Quale scopa a vapore comprare

In cerca di una scopa a avpore? Scopri con noi quale scopa a vapore comprare!

quale scopa a vapore comprare
Quale scopa a vapore comprare
User Rating: 4.7 (3 votes)

Uno degli elettrodomestici preferito da tutte le donne di casa è la scopa a vapore: un lavapavimenti in grado di igienizzare e uccidere germi, batteri, muffe e acari con il solo getto del vapore.

 

 

Chi ha dei bambini sa che quando non sono ancora in grado di camminare poggiano le mani sul pavimento che, se non perfettamente pulito, può essere un pericolo per la salute. Sa benissimo, chi possiede animali, che il pelo è portatore di parassiti che poi vanno a depositarsi sui letti, divani e tappeti.

La scopa a vapore risulta essere l’unica soluzione in quanto il vapore a 120° è l’unico modo per igienizzare e sterilizzare tutta la casa senza l’aiuto di nessun altro prodotto. Infatti alcuni modelli possiedono vari accessori per pulire qualsiasi superficie, piastrelle, vetri, fughe, ripiani, tessuti e imbottiti senza l’ausilio di nessun detergente, riuscendo a separare lo sporco più ostinato anche da tappeti e parquet.

In passato esistevano già dei prodotti che utilizzavano il vapore per pulire, ma erano molto ingombranti e pesanti e, proprio per la loro scarsa praticità venivano usati soltanto pochissime volte al mese. Adesso il mercato offre una grande quantità di prodotti piccoli, leggeri e maneggevoli, tanto che l’uso quotidiano ne risulta indispensabile.

Prima di comprare una scopa a vapore, bisogna considerare diversi fattori, primo su questi è quello riguardanti le prestazioni che il modello è in grado di offrire. Sarà utile sapere quanto sarà alta la temperatura del vapore, se l’utilizzo del prodotto in questione avrà un peso sulla bolletta della luce, su quali superfici potrà essere utilizzato il vapore, sulla capienza del serbatoio e gli accessori.

Tra le tante marche, alcune risultano essere più amate per rapporto qualità prezzo. Vediamo insieme, fra i prodotti delle principali marche, quale scopa a vapore comprare.

 

 

Scope a vapore Vileda

Queste scope a vapore si presentano leggere e di facile uso. La maggior parte dei modelli ha la testa triangolare, per raggiungere al meglio qualsiasi angolo della superficie. Con un vapore di 100° e accessori appositi le scope a vapore Vileda sono in grado di pulire piastrelle, marmo, vetri e parquet. Sebbene sia considerato un marchio leader nel settore della sanificazione, le scope a vapore Vileda risultano un pò scomode per la ridotta capienza del serbatoio, che costringe il proprietario a riempirlo per più volte durante l’utilizzo.

Il punto di forza è invece la velocità con cui l’acqua arriva a temperatura, in soli 15 secondi quasi tutti i modelli sono pronti per l’impiego. Queste caratteristiche fanno si che le scope a vapore Vileda siano una buona, seppur non ottima, soluzione per rapporto qualità prezzo.

 

Scope a vapore Polti

Le scope a vapore Polti sono uno dei prodotti più imitati nella categoria: amate per la capacità di essere pronte per l’utilizzo in pochi secondi e di igienizzare qualsiasi superficie con un vapore no-stop. Inoltre la pulizia di queste macchine è molto facile e hanno la caratteristica di rimanere in piedi da sole quando vengono riposte.
In commercio esistono oltre alle classiche scope anche scope a vapore con serbatoio a parte e scope allungabili per pulire facilmente vetri e finestre. Per chi ama i prodotti senza filo, Polti ha realizzato delle scope con tempi di ricarica molto ridotti. Risulta essere una buona scelta per qualità ed efficienza dei prodotti.

 

Scope a vapore Black+Decker

Black+Decker è molto efficace nella pulizia di tutta la casa, soprattutto con gli ultimi modelli composti da 10 funzionalità, infatti il vano motore può distaccarsi dalla scopa per essere impiegato come erogatore per le pulizie in posti scomodi o in altezza come ad esempio vetri, soffitti alti e perfino mobili.

Il fatto di poterlo staccare dal resto della scopa e utilizzare i vari accessori rende i prodottu più leggeri, senza doversi affaticare. L’unico difetto che si potrebbe riscontrare sta nel fatto che bisogna tenere costantemente premuto il tasto per l’erogazione del vapore, ma questo modifica di poco l’ottimo giudizio complessivo.

