22 Aprile 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Sentenza 215 TAR Lombardia inserisce cappotto termico nei “lavori straordinari”

La decisione del TAR Lombardia n. 215  apre un nuovo capitolo nella realizzazione di edifici più sostenibili e efficienti dal punto di vista energetico.

 

In un contesto in cui le normative locali sembravano imporre ostacoli significativi, il verdetto emerge come un faro di progresso e innovazione.

 

La sentenza che cambia le regole

 

Un recente verdetto del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) della Lombardia ha stabilito che gli obiettivi di risparmio energetico hanno la precedenza sulle restrizioni dei piani regolatori comunali. Questa decisione riguardante l’installazione di cappotti termici su edifici esistenti segna un precedente fondamentale, evidenziando la priorità delle iniziative di sostenibilità energetica.

 

L’importanza della comunicazione di inizio lavori asseverata (cila)

 

La sentenza ha riconosciuto che l’installazione di un cappotto termico rientra nelle attività di manutenzione straordinaria, facilitando così il processo burocratico con una semplice Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA). Questo passaggio burocratico diventa un ponte verso un futuro più sostenibile, dimostrando l’efficacia dell’articolo 119 del Decreto Rilancio nel promuovere interventi di efficienza energetica.

 

L’armonizzazione delle politiche urbanistiche e energetiche

 

Il caso analizzato dal TAR Lombardia sottolinea l’importanza di armonizzare le normative urbanistiche locali con gli obiettivi nazionali di sostenibilità. La decisione riflette una crescente consapevolezza dell’urgenza climatica e della necessità di adottare strategie energetiche più efficaci e rispettose dell’ambiente.

 

Verso un futuro sostenibile

 

Questo verdetto non rappresenta solo una vittoria per i singoli proprietari di immobili ma indica anche un cambiamento significativo nel panorama edilizio italiano. La pronuncia del TAR Lombardia promuove una visione più flessibile e progressista nella realizzazione di progetti edilizi, ponendo le basi per un futuro in cui l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale diventano i pilastri della pianificazione urbana e della costruzione.

 

La sentenza del TAR Lombardia rappresenta un importante punto di riferimento per l’industria edilizia, sottolineando l’importanza di integrare gli obiettivi di efficienza energetica nelle pratiche di costruzione e nella pianificazione urbanistica, a beneficio di una società più sostenibile e consapevole delle proprie scelte ambientali.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)