16 Aprile 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Confartigianato edilizia: il presidente Crestini chiede meno burocrazia e più prevenzione

una nuova visione per la sicurezza sul lavoro; l’edilizia è un settore in cui la sicurezza sul lavoro assume un’importanza cruciale.

 

La presa di posizione di Confartigianato Edilizia, guidata dal Presidente Stefano Crestini, apre un nuovo capitolo nel dibattito sulla sicurezza nei cantieri, ponendo l’accento sulla necessità di un approccio basato sulla prevenzione e sulla formazione piuttosto che sull’eccesso di burocrazia e sulle sanzioni punitive.

 

La prevenzione come pilastro della sicurezza

 

La strategia proposta da Confartigianato mira a ridurre gli infortuni sul lavoro attraverso una comprensione approfondita delle loro cause. Questo approccio pone le basi per una legislazione più efficace, che privilegia l’educazione e la prevenzione rispetto a misure repressive immediate e spesso contraddittorie. Il coinvolgimento degli organismi bilaterali e la promozione di regole chiare e semplici sono considerati passaggi fondamentali per garantire un ambiente di lavoro sicuro.

 

Un impegno verso la formazione e l’educazione

 

Confartigianato Edilizia sottolinea l’importanza dell’educazione come strumento preventivo contro gli infortuni. La cultura della sicurezza, secondo Crestini, dovrebbe essere insegnata sin dalla scuola e supportata all’interno delle famiglie, coinvolgendo i giovani in un percorso di consapevolezza che li accompagni anche nel mondo del lavoro. L’organizzazione si impegna attivamente in numerose iniziative educative, rivolte in particolare ai ragazzi, per costruire una base solida di conoscenza e rispetto delle norme di sicurezza.

 

Verso procedure più snelle e sostegni mirati

 

Una critica mossa al sistema attuale è l’eccessiva complessità delle procedure burocratiche, che non solo rallentano l’operatività delle imprese ma spesso si traducono in una minore efficacia delle misure di sicurezza. Confartigianato propone di semplificare le procedure e di fornire sostegni mirati alle piccole imprese, che spesso faticano a sostenere i costi degli adeguamenti normativi. Questo approccio intende valorizzare le buone pratiche già presenti nel settore, promuovendo un ambiente di lavoro sicuro e produttivo.

 

Una battaglia contro gli infortuni basata sulla realtà

 

L’approccio di Confartigianato si distacca da ideologie e ipocrisie, concentrandosi su azioni concrete e misurabili. La battaglia contro gli infortuni sul lavoro deve essere fondata sulla realtà delle cause che li generano e su una strategia inclusiva che coinvolga tutti gli attori del settore. Solo attraverso una visione condivisa e un impegno comune sarà possibile garantire la sicurezza di tutti i lavoratori nel campo dell’edilizia.

 

La sicurezza in edilizia non è solo una questione di regolamenti e sanzioni, ma di cultura, educazione e prevenzione. L’impegno di Confartigianato Edilizia apre la strada a un nuovo modo di pensare la sicurezza, dove la formazione e la comprensione delle cause degli infortuni giocano un ruolo centrale nel proteggere i lavoratori e garantire la loro incolumità.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)