24 Maggio 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Nuovo decreto Coesione per combattere il lavoro nero

Una nuova era per la legalità nei lavori edili.

 

Rigore normativo rafforzato

 

Con l’introduzione del decreto Coesione, l’Italia si dota di un sistema più severo contro il lavoro nero, soprattutto nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni private. Questo provvedimento legislativo si propone di modificare e intensificare le norme già vigenti, inserite con il decreto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), mirando ad una maggiore trasparenza e correttezza nei rapporti lavorativi.

 

Maggiori responsabilità per i proprietari di casa

 

Il decreto impone nuove responsabilità ai committenti e ai responsabili di progetto, assicurando che le opere non solo rispettino le leggi vigenti, ma contribuiscano anche alla prosperità economica e sociale. Ora, ogni attività lavorativa deve essere esaminata attentamente per garantire il rispetto delle normative su lavoro e retribuzioni, con particolare attenzione ai lavori privati, per i quali le soglie di punibilità sono state drasticamente ridotte.

 

Impatto sui lavori pubblici e privati

 

Le modifiche influenzano sia il settore pubblico che quello privato. Per i lavori pubblici, il decreto elimina le soglie di punibilità precedenti, richiedendo che ogni appalto, a prescindere dalle dimensioni, sia sottoposto a verifica della congruità dei costi di manodopera prima del pagamento finale. Questo controllo rigido serve a prevenire abusi e a garantire una retribuzione equa per i lavoratori.

 

Incentivi all’assunzione e opportunità per il Mezzogiorno

 

Il decreto introduce anche bonus per l’assunzione di giovani e donne, particolarmente nelle Zone Economiche Speciali (ZES) del Mezzogiorno, stimolando così l’occupazione in aree meno sviluppate. Questi incentivi rappresentano un ulteriore passo avanti nella lotta contro la disoccupazione e il lavoro irregolare, puntando a creare un ambiente di lavoro più giusto e conforme alla legge.

 

Con il decreto Coesione, l’Italia si mostra determinata a combattere il lavoro nero e irregolare, rafforzando le fondamenta per un futuro di equità e legalità nel settore edile.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)