19 Febbraio 2024
Blog.Edilnet.it »» EdilNet News - Le notizie del giorno »» Bonus edilizi: frode milionaria in Emilia Romagna

Un Colpo al Cuore dell’Edilizia: un sistema di Frode nei Bonus Edilizi in Emilia Romagna rischia di Scuotere il Settore. In un’operazione senza precedenti le autorità hanno scoperchiato un’ampia rete di illeciti legati ai bonus edilizi.

 

Allo stato attuale dell’indagine quattro persone sono state arrestate e oltre 100 milioni di euro sono stati sequestrati. Questa vasta operazione ha colpito duramente il settore dell’edilizia, già provato dalle restrizioni legate alla Pandemia di Covid-19.

 

Frode bonus edilizi: oltre 100 milioni di euro sequestrati a Parma

La città di Parma si è trovata al centro di questa tempesta giudiziaria con il sequestro di 100 milioni di euro, oltre 70 persone indagate e misure cautelari per 4 persone. Il meccanismo alla base della frode sui bonus edilizi ha coinvolto anche Poste Italiane, che risulta parte offesa. L’istituto di credito è vittima illustre di questa truffa aggravata con crediti fittizi ceduti relativi a bonus facciate, ecobonus e sisma bonus.

 

Modena e Bologna altre indagini per la frode sui bonus edilizi

Risultano al momento 73 gli indagati a Bologna con la medesima accusa di irregolarità su crediti di imposta nel settore edile. Anche la città di Modena è stata coinvolta nell’indagine, con altri due soggetti segnalati per aver percepito 500.000 euro in bonus in maniera fraudolenta. Questo amplifica la portata dell’indagine, mostrando come la frode si sia diffusa in più regioni.

 

È quanto emerge dalla relazione della Corte d’appello di Bologna, che si è concentrata proprio sui bonus e superbonus 110% (già sotto lente di ingrandimento per abusi edilizi) varati dal Governo in fase post-Covid per il rilancio di un settore che aveva particolarmente sofferto le restrizioni della pandemia.

 

La lotta ai reati fiscali nell’edilizia: il bilancio della Corte d’Appello di Bologna

 

La Corte d’Appello di Bologna, nella sua relazione annuale, ha messo in luce gli sforzi compiuti dai magistrati nel contrastare i reati fiscali nel settore edilizio. In particolare, l’attenzione si è concentrata sui crediti di imposta e sui bonus governativi erogati durante l’emergenza Covid, svelando una serie di abusi e di manipolazioni.

Questa notizia rappresenta un duro colpo per il settore dell’edilizia, già alle prese con le sfide poste dalla pandemia. Le rivelazioni di frode sui bonus edilizi in Emilia, che coinvolgono cifre ingenti e istituzioni nazionali come Poste Italiane, sottolineano l’importanza di un controllo più stringente e di una maggiore trasparenza nelle politiche di incentivo.

Per i lettori interessati all’edilizia e per coloro che cercano soluzioni pratiche e informazioni aggiornate, quanto sopra riferito sottolinea la necessità di vigilanza e consapevolezza nelle operazioni di credito e nei bonus fiscali nel settore, cruciale per il rilancio economico post-pandemia. La lotta contro l’abuso e le frodi nei bonus edilizi è essenziale per mantenere l’integrità e la fiducia nel comparto.

Iscriviti e Resta Aggiornato
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ✔

Scopri come ➜

Richiedi Preventivi Gratuiti( ✔ gratis e senza registrazione)