Ristrutturare casa: l’importanza di un pavimento di qualità

Ristrutturare casa: l’importanza di un pavimento di qualità
Rating Utenti: 5 (21 voti)

Ristrutturare casa non significa solo colmare lacune di tipo strutturale o risolvere problemi funzionali. Significa anche conferirle una nuova identità, un’estetica diversa, possibilmente in linea con le soluzioni più moderne. Protagonista, sotto questo aspetto, è il rifacimento della pavimentazione. Diamo dunque un’occhiata agli stili più in voga e a quelli in grado di valorizzare meglio l’abitazione.

 

 

Il ruolo del pavimento nella valorizzazione della casa

 

Il pavimento è un elemento che incide in maniera preponderante sull’identità estetica di un’abitazione, non fosse altro per la visibilità di cui gode. Non stupisce, dunque, che quando si parla di ristrutturare casa il pensiero voli subito al rifacimento della pavimentazione.

 

Prima di elencare alcune soluzioni in grado di dare nuova linfa all’estetica della casa, è bene citare elementi a “supporto” del pavimento, e che in un certo senso ne completano l’opera di valorizzazione: i profili.

 

I profili sono elementi di giunzione realizzati principalmente in alluminio, acciaio inox, ottone e PVC. Il materiale d’elezione è comunque l’acciaio inox, che fornisce il miglior compromesso tra estetica e funzionalità. È sufficiente dare un’occhiata ai prodotti per comprenderlo. Per esempio, su profilpas.com trovi i migliori profili in acciaio inox, una visione chiara sullo stato dell’arte per quanto concerne questi fondamentali elementi.

 

Ad ogni modo, i profili vengono posti tra due pavimenti diversi in quanto il loro scopo è esattamente quello di segnalare il cambiamento di materiali, stili etc.

 

I profili esercitano uno scopo primariamente estetico, in quanto nascondono le imperfezioni che inevitabilmente sono prodotti dal passaggio da un pavimento e l’altro. Si segnalano però anche utilizzi peculiari, come la demarcazione di aree specifiche dei locali.

 

I profili sono apprezzati oggi più che mai. Infatti, sono compatibili e anzi stimolano l’approccio open space. Tale approccio prevede locali molto grandi e multi-funzione, e un uso più scarno delle pareti interne. Grazie ai profili – e al cambio di pavimentazione – è possibile circoscrivere le varie zone dei locali senza ulteriori elementi di disturbo e con estrema chiarezza.

 

Gli stili più moderni per i locali residenziali

 

Dunque, quali sono le soluzioni più moderne? In genere, tutte quelle soluzioni che strizzano l’occhio allo stile minimal, allo stile industrial e allo stile naturale, che sono quelli più in voga. Soluzioni diverse, realizzate con materiali altrettanto diversi.

 

  • Pavimenti in resina. La resina è sempre più apprezzata in virtù della facilità di posa, dell’assenza totale di fughe e delle tinte omogenee, che possono tendere anche al bianco o al grigio chiaro. Restituisce una sensazione di libertà, di “vuoto” in cui è lo spazio a fungere da protagonista e che caratterizza lo stile minimal.

 

  • Pavimenti in cemento. Stiamo parlando di un materiale durevole, resistente ma che è spesso stato tacciato di essere scialbo e ininfluente sul piano estetico. I progressi nella lavorazione del cemento, tuttavia, gli hanno conferito anche una valenza creativa. Dunque i pavimenti in cemento possono dire la loro, soprattutto quando si opta per lo stile industrial, che predilige gli stilemi dei locali industriali, ovviamente rivisitati e rielaborati in una prospettiva di design.

 

  • Pavimenti in pietra naturale. La pietra invece viene chiamata in causa per restituire un’idea di naturalezza, di rusticità, per portare gli stilemi delle vecchie baite anche negli edifici urbani.

 

Gli stili che non tramontano mai

 

Vale la pena parlare anche delle soluzioni che possono apparire classiche, ma che non sono mai passate di moda in quanto capaci di esprimere un ideale di eleganza senza pari.

 

  • Pavimenti in mattonelle di ceramica. Da questo punto di vista, c’è solo l’imbarazzo della scelta. La ceramica è infatti un materiale che porge il fianco non solo ai valori di resistenza e durevolezza, ma anche all’elaborazione estetica. Attualmente, vanno di moda i colori caldi e le forme sempre regolari ma “sui generis”: alla classica mattonella quadrata, per esempio, si preferisce la mattonella esagonale.

 

  • Pavimenti in legno. Il parquet suscita sempre grande apprezzamento in quanto capace di restituire una sensazione di eleganza, calore e accoglienza. Il parquet è andato incontro a una certa evoluzione in questi anni, certo estetica (si prediligono i colori chiari) ma anche funzionale, tale da sancire una diminuzione delle esigenze manutentive.

 

  • Pavimenti in gres. Anche i pavimenti in gres sono apprezzati oggi più di ieri. D’altronde, garantiscono una durevolezza senza pari, una resistenza spiccata e un’estetica che lascia ampio margine in termini di design. Le soluzioni sono numerose e valgono sia per i locali interni che per quelli esterni. Attualmente, sono in voga le formule geometriche ardite, tali da trasformare il pavimento in una sorta di manufatto artistico. In linea di massima, però, il gres, vista la sua versatilità, si lega facilmente a tutti gli stili, da quelli più classici a quelli più moderni.

 

 

Richiedi un preventivo online! (✔ gratis e senza registrazione)

       

Lascia un commento e raccontaci la tua opinione o la tua esperienza

Usa questo form per lasciare un contributo personale su questo articolo. Se invece vuoi richiedere i preventivi gratuiti, usa il form sovrastante.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)