14 Aprile 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Piemonte finanzia Documento strategico 2024-2026 per la tutela della Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro

La regione Piemonte affronta con determinazione la sfida della sicurezza sul lavoro, nonostante il trend nazionale mostri una diminuzione delle denunce di infortunio, i settori dell’edilizia e del manifatturiero registrano preoccupanti incrementi.

 

Nonostante il calo generale delle denunce di infortuni sul lavoro nel Piemonte, con un significativo -24% rispetto all’anno precedente, l’edilizia e il settore manifatturiero segnalano un’inquietante controtendenza. In particolare, le costruzioni vedono un aumento del 5,4% e il manifatturiero del 1,9%, secondo l’analisi della Cisl Piemonte. Questo dato emerge chiaramente in un contesto dove la sicurezza dovrebbe essere prioritaria.

 

La sicurezza come missione collettiva

 

La Cisl Piemonte, nel corso dell’ultima assemblea regionale a Torino, ha sottolineato l’importanza di un impegno collettivo verso la sicurezza nei luoghi di lavoro. La diminuzione del 23,5% degli infortuni mortali è un segnale positivo, ma la battaglia contro le tragedie lavorative è tutt’altro che vinta. In particolare, si evidenzia una stabilità preoccupante nel numero di vittime “in occasioni di lavoro”, mostrando che il percorso verso la sicurezza è ancora lungo e irto di ostacoli.

 

Salute e sicurezza, un binomio inscindibile

 

Il crescente numero di denunce per malattie professionali, con un aumento del 17% rispetto all’anno precedente, e in particolare l’allarmante incremento dei tumori di origine professionale, segnala un’urgenza non più procrastinabile. Questi dati pongono l’accento sulla necessità di una prevenzione efficace e di politiche sanitarie orientate non solo al trattamento ma soprattutto alla prevenzione delle malattie professionali.

 

Verso un futuro più sicuro

 

Il Documento strategico 2024-2026 per la tutela della Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, approvato dalla Giunta regionale con un finanziamento di 14 milioni di euro, rappresenta un concreto passo avanti nella lotta agli infortuni sul lavoro. Questo programma, già in fase di attuazione, promette di rafforzare le attività preventive e di controllo, segnando l’inizio di un nuovo capitolo nella storia della sicurezza lavorativa piemontese.

 

Attraverso questo sforzo collettivo e l’impegno delle istituzioni, del sindacato e delle aziende, il Piemonte si pone all’avanguardia nella battaglia per un ambiente di lavoro sicuro e salubre, ribadendo che la prevenzione e la cultura della sicurezza sono gli unici strumenti veramente efficaci contro le tragedie sul lavoro.

 

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)