Come si mette la guaina liquida?

La guaina liquida è uno dei prodotti impermeabilizzanti più diffusi e di ottimo rendimento, facile da mettersi e adatta a superfici esterne ed interne.

Alcune indicazioni su come si mette la guaina liquida.
Come si mette la guaina liquida?
User Rating: 5 (1 votes)

 

La guaina liquida è uno dei prodotti più utilizzati per l’impermeabilizzazioni di ambienti interni ed esterni, che vanno dai tetti alle terrazze, dai balconi ai bagni, dalle docce alle vasche. La sua caratteristica che la rende molto diffusa è la relativa semplicità di stesura, a freddo, che può tranquillamente ricoprire altre stratificazioni precedenti senza bisogno di rimuoverle. Infatti la sua azione le ingloba e le sigilla, andando a creare un perfetto strato impermeabile che non perderà in efficacia. In questo articolo vi presentiamo tutto ciò che c’è da sapere per una corretta messa in posa della guaina liquida.

 

Mettere la guaina liquida: a cosa fare attenzione

Tra i prodotti utilizzati per garantire una perfetta impermeabilizzazione di ambienti esterni quali terrazzi, balconi, tetti, solitamente soggetti all’azione costante di agenti atmosferici come pioggia, neve, freddo e caldo e l’esposizione ai raggi UV, c’è la guaina liquida, che tra l’altro è anche utilizzata in interni, specialmente per luoghi in cui è l’umidità a farla da padrona, come ad esempio nei bagni, nelle docce, nelle saune, nelle vasche.

La sua principale caratteristica, ossia quella di essere liquida, la rende particolarmente adatta ad essere stesa sia come guaina che rimarrà poi a contatto diretto con l’aria, sia come substrato su cui riporre ceramiche e laterizi calpestabili, poiché la peculiarità della messa a freddo aiuta a renderla idonea per ogni tipo di impermeabilizzazione, sia interna che esterna.

Da questa descrizione si evince che particolari controindicazioni nel suo utilizzo non ci sono, ma ci possono essere delle accortezze a cui fare attenzione, come ad esempio nella messa in posa. Infatti è importante che la superficie su cui verrà stesa venga opportunatamente ripulita da scorie e polveri, con il semplice utilizzo di una scopa o di un aspirapolvere per uso edilizio. Una volta sistemata la zona di stesura della guaina liquida, si potrà iniziare la messa in opera della stessa.

C’è inoltre da ricordare che a differenza di altre guaine che spesso e volentieri necessitano di un’accurata rimozione, la guaina liquida ha la peculiarità di essere stesa anche su altre stratificazioni di sostanze impermeabilizzanti, siano esse della sua stessa natura o di altra, perché la messa a freddo e il fatto di essere liquida crea la possibilità inglobare e sigillare gli strati precedenti, non andando a scalfire minimamente la resa finale.

 

Posare la guaina liquida: gli attrezzi necessari

Mettere in posa la guaina liquida è un lavoro che può essere svolto da chiunque abbia una certa dimestichezza in lavori edili, soprattutto se si tratta di ristrutturare ambienti interni in cui, successivamente, bisogna mettere ceramiche, piastrelle e laterizi. Dunque è sempre consigliabile rivolgersi a professionisti del settore, così che i lavori vengano di fatto svolti a regola d’arte.

Ma per la stesura della guaina liquida in sé, sono necessari pochi attrezzi, poiché nel complesso è uno di quei lavori più semplici da organizzare. Qui di seguito sintetizziamo gli utensili adatti per la messa in posa:

 

