Come rimuovere la moquette?

Rimuovere la moquette è difficile? La risposta è no, ma bisogna conoscere tutti i passaggi. Scopriamo insieme come rimuovere la moquette!

Come rimuovere la moquette?
Rating Utenti: 4.4 (227 voti)

Vuoi rimuovere la moquette? Sicuramente è una decisione che devi prendere, se il rivestimento presenta dei danni, ha fatto il suo tempo o semplicemente vuoi cambiare l’aspetto di un ambiente. Ecco una guida esaustiva ma dettagliata su come rimuovere la moquette utilizzando pochi strumenti e senza sforzarsi più del dovuto.

 

 

Togliere la moquette: a cosa fare attenzione

 

Rimuovere la moquette è un atto spesso necessario, soprattutto se il rivestimento è danneggiato, vecchio o sgualcito, e si intende conferire nuove vigore all’ambiente. In realtà, la rimozione della moquette non presenta grosse difficoltà, sebbene sia consigliato prestare attenzione ad alcuni aspetti e porsi un paio di domande.

 

Tagliare la moquette per toglierla

 

  • Com’è stata installata la moquette? Se è stata assicurata alle superfici mediante l’applicazione di colla, è bene scegliere tra il raschietto rigido e il solvente. Nel primo caso, sarà necessario dotarsi di pazienza. Nel secondo, sarà necessario fare areare bene il locale, in modo da non inalare fumi potenzialmente pericolosi.

 

  • La moquette è pulita? Se è sporca, è bene prima di tutto passare l’aspirapolvere. Il rischio, infatti, è quello di sollevare la polvere e spargerla per tutto il locale.

 

Rimuovere la moquette: gli attrezzi necessari

 

Come abbiamo già precisato, rimuovere la moquette non è affatto difficile. Anche perché gli attrezzi necessari si contano sulle dita di una mano. In particolare servono:

 

  • Una taglierina, utile a dividere la moquette in sezioni e facilitare così la rimozione

 

 

  • Un cacciavite piatto e un piede di porco, il cui scopo è fare da leva durante il processo di sollevamento

 

 

 

  • Un raschietto rigido o un solvente, se la moquette è stata installata con la colla (nel primo caso si raschierà via la colla, nel secondo la si scioglierà)

 

 

  • Una pinza, per rimuovere le eventuali graffette

 

 

Ovviamente, è necessario dotarsi di altre tre cose, sebbene non possano essere considerati “strumenti”: pazienza, forza fisica e manualità. La pazienza è necessaria perché la rimozione della moquette, per quanto facile, è un processo mediamente lungo. La forza fisica è necessaria perché, specie se si usa il raschietto, il rivestimento tenderà sempre a conservare una certa aderenza alla superficie. Sulla manualità c’è poco da dire: chi ce l’ha risparmia sicuramente tempo e fatica.

 

Come si toglie la moquette

 

Ecco i passaggi che è necessario compiere per rimuovere la moquette.

 

  • Rimuovere i mobili.
  • Pulire la moquette, magari per mezzo di una aspirapolvere.
  • Tirare il bordo della moquette facendo leva su un cacciavite piatto e sul piede di porco. Se la moquette è assicurata mediante l’aggraffatura (il rivestimento è fatto passare sotto il battiscopa), sarà necessaria una dose aggiuntiva di forza.
  • Tagliare la moquette in strisce o sezioni più semplici da maneggiare.
  • Applicare il solvente o agire di raschietto per rimuovere la colla.
  • Rimuovere le eventuali graffette con una pinza.
  • Arrotolare le strisce di moquette e porle al di fuori del locale.

 

Ovviamente, se l’obiettivo è “salvare” il pavimento sottostante è necessario porre molta attenzione durante l’uso del raschietto e degli strumenti per fare leva. Se da preservare è un parquet, poi, è altamente sconsigliato utilizzare il solvente.

 

Durante la rimozione moquette

 

Rimuovere la moquette: a chi rivolgersi

 

Il fai da te è una scelta poco azzardata in questo caso. Come abbiamo visto, rimuovere la moquette è tutto sommato semplice. Alcuni però, magari per mancanza di tempo, potrebbero pensare di rivolgersi ad altri. Le alternative sono tre.

 

  • Imprese di pulizie. Nella maggioranza dei casi, le imprese di pulizie oltre a trattare le superfici offrono un servizio di rimozione della moquette.
  • Imprese edili. Forse potrebbe sembrare esagerato rivolgersi a una ditta per una operazione così semplice, tuttavia quasi tutte le imprese edili offrono un servizio di questo tipo.
  • Liberi professionisti. Una scelta a basso costo potrebbe essere il classico libero professionista del settore edile. In questo caso è fondamentale il passaparola, capace di referenziare chi lavora in proprio e garantire al committente uno standard qualitativo sufficiente.

 

Ci si può rivolgere al classico amico esperto del fai da te, ma è sempre bene prima di metterlo all’opera per procedere con una verifica delle sue competenze.

 

Dove smaltire la moquette

 

Una volta che la moquette è stata rimossa, è necessario provvedere al suo smaltimento. Una alternativa potrebbe essere quella di delegare tutto all’impresa cui ci si è rivolti. In questo caso, però, è bene prepararsi a un sovrapprezzo.

 

Al di fuori di questo, l’unica alternativa è data dall’isola ecologica. Quindi, ponete la moquette in macchina e conferitela all’isola ecologica del vostro Comune. I numeri di telefono e gli indirizzi si trovano nei siti ufficiali dei singoli Comuni.

 

Una possibilità frequente ma non sempre concessa è la raccolta a domicilio. Verificate se il vostro Comune effettua il ritiro a domicilio, e quanto si fa pagare per questo. Infine spostate la moquette sul piano strada. La buona notizia è che, entro certi limiti e se l’amministrazione dispone questo servizio, il ritiro è gratuito.

 

Togliere la moquette: come risparmiare

 

Se procedete con il fai da te, c’è poco da risparmiare: il procedimento è praticamente a costo zero. Se invece fate rimuovere la moquette da un professionista, dovete stare attenti alle spese. Sia chiaro, le cifre in ballo sono molto basse, ma anche in questo caso è bene agire di preventivo.

 

Chiedete il preventivo, o almeno una ipotesi di costo, a più professionisti e a più imprese, fate una comparazione e scegliete l’offerta migliore. Ovviamente, dovete essere consapevoli di tutti i passaggi necessari, compreso lo smaltimento. Per quanto riguarda lo smaltimento, se avete intenzione di occuparvene in prima persona, esso è praticamente gratuito.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

2 Commenti

  1. DOVREI TOGLIERE UNA MOQUETTE INCOLLATA DALLE SCALE

    • Salve Marta, può contattare fino a 4 aziende (partner di Edilnet) specializzate sua della zona, richiedendo un preventivo gratuito online (la registrazione non è necessaria) direttamente attraverso il form sovrastante, o direttamente su Edilnet.
      In seguito – le ditte disponibili (fino ad un massimo di 4) la contatteranno per fornirle il preventivo gratuitamente.
      Un saluto dallo staff del Blog di Edilnet

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)

Available for Amazon Prime