Costruire casa: la scelta del terreno

Quando si vuole costruire casa sono diverse le decisioni da prendere. La prima è la scelta del terreno, che deve essere compiuta con estrema accuratezza.

Scelta del terreno
Costruire casa: la scelta del terreno
User Rating: 4.5 (43 votes)

 

 

Uno dei primi passi da compiere quando si vuole costruire casa è la scelta del terreno. Il principale fattore determinante è sicuramente il prezzo. Occorre controllare innanzitutto che questo sia in linea con il prezzo di mercato e ovviamente che rientri nel vostro budget.

 

Un fattore di fondamentale importanza da valutare è la posizione del terreno. Se non conoscete bene la zona è consigliabile alloggiare per un periodo nelle vicinanze del terreno interessato per rendervi conto se effettivamente è quello il luogo in cui vorreste andare ad abitare. Tenete conto della vicinanza o meno dei mezzi pubblici (fermata dell’autobus, stazione ferroviaria, etc), ma anche la distanza da scuole e negozi.

 

Scelta del terreno

 

Il panorama, la presenza del verde e l’esposizione al sole per qualcuno possono essere elementi determinanti per la scelta del terreno, ma questo dipende da ciò che state cercando. Ponetevi domande come:qual è la densità delle costruzioni nei dintorni? E’ una zona residenziale? Il terreno è in prossimità di una zona industriale? E tutti i dubbi che vi vengono in mente devono essere chiariti. Non dimenticate di indagare e di ottenere informazioni dai vicini, che costituiscono sempre una fonte importante.

 

Altro fattore che contribuisce alla scelta del terreno è la sua configurazione. Prestate molta attenzione alle sue dimensioni: potrebbe essere richiesta una certa distanza dal vicinato o da ciò che è confinante e questo andrà ad influire sull’effettivo spazio disponibile. Inoltre da non sottovalutare la pendenzapoiché dov’è presente ci saranno poi maggiori lavori di sterro e quindi maggiori spese. Attenzione al vostro budget!

 

Scelta del terreno

 

La natura del terreno imporrà certi metodi di costruzione. Un suolo roccioso o costituito da sabbia e ghiaia è migliore, mentre al contrario diffidate di un terreno argilloso. E’ fortemente raccomandato controllare se nel suolo non ci siano cedimenti o falde acquifere, dunque fate sempre effettuare uno studio da un geologosapendo che il venditore non è tenuto ad accettare, ma nel caso in cui non lo facesse avrete un buon motivo per scartare il suo terreno!

 

Successivamente controllate l’esposizione del terreno, essa influirà essenzialmente poi sui costi per il riscaldamento. Occorre verificare se passano già elettricità, gas e acqua e se ci sono gli allacci fognari, poiché in caso contrario occorre fare domanda agli enti preposti ed effettuare i lavori necessari. Informatevi prima sugli eventuali costi, poiché potrebbero anche essere talmente onerosi da spingervi a rinunciare all’acquisto.

 

E’ meglio un terreno isolato o facente parte di una lottizzazione? In una lottizzazione si ha il vantaggio che tutte le infrastrutture per acqua ed elettricità sono già esistenti. Inoltre il vostro terreno è già delimitato, saprete la superficie esatta da comprare. Per contro dovrete accettare una certa prossimità del vicinato e la costruzione potrebbe dover rispettare delle regole come scelta dei materiali, stile dell’esterno della casa, etc. Dunque, prima di ogni decisione, chiedete di controllare il regolamento.

 

scelta del terreno

 

La scelta del terreno non va assolutamente sottovalutata. Il consiglio è quello di consultare un esperto, che possa accompagnarvi in questo momento fondamentale, al quale potrete già chiedere una stima dei costi in base all’idea che avete di come vorrete costruire casa.

 

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti