Cappe da cucina da incasso: tutto ciò che serve sapere per acquistare la migliore per le proprie esigenze

Cappe da cucina da incasso: tutto ciò che serve sapere per acquistare la migliore per le proprie esigenze
Rating Utenti: 5 (37 voti)

Arredare casa significa compiere una serie molto ampia di scelte, tutte volte a rendere gli ambienti domestici più ricercati da una parte e più pratici dall’altra. Tutto questo assume un’importanza ancora maggiore quando si parla della cucina, dove ogni elemento deve poter favorire la vivibilità dell’ambiente ed il modo con cui le varie mansioni vengono compiute al suo interno. In questo contesto, ad esempio, assume una notevole importanza il prodotto oggetto del nostro articolo: la cappa da cucina.

 

Cappe da cucina da incasso

 

Questo componente non va assolutamente sottovalutato all’interno di un’abitazione, trattandosi di un elettrodomestico dall’importanza cruciale allo scopo di garantire il massimo del comfort all’interno di una cucina. Nelle case arredate con concezione moderna o dove gli spazi vengono ottimizzati, facendo del soggiorno e della cucina un ambiente unico, elementi come la cappa si rivelano indispensabili per non compromettere la gradevolezza degli odori percepiti mentre, ad esempio, ci si accomoda sul divano aspettando il pasto.

 

Le cappe da cucina hanno la funzione di aspirare tutti i fumi e i vapori prodotti durante la preparazione dei vari alimenti e si occupano di sanificare l’aria, impedendo agli odori di diffondersi per tutta la casa o di impregnare i tessuti come tende, cuscini, vestiti e via discorrendo. Le cappe da cucina sono composte da diversi elementi, come filtri antigrasso, in grado di catturare le particelle di cibo e grasso prodotte durante la frittura dei cibi e la loro preparazione in generale. Nelle prossime righe, andremo a scoprire tutto quel che c’è da sapere riguardo questi elettrodomestici e i migliori consigli per acquistare quello più adeguato alle proprie esigenze.

 

Cappe da cucina: a cosa servono? Perché sono così importanti?

 

Come già precedentemente accennato, le cappe da cucina sono particolarmente importanti per la vivibilità degli ambienti domestici, al punto che esistono delle norme specifiche che ne regolamentano l’utilizzo dal punto di vista istituzionale. Per la legge, infatti, le cappe sono obbligatorie in termini di installazione in tutte le abitazioni e gli esercizi commerciali dove si utilizzano piani di cottura, a prescindere dalla loro natura, a gas o elettrici.

 

Stando alle norme relative all’elettrodomestico in questione, in sostanza, occorre tassativamente installare in tutte le cucine una cappa aspirante che presenti anche una canna fumaria, per fare in modo di espellere all’esterno fumi e vapori. Altrimenti, si può optare per una cappa aspirante, quando non è possibile montare una canna fumaria a causa di vari fattori che vanno dalla forma dell’edificio allo spazio a disposizione per la stessa. Un’altra soluzione, in questo senso, è costituita dalle cappe da ricircolo che, invece di condurre l’aria aspirata all’esterno, provvedono a purificarla, grazie a filtri specifici che la rimettono in circolo nell’ambiente.

 

Scendendo maggiormente nei particolari relativi alle cappe da cucina e alla loro composizione, identifichiamo, nella loro conformazione, tre elementi essenziali: la scocca, i filtri antigrasso e il gruppo di aspirazione. Nello specifico, la prima non è altro che la struttura esterna, che può essere in acciaio o altri materiali. Essa si occupa di proteggere il motore e l’impianto di filtraggio, contenuti al suo interno. Per quanto riguarda il filtro antigrasso, invece, esso non è altro che una serie di lastre in metallo o fibre naturali unite che si occupano di filtrare fumi e vapori provenienti dal piano cottura mentre è in uso. Infine, il gruppo di aspirazione è dedito all’espulsione dei fumi in questione. Nei modelli aspiranti, poi, troviamo anche un ulteriore sistema di conduzione dei fumi alla canna fumaria, mentre nelle cappe a ricircolo ci sono solo filtri anti-odori ai carboni attivi.

 

I migliori consigli sulla scelta

 

Vista la peculiarità dei dispositivi oggetto del nostro articolo, è bene fare attenzione a diversi parametri ad essi relativi. Quando si acquista una cappa da cucina, infatti, occorre tenere in considerazione diversi fattori, ma prima di entrare nel merito della questione, vi suggeriamo di scegliere attentamente la realtà alla quale fare riferimento per l’acquisto. A tal proposito, ci sentiamo di consigliarvi Adriatica Elettrodomestici, store online di altissima qualità che propone cappe da incasso di vario genere, in grado di rispondere alle diverse esigenze degli acquirenti, a prescindere dallo stile delle loro cucine.

 

Per quanto riguarda, invece, la scelta specifica del prodotto da installare all’interno della propria casa, è bene valutare aspetti come lo spazio lineare e verticale a disposizione dell’oggetto, tenendo, dunque, conto dell’altezza del soffitto. Oltre a questo, bisogna tener presente il tipo di cucina, ossia la sua struttura, se lineare, angolare, con isola o penisola, ad esempio. Fattori estetici, budget a disposizione e modalità d’uso dell’ambiente, poi, sono parametri del tutto soggettivi da ponderare accuratamente.

 

I particolari tecnici da considerare per scegliere la cappa migliore

 

Osservando l’aspetto tecnico delle cappe da cucina, invece, i criteri di valutazione si rifanno principalmente alle dimensioni delle stesse, alle caratteristiche tecniche come potenza di aspirazione e velocità, alla capacità di filtraggio e ai materiali utilizzati per realizzarle, oltre alla silenziosità e alla praticità d’uso. Le specifiche tecniche di una cappa da cucina sono d’osservazione fondamentale. Prima di acquistare un apparecchio del genere, infatti, è importante analizzarne la struttura ed il principio di funzionamento, oltre al modo in cui vengono smaltiti i fumi e i vapori.

 

Nei modelli ad aspirazione, ad esempio, la canna fumaria è un elemento essenziale. Le cappe aspiranti, infatti, necessitano di questo componente per poter rilasciare i fumi all’esterno, convogliandoli attraverso la stessa. In linea generale, comunque, le cappe aspiranti si presentano particolarmente indicate per le cucine di grosse dimensioni, utilizzate in maniera intensiva. Non a caso, anche gli esercizi commerciali relativi al mondo della gastronomia prediligono questa tipologia di cappe nelle loro cucine.

 

I materiali della cappa sono un altro aspetto da non sottovalutare. Quelli più diffusi sono l’acciaio inox e il vetro temperato, poiché di più pratico utilizzo e di semplice manutenzione, essendo incapaci di nascondere lo sporco e l’unto e resistenti alle alte temperature raggiunte dall’angolo cottura quando vengono utilizzati i fuochi, soprattutto al massimo della potenza. Alcune volte, poi, il mercato propone cappe in rame o muratura, utili in determinati contesti per fini puramente estetici.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)