19 Febbraio 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Testo unico edilizia: sfide della doppia conformità

Nel vivace panorama dell’urbanistica italiana, il Testo Unico Edilizia emerge come un fulcro di dibattiti cruciali e cambiamenti normativi.

 

Al centro di queste discussioni vi è il concetto di doppia conformità urbanistica, un pilastro della normativa che sta attraversando un periodo di profonda riflessione e potenziale revisione. Questa tematica non solo tocca gli addetti ai lavori, ma si estende a influenzare l’intero tessuto urbano e sociale. La doppia conformità, infatti, rappresenta non solo una questione tecnica, ma anche un simbolo delle dinamiche di evoluzione e adattamento del settore edilizio alle nuove realtà urbane e alle esigenze di una società in continua trasformazione.

 

Il Concetto di Doppia Conformità

 

L’articolo 36 del Testo Unico Edilizia stabilisce che la sanatoria ordinaria è possibile solo se le opere rispettano la normativa urbanistica sia al momento della loro realizzazione (ex ante) che al momento della richiesta di sanatoria (ex post). Questo concetto di doppia conformità è cruciale per comprendere le dinamiche attuali del settore edilizio e le sue implicazioni legali.

 

Distinzione tra Sanatoria e Condoni Edilizi

 

Spesso confusi, i termini ‘sanatoria’ e ‘condono’ hanno significati diversi. Mentre il condono è una procedura legata a specifiche leggi e riguarda abusi edilizi realizzati entro una certa data, la sanatoria ordinaria segue regole fisse e si basa sulla doppia conformità urbanistica, essendo una pratica più strutturata e continuativa.

 

Problemi e Proposte di Modifica

 

Professionisti del settore hanno sollevato problemi legati alla doppia conformità, sottolineando come questa crei difficoltà pratiche e legali. In risposta, sono state avanzate proposte per superare questo concetto nell’ambito del nuovo Testo Unico delle Costruzioni, il quale sostituirà l’attuale DPR 380/2001.

 

Impatto delle Decisioni Giurisprudenziali

 

La giurisprudenza ha avuto un ruolo significativo nel modellare la pratica della doppia conformità. Diverse sentenze hanno chiarito e talvolta messo in discussione l’interpretazione e l’applicazione di questo principio, evidenziando la necessità di un equilibrio tra legalità e praticità nell’edilizia.

 

Il Testo Unico Edilizia e il concetto di doppia conformità restano dunque temi caldi e in evoluzione. Le discussioni in corso e le proposte di modifica riflettono la complessità del settore edilizio e la necessità di un aggiornamento normativo che risponda alle esigenze contemporanee di urbanistica e legalità.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)