22 Luglio 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Smaltimento amianto: finanziamenti in Friuli-Venezia Giulia e in Toscana (scadenza luglio 2024)
smaltimento amianto fondi friuli toscana
Opportunità per cittadini del Friuli-Venezia Giulia e di Capannori (Toscana) per accedere ai fondi per rimozione e smaltimento amianto.

Regione FVG: al via le richieste per i fondi per lo smaltimento amianto

 

In Friuli-Venezia Giulia sono stati stanziati i nuovi fondi regionali per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto.

 

L’incentivo è rivolto ai cittadini che, al momento della presentazione della domanda del contributo regionale, hanno già provveduto alle operazioni di bonifica e smaltimento dagli edifici di proprietà privata a uso residenziale. Per usufruire del finanziamento gli edifici devono essere mappati nell’Archivio Regionale Amianto (A.R.Am.).

 

Come funziona il contributo regionale per lo smaltimento amianto in FVG?

 

Le domande per ottenere il contributo regionale per lo smaltimento amianto devono essere presentate esclusivamente in via telematica entro mercoledì 31 luglio 2024.

 

Possono inoltrare domanda sia i proprietari degli immobili “bonificati”, sia locatari e i anche i condomini residenziali (attraverso l’amministratore di condominio o un condòmino delegato).

 

I contributi, nella misura del 50% della spesa sostenuta, sono destinati a coprire gli interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto, eseguiti fino ai dodici mesi prima della presentazione della domanda. Non sono ammessi al finanziamento i lavori di solo smaltimento.

 

In caso di auto rimozione sono ammessi esclusivamente gli interventi eseguiti in conformità alle Linee guida regionali sulla micro-raccolta di amianto da parte di Comuni e privati

 

Opportunità anche a Capannori (Toscana) per chi bonifica

 

L’Amministrazione di Capannori, in provincia di Lucca, assegna un contributo per lo smaltimento dell’amianto nelle abitazioni private e nelle pertinenze. Il bando comunale ha l’obiettivo di incentivare la bonifica ambientale di questo materiale nocivo per la pubblica salute.

 

L’ammontare complessivo del fondo è di 10.000 euro e i bonus sono erogati in ordine cronologico ai cittadini che ne fanno richiesta (fino a esaurimento fondi). Il contributo è pari al 60% (netto IVA) delle spese preventivate per la rimozione e smaltimento dell’amianto fino a un massimo di 1.000 euro.

 

Non è possibile fare domanda se si ricevono altre agevolazioni finalizzate allo stesso tipo di intervento (per esempio fondi regionali, statali o europei).

Le domande complete delle informazioni e della documentazione richieste e sottoscritte dal richiedente devono pervenire entro il 12 luglio 2024.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)