  • Scopa – la classica scopa per spazzare la superficie da polveri e detriti accumulati nel tempo, la sua azione è utile per la messa in posa della guaina liquida.
  • Aspirapolvere per uso edile – si tratta di un aspirapolvere molto potente che serve a ripulire più approfonditamente la superficie su cui verrà stesa la guaina liquida. È perfetto per rimuovere polveri grosse, derivanti da calcestruzzo sbriciolato o distacchi derivati da stesure di guaina precedenti, di qualsiasi natura essa sia.
  • Pennelli grossi e spazzoloni – servono principalmente per mettere la guaina liquida in alcuni punti specifici, difficilmente raggiungibili con altri utensili.
  • Spatola – è sempre opportuno averla con sé, per ogni evenienza e per mescolare i componenti della guaina liquida.
  • Rullo – è un attrezzo necessario per la stesura della guaina liquida. Immergendolo nel prodotto si dovrà ben imbibire. La guaina liquida verrà stesa grazie al rullo più volte, avendo l’accortezza di attendere sempre che la stesura precedente sia ben asciutta. Consigliamo anche altri rulli di diversa grandezza, per andare a ricoprire zone diverse o per alcuni ritocchi sicuramente necessari.

 

La messa in posa della guaina liquida non necessita di altri atrezzi, perché il tutto è facilitato dal fatto che il prodotto viene messo a freddo, e la sua stesura risulta fluida.

 

Come si mette la guaina liquida

Come detto precedentemente la guaina liquida viene messa utilizzando gli attrezzi e utensili abbastanza comuni e di facile reperibilità. Dopo aver preparato la superficie su cui verrà applicata e dopo aver mescolato i componenti della guaina liquida, l’azione principale che verrà richiesta è quella del rullo, con il quale la guaina verrà stesa in più stratificazioni, ognuna delle quali verrà applicata ogni qual volta la stesura precedente abbia raggiunto una perfetta asciugatura.

Per la sua applicazione in interni, il procedimento sarà lo stesso, come anche gli attrezzi utilizzati. In più, però, bisognerà mettere in posa le ceramiche, le piastrelle o qualsiasi altro laterizio con cui si vorrà pavimentare e ricoprire gli ambienti. Anche in caso di impiastrellamento sarà necessario attendere un perfetta asciugatura della guaina ardesiata, così da non inficiare la forte resistenza all’acqua e al’umidità, che è poi il principio per cui abbiamo scelto di mettere la guaina liquida.

 

Posare la guaina liquida: a chi rivolgersi

Mettere in posa la guaina liquida, come abbiamo visto, è un lavoro che può sembrare apparentemente facile. Per alcuni versi lo è anche, ma non dobbiamo sottovalutare il perché andremo a stedere la guaina liquida, ossia la perfetta impermeabilizzazione delle superfici, siano esse esterne, come terrazze, balconi e tetti, oppure interne come bagni, vasche, docce e saune.

Dunque il principio è che un lavoro, seppur relativamente semplice, debba essere svolto a regola d’arte, proprio per evitare alcuni punti deboli che possano nel tempo determinare infiltrazioni di acqua ed umidità. Se non conoscete persone esperte e affidabili cui affidare i lavori, il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a ditte specializzate che realizzino questo genere di progetti con assiduità, perché l’esperienza è davvero un punto fondamentale cui non si può prescindere.

Internet può essere un ottimo consigliere, basta ricercare ditte nelle vicinanze della casa in cui si dovranno fare i lavori e scegliere quella che riteniamo più adatta alle nostre esigenze.

 

Mettere la guaina liquida: come risparmiare

È possibile riparmiare sulla messa in posa della guaina liquida? Ovviamente sì, soprattutto se siete persone esperte e vi sentite in grado di fare questo genere di lavoro da soli. In questo caso avrete un netto risparmio perché la spesa potrà essere unicamente quella dell’acquisto della guaina liquida e degli attrezzi necessari.

Un’altra possibilità di risparmio è quella di acquistare il prodotto in prima persona e poi contattare personale esperto per la messa in posa. In questo caso avrete la certezza di comprare la guaina liquida che ritenete più conveninete, magari utilizzando internet e scovando occasioni di acquisto vantaggiose.

Ma il web può essere un mezzo interessante anche per ricercare ditte specializzate per la messa in posa della guaina liquida. In questo caso sarà molto utile poter richiedere gratuitamente preventivi per la realizzazione dei lavori e di conseguenza compararli e scegliere quello più conveniente, fermo restando che un buon risparmio non deve mai intaccare la qualità del lavoro.

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti