veri oggetti d’arredo sia dal grande impatto estetico che dalla grande utilità se opportunamente collocate negli ambienti. Forma, colore, tipo di luce emessa, flessibilità sono tutti elementi da valutare nella scelta di una lampada da terra in base all’ambiente domestico in cui verrà collocata, all’utilizzo e all’estetica.

 

Una lampada da terra

 

Le lampade da terra sono ideali quando non è possibile installare un punto luce classico o in quei angoli più bui in cui un punto luce ben posizionato permette di diffondere una luce soffusa in tutta la stanza. Le cose da valutare nella scelta di una lampada da terra sono almeno tre: la posizione, l’utilizzo, l’estetica rispetto alla stanza in cui sarà collocata.

 

Dove posizionare una lampada da terra e come sceglierla

 

La collocazione di una lampada a piantana dipende soprattutto dal suo utilizzo. Una posizione classica è quella vicino alla scrivania o a un tavolo da pranzo, in un salotto vicino al divano o sopra una poltroncina su cui direzionare il flusso di luce senza dover accendere il lampadario o per ricreare un ambiente riservato di lettura.

 

Una lampada da terra è utile nel corridoio o nell’ingresso, nella camera da letto o, infine, per valorizzare un angolo della casa un po’ spoglio; talvolta, una lampada è incredibilmente utile e crea un ambiente ancor più sofisticato se collocata in una sala da bagno, ovviamente se la stanza è molto spaziosa e se lo stile lo permette.

 

In base alla collocazione, è opportuno chiedersi quando si sceglie una lampada da terra se il suo utilizzo è meramente estetico e di arredo o se dovrà essere anche funzionale e funzionante. Se la funzione principale è quella di “illuminare” e fare luce nella stanza, bisogna quindi valutare anche la sua dimensione, la forma, la grandezza, l’altezza, il tipo di lampadina e il paralume:

 

  • In una stanza di piccole dimensioni o se serve per illuminare uno spazio ridotto è preferibile optare per una luce diffusa che distribuisca la luminosità in modo omogeneo e uniforme nell’ambiente;

 

  • Se si desidera una lampada che irradi luce in più direzioni, è bene prediligere lampade con paralumi chiari o semitrasparenti o direzionabili per far filtrare la luce ovunque;

 

  • Per creare un angolo relax o di lettura o per illuminare il piano della scrivania senza usare una lampada da tavolo è consigliabile una lampada da terra con luce diretta;

 

  • Per illuminare in modo soffuso ma esteso tutta la stanza, è ideale una lampada che punta verso il soffitto, illuminando verso l’alto.

 

  • Per creare un punto luce in una zona buia utilizzando una lampada da terra, la soluzione vincente è la classica lampada con paralume conico o cilindrico aperto sopra e sotto in modo che irradi luce sia in alto che in basso o – in alternativa – una lampada di design con più braccia e luci.

 

Se lo scopo della lampada è principalmente “estetico” la scelta si orienta verso soluzioni di “design”, scegliendo un complemento d’arredo che impreziosisca e valorizzi la stanza, optando per strutture rigide oppure lampade con diffusori colorati o paralumi schermanti, anche se in quanto a gusti estetici, ciascuno ha il proprio.

 

Tipologie di lampade da terra

 

Le lampade ad arco rappresentano una soluzione per illuminare i piani orizzontali, divani o tavoli, mentre una lampada dritta occupa meno spazio, è più facile da spostare e posizionare e se il fascio di luce è rivolto verso l’alto illumina anche molto bene e diffusamente; le lampade orientabili sono ideali per creare un angolo lettura o per una postazione di studio o di lavoro.

 

La scelta della lampadina – vale a dire il tipo di colore e di intensità – è altrettanto importante: è possibile scegliere tra luce calda, fredda o naturale. Le nuove tecnologie CCT e RGB applicate alle lampadine a LED permettono di scegliere e regolare la tonalità, l’intensità della luce, nonché i colori (le lampadine colorate vanno bene nel salotto o in altre stanze, eccetto nella cucina dove i colori dei cibi e delle pietanze potrebbero risultare falsificati). Infine, una lampada da terra può essere accessoriata con telecomando, presa USB, interruttore o accensione touch, con il timer e il dimmer per regolarne l’intensità e la durata di accensione e spegnimento.

 


 

grazie-icona

Grazie!

– Se questo articolo sul come scegliere una lampada da terra ti è piaciuto, condividilo pure con i tuoi amici. –

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

         

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)