20 Aprile 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Legge di bilancio aumenta ritenuta sui bonifici per lavori di ristrutturazione

La recente modifica normativa che ha visto l’aumento della percentuale di ritenuta sui bonifici per lavori di ristrutturazione ha scosso il settore edilizio.

 

Questa decisione, inserita nella Legge di Bilancio 2024, solleva preoccupazioni significative per la liquidità delle imprese, ponendo nuove sfide ma anche spunti di riflessione su come navigare questo cambiamento.

 

Una panoramica sull’aumento della ritenuta

 

Dal primo marzo, il panorama fiscale per le imprese edili ha subito un’importante trasformazione: la ritenuta sui bonifici, correlata ai lavori di ristrutturazione che godono di detrazioni fiscali, è cresciuta dal 8% all’11%. Questo cambiamento segue un percorso di fluttuazioni legislative che ha caratterizzato il settore negli ultimi anni, evidenziando una necessità di adattamento continuo da parte delle aziende.

 

L’impatto sulle imprese

 

L’incremento del 3% nella ritenuta sui bonifici rappresenta una sfida notevole per la liquidità delle imprese edili. A differenza delle imposte, calcolate sul reddito, la ritenuta incide direttamente sui ricavi, creando uno squilibrio significativo soprattutto per quelle realtà dove la differenza tra ricavi e reddito è maggiore. La Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) ha espresso preoccupazioni in merito, chiedendo una revisione di questa misura.

 

Le voci del settore

 

Le testimonianze emergono direttamente dal cuore del settore. Professionisti e imprenditori evidenziano come, nonostante i bonus fiscali siano stati una leva importante per il miglioramento del patrimonio immobiliare, oggi ci si trova a fare i conti con politiche fiscali che sembrano ignorare gli effetti positivi del passato. La capacità di adattamento delle imprese è messa a dura prova da questa novità, che si aggiunge a una serie di cambiamenti recenti.

 

Verso soluzioni pratiche e sostenibili

 

Di fronte a questa situazione, emerge la necessità per le imprese di esplorare nuove strategie per mantenere la stabilità finanziaria. La CNA sottolinea l’importanza di un dialogo costruttivo con le istituzioni per mitigare l’impatto di queste misure e preservare la vitalità del settore edilizio, un pilastro fondamentale per l’economia e l’innovazione nel nostro paese.

 

Sebbene dunque l’aumento della ritenuta sui bonifici rappresenti una sfida significativa, è anche un’opportunità per il settore edilizio di dimostrare resilienza e capacità di innovazione. Le imprese, supportate da associazioni di categoria come la CNA, sono chiamate a navigare queste acque turbolente con pragmatismo, cercando soluzioni che consentano di continuare a crescere e a contribuire allo sviluppo del patrimonio immobiliare italiano.

 

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)