Come organizzare un angolo smart working in una casetta in legno in giardino

Tavolo di casa durante smart working
Come organizzare un angolo smart working in una casetta in legno in giardino
Rating Utenti: 5 (29 voti)

Il lockdown imposto per arginare la pandemia di Covid-19 ha fatto scoprire a molti le potenzialità dello smart working, il lavoro intelligente, agile, che spesso si può fare da remoto, stando a casa o potenzialmente ovunque si preferisca. La qualità del lavoro e della vita di tante persone può aumentare non poco se si evita di passare un sacco di tempo ogni giorno in mezzo al traffico, su mezzi pubblici affollati e comunque sempre lontani dalle proprie famiglie.

 

La tecnologia permette ormai a un sempre crescente numero di lavoratori, nei più diversi ambiti, di lavorare senza problemi da remoto. Per molti anche una volta finito il lockdown l’esperienza dello smart working è infatti continuata. Lavorare da casa può essere comodo e consente di ridurre tempi e costi.

 

Smart working - Lavorare da casa

 

Tante aziende e tanti lavoratori se ne stanno accorgendo anche da noi in Italia. Arriviamo tardi rispetto ad altri paesi, ma ormai parlare di telelavoro, di home working o di smart working è diventato piuttosto comune anche da noi. Lavorare da casa per molti è preferibile rispetto a farlo dall’ufficio, ma non sempre è facile. Per essere produttivi e restare concentrati bisogna ritagliarsi uno spazio adeguato e in case piccole e con mille distrazioni non sempre è facile.

 

Lo smart working (come spiegato su wikipedia.org) ha le potenzialità per rivoluzionare il nostro modo di lavorare e più in generale di vivere, ma nasconde anche delle criticità. La cosa migliore, se si vuole lavorare da casa è senza dubbio quella di organizzare degli spazi ben distinti, da dedicare al lavoro, per evitare distrazioni. Non tutti possono crearsi un ufficio in casa, ma lavorare dalla camera da letto o dal salotto potrebbe causare qualche problema sul fronte della produttività.

 

Delle soluzioni per fortuna esistono, ad esempio, se abbiamo la fortuna di avere un giardino potremmo ritagliarci un angolo smart working in una casetta in legno, una soluzione funzionale e molto gradevole, vediamo come realizzarla.

 

Online si possono trovare tanti utili suggerimenti per crearsi un ufficio domestico funzionale e nel quale passare piacevolmente del tempo, ad esempio sul sito glamcasamagazine.it si trovano idee molto carine e di facile realizzazione in tal senso.

 

Come organizzare uno spazio dedicato allo smart working

 

Che si scelga di adibire ad ufficio una casetta in legno da giardino o un altro spazio, ci sono alcuni accorgimenti ai quali sarà sempre bene prestare la massima attenzione. Chi lavora in smart working lo fa attraverso strumenti come computer, tablet e smartphone, pertanto dovremo avere il necessario per farli funzionare: un collegamento alla rete elettrica e una connessione Wi-Fi.

 

Il lavoro in smart working è spesso un lavoro sedentario, sarà bene quindi prestare grande attenzione alla comodità e all’ergonomia della nostra postazione, scegliendo un tavolo e una sedia ergonomica comoda, che ci evitino problemi posturali. La seduta e il tavolo dovranno essere della giusta altezza e per non affaticare la vista sarà molto importante prestare attenzione anche all’illuminazione dell’ambiente.

 

Per quanto la nostra postazione risulti comoda, ben illuminata e funzionale, sarà poi sempre opportuno, questo vale che si lavori da casa o dall’ufficio, fare delle pause per riposare gli occhi e sgranchirsi le articolazioni. Stare molte ore seduti a fissare uno schermo alla lunga può avere conseguenze serie per la nostra salute, che con piccoli e semplici accorgimenti si possono evitare. Non abbiate paura di diventare meno produttivi perché fate delle frequenti piccole pause, alla lunga avverrà esattamente l’opposto.

 

Uno dei vantaggi di ritagliarsi un angolo da adibire all’home working in una casetta in legno da giardino è che possiamo decidere dove posizionarla, orientandola come preferiamo, ad esempio in modo che dalla sua finestra si possa tenere d’occhio cosa succede in casa e magari controllare che i nostri figli facciano i compiti o non esagerino con i videogiochi.

 

Una casetta in legno da giardino

 

Una casetta in legno è poi un ambiente molto gradevole e confortevole, per accentuare ancora di più questi suoi punti di forza potreste abbellire il vostro piccolo ufficio con delle piante e altri piccoli elementi di arredo che creino un dialogo tra il giardino e l’interno dello spazio adibito al lavoro. Anche qualche foto da tenere sulla scrivania o la vostra tazza preferita per sorseggiare del tè possono essere piccoli elementi che contribuiscono a farvi lavorare meglio.

 

Come detto la comodità è importante quando si lavora, questo significa anche avere una temperatura adeguata. Una casetta in legno può essere ospitale sia in estate che in inverno, ma senza dubbio molto dipende da dove è stata posizionata e da come è esposta al sole, in base alla stagione potrà poi essere utile prevedere delle soluzioni per il suo rinfrescamento o riscaldamento. Anche un semplice ventilatore potrebbe bastare. Se la casetta è dotata di una o più tra porte e finestre la loro semplice apertura o chiusura potrà influenzare la temperatura interna e permettervi di lavorare nelle migliori condizioni, in base alle vostre preferenze ed esigenze del momento.

 

Quando si parla di casette in legno da giardino, i più pensano ad un design decisamente rustico, ma in realtà ne esistono di vario tipo e anche di molto moderne, arredamento e complementi potranno quindi tenere conto della struttura e dello stile della casetta e anche giocare tra indoor e outdoor, visto che la casetta stessa è un complemento d’arredo del giardino.

 

Se poi la nostra casetta è dotata di una veranda, nei mesi più caldi o comunque quando il bel tempo lo permette, potremo anche lavorare all’aperto, con vista sul giardino, andando a migliorare in modo rilevante la qualità della nostra vita, oltre che del nostro stesso lavoro. Spesso l’attività lavorativa ci stressa, poterla svolgere in un ambiente bello, confortevole, che amiamo e nel quale ci sentiamo protetti e vicini (anche fisicamente) ai nostri affetti più cari, è senza dubbio molto importante.

 

Come hai visto ci sono pochi accorgimenti che permettono di ritagliarsi in modo efficace un angolo smart working che sia bello, comodo e funzionale, oltre ad elementi d’arredo e decorazioni, bisognerà però lavorare anche sulle proprie abitudini. Lavorare da casa è una scelta moderna e flessibile, ma che richiede molta capacità di organizzare il tempo e in definitiva, non è una cosa per tutti, inutile girarci troppo attorno.

 


 

 

– Se questa mini guida per organizzare un angolo smart working in una casetta in legno ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie!

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

         
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)