 

Scope a vapore Rowenta

Rowenta semplifica la vita a tutti creando la fusione perfetta tra un’aspirapolvere e un pulitore a vapore, per pulire tutto in metà tempo e con uno solo gesto. Infatti le scope a vapore Rowenta, aspirano la polvere dal pavimento con un’innovativa spazzola per poi pulirlo ed igienizzarlo con il vapore. La pulizia risulta straordinaria, dei prodotti apprezzati e consigliati, considerando che si hanno due prodotti in uno.

 

Scope a vapore Hoover

Hoover è un marchio molto noto a tutti sia per piccoli che per grandi elettrodomestici e la caratteristica di avere prezzi alla portata di tutti e prodotti di buona qualità. La gamma di scope a vapore è molto ampia, difatti sono in commercio scope che partono da una potenza 1000W fino a 1700W, anche prodotti più piccoli adatti alla pulizia di piccole superfici.

Tra le scope a vapore Hoover si possono trovare scope tradizionali, quelle portatiti e quelle con rotelle con serbatoio a parte. È particolarmente amata per la potenza del vapore delle sue scope, infatti la media dei bar è intorno ai 4,5.

Scope a vapore Imetec

Le scope a vapore Imetec si presentano con un buon design, leggere e pratiche. Il serbatoio può essere facilmente staccabile e con la tua testa rettangolare pulisce bene pavimenti, parquet, vetri e perfino mobili grazie anche ai panni in microfibra. I prodotti sono funzionanti entro 30 secondi dall’accensione e il miglior pregio è che il vapore arriva a 120°, a differenza di altre scope: questo permette un’igienizzazione profonda senza il bisogno di ulteriori detergenti, andando a risparmiare sull’acquisto di prodotti.

Purtroppo hanno qualche difetto, come la capacità del serbatoio, il cavo di alimentazione corto, pochi accessori e la mancanza del settore di erogazione del vapore che impedisce un lavaggio delle superfici più delicate visto che non è possibile selezionare la potenza del vapore. Ad ogni modo, con i suoi pregi e difetti, le scope a vapore Imetec rimangono un buon prodotto per chi ha una casa piccola e vuole avere una scopa leggerissima senza troppe pretese.

Scope a vapore Ariete

I modelli di scope a vapore Ariete risultano molto validi per la pulizia e sanificazione dei pavimenti. Con l’erogazione del vapore a 100° si possono lavare pavimenti, parquet, vetrate e marmo con ottimi risultati. Molto meneggievoli e leggere possono essere riposte in un piccolo angolo grazie alla capacità di molti modelli di piegarsi in due.

Hanno un cavo di alimentazione molto lungo, il che risulta molto pratico e un serbatoio di 500 ml. Il tipo di erogazione del vapore è il punto forte di questo marchio: il vapore, essendo molto secco, fa asciugare il pavimento nel minor tempo possibile. Uno dei pochissimi difetti è quello di non possedere un filtro anticalcare. Considerando la qualità e la funzionalità delle scope a vapore Ariete e il loro costo, rimangono sicuramente una valida scelta per l’acquisto.

Scope a vapore Philips

Il marchio Philips non è noto per la produzione di scope a vapore, ma nonostante ciò ha messo sul mercato delle valide proposte. Hanno una capacità di riscaldarsi ed essere pronte all’utilizzo in 30 secondi e con l’azione dello Steam Plus consente di risparmiare tempo e fatica, poichè la spazzola rimuove la sporcizia e nel frattempo il vapore disinfetta. Risultano dei prodotti abbastanza validi anche se lasciano un po’ a desiderare nella pulizia degli angoli.

Scope a vapore Aeg

Le scope a vapore Aeg non sono abbastanza famose come quelle delle marche sopracitate. I prodotti si presentano all’apparenza ben costruiti, con una capienza del serbatoio di 380 ml, un cavo di alimentazione di circa 6 metri e accessori per il lavaggio di parquet, pavimenti e piccole fessure.

Hanno una potenza di 1200W e occupano pochissimo spazio. Per chi non ha moltissime pretese, le scopa a vapore Aeg potrebbero essere una scelta da considerare.

 

 

Come scegliere una scopa a vapore

 

In fin dei conti, la scelta di una buona scopa a vapore dipenderà per lo più dalle proprie esigenze personali, ma un valido aiuto nella scelta sta nel considerare alcuni aspetti importanti, come la potenza della scopa. Infatti più alti saranno i Watt e minore sarà il tempo di attesa per riscaldare l’acqua. Inoltre è meglio orientarsi verso un prodotto con classe energetica A in modo da non pesare sulla bolletta.

È poi importante valutare la temperatura del vapore, infatti una scopa che raggiunga i 120° ha un’azione più incisiva su sporco e batteri. Una buona capacità di serbatoio, di almeno 400 ml è utile per pulire 100 mq di pavimento. Non meno importante sono gli accessori in dotazione, che permettono di pulire più superfici con un solo prodotto.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti