21 Febbraio 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Nuova era nell’edilizia popolare: equità e supporto per le donne vittime di violenza

L’Emilia-Romagna inaugura un’epoca progressista nell’edilizia residenziale pubblica.

 

La recente delibera regionale introduce criteri più equi e sostegno specifico per le donne vittime di violenza, segnando un cambiamento significativo nelle politiche abitative.

 

Uniformità nelle Regole di Assegnazione

 

La nuova normativa elimina la pratica di attribuire punti aggiuntivi in base agli anni di residenza o attività lavorativa. Questo cambiamento mira a garantire un accesso più equo agli alloggi pubblici, riducendo le disparità territoriali. Le amministrazioni locali sono ora tenute a valutare le candidature in base a un sistema di indicatori ponderati, assicurando che nessun singolo criterio domini la graduatoria.

 

Emergenza Abitativa e Deroghe

 

La delibera ridefinisce il sistema di deroghe per le emergenze abitative, stabilendo nuove regole per l’assegnazione temporanea di alloggi. In situazioni di particolare fragilità, i nuclei familiari possono beneficiare di alloggi per un periodo massimo di tre anni. Questo approccio mira a fornire un rifugio temporaneo e sicuro alle famiglie in difficoltà.

 

Protezione per Donne Vittime di Violenza

 

In un’innovativa svolta, la delibera prevede l’assegnazione di alloggi ERP (Edilizia Residenziale Pubblica) alle donne vittime di violenza. Questa misura complementa le strutture di rifugio esistenti, offrendo alle donne un ulteriore livello di supporto e sicurezza.

 

Ristrutturazione degli Alloggi ERP

 

La delibera introduce un meccanismo per il recupero degli alloggi ERP attualmente inutilizzati. Questi alloggi, necessitanti di importanti interventi di riqualificazione, potranno essere temporaneamente trasferiti alle graduatorie dell’Edilizia residenziale sociale (ERS), contribuendo così alla riduzione degli alloggi sfitti e al miglioramento del patrimonio abitativo pubblico.

 

Supporto alle Famiglie in Difficoltà

 

La normativa prevede una gestione più flessibile degli aumenti dei canoni di locazione per le famiglie in difficoltà. Questa ‘fascia di protezione’ assicura che le famiglie più vulnerabili siano tutelate dai rincari dovuti all’inflazione, garantendo loro una maggiore stabilità abitativa.

La delibera dell’Emilia-Romagna rappresenta  dunque un passo importante verso un sistema di edilizia residenziale pubblica più giusto, inclusivo e attento alle esigenze delle persone più vulnerabili. Con queste misure, la regione si impegna a garantire il diritto alla casa in modo equo e sostenibile.

 

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)