Verniciatura a spruzzo, utili consigli

verniciatura a spruzzo
Verniciatura a spruzzo, utili consigli
User Rating: 5 (7 votes)

La verniciatura a spruzzo è una tecnica molto semplice ed economica per imbiancare casa e per pitturare anche mobili e complementi d’arredo. Per poter effettuare una verniciatura a spruzzo, tuttavia, è necessario disporre di un’attrezzatura particolare che consiste in una particolare pistola collegata ad un compressore.

 

 

Verniciatura a spruzzo. Gli ambiti di applicazioneVerniciatura a spruzzo

Con il termine “verniciatura a spruzzo” si indica una particolare tecnica di pittura che, invece dei soliti pennelli da imbianchino, si avvale di un compressore e di una pistola: la vernice, in questo modo, viene direttamente nebulizzata sulle superfici da trattare. Questa tecnica di pittura ha innumerevoli ambiti di applicazione: può essere usata per verniciare legno, metalli e intonaci in modo rapido ed economico.

 

 

Verniciatura a spruzzo. Gli attrezzi neccessari.

Per poter effettuare una verniciatura a spruzzo bisogna poter disporre di alcune attrezzi, come:

  • una pistola per verniciare,
  • un compressore da poter collegare alla pistola,
  • pittura per imbiancare e diluenti adatti al tipo di vernice,
  • un miscelatore per vernici,
  • recipienti dove poter miscelare la pittura,
  • una scala,
  • teli di protezione in plastica o stoffa,
  • nastro adesivo in carta per fissare i teli di protezione e i bordi delle superficie contigue alla zona di pittura.

Inoltre, dal momento che con la tecnica della verniciatura a spruzzo la pittura viene “nebulizzata” piuttosto che stesa, sarà opportuno dotarsi di alcune semplici misure di protezione come:

  • una mascherina per proteggere le vie respiratorie,
  • dei guanti
  • una tuta da lavoro.

 

Verniciatura a spruzzo. Come tarare la pistola per verniciare.

Prima di iniziare a verniciare a spruzzo è opportuno tarare e predisporre pistola e compressore in funzione del tipo di lavoro che si intende eseguire.Verniciatura a spruzzo

Per prima cosa è necessario svitare il contenitore per la vernice dalla pistola e controllare la posizione della canula di aspirazione: nel caso si debba usare la pistola per verniciare in verticale, come nel caso di una parete, la si dovrà orientare in avanti; nel caso invece si voglia utilizzare la pistola per verniciare verso l’alto – come potrebbe essere necessario per un soffitto – sarà opportuno spostare la canula verso il basso oppure all’indietro.

Completate queste operazioni si dovrà accendere il compressore e lasciarlo scaldare per qualche istante fino a che non si sentirà uscire dalla pistola a spruzzo dell’aria un po’ calda.

In base al tipo di superficie che si vuole pitturare si dovrà regolare il getto della pistola. Questa operazione può essere effettuata direttamente dall’ugello o per mezzo di un regolatore posto vicino ad esso. Generalmente è possibile scegliere fra un tipo di getto piatto, che può essere orientato sia in verticale che in orizzontale, o circolare. Un getto piatto è particolarmente indicato per superfici abbastanza estese, mentre un getto circolare rende più agevole lavorare su superfici di piccole dimensioni o per effettuare pitture di rifinitura.

Scelta la tipologia di getto che si vuole usare, bisognerà anche definire la potenza del getto di vernice, cioè definire la quantità di vernice che dovrà essere erogata. Di solito questo regolatore si trova posizionato dietro la pistola a spruzzo o sul compressore. Per ottimizzare la regolazione della potenza del getto si possono fare delle prove: basterà mettersi a una distanza di circa 20 cm da un cartone e iniziare a spruzzare la vernice, effettuando le opportune regolazioni, fin tanto che la vernice non ricopra uniformemente il cartone.

Una volta tarata la pistola e la pressione del getto di vernice, sarà anche opportuno prendere un po’ di dimistichezza con la pistola a spruzzo. Tutti i movimenti della fase di verniciatura dovrebbero essere controllati dal braccio e non dal polso; inoltre, per avere un risultato ottimale, i movimenti del braccio dovrebbero essere lenti e costanti.

 

 

Verniciatura a spruzzo. Come preparare la vernice e gli ambienti

 

Verniciatura a spruzzoCon la tecnica della verniciatura a spruzzo la vernice viene nebulizzata e, pertanto, le piccole goccioline vanno a depositarsi sulle superfici creando una sorta di pellicola.

Data questa caratteristica della verniciatura a spruzzo si dovrà stare molto attenti a proteggere con dei teli di plastica, fissati con del nastro di carta, tutte le superfici e gli oggetti che non devono essere pitturati. Inoltre, sarà opportuno assicurarsi che l’ambiente di lavoro sia molto ben aerato e privo di correnti e spifferi. Ovviamente bisognerà assicurarsi di coprire con il nastro adesivo o rimuovere tutti gli interruttori, le mostrine e le maniglie di porte e finestre.

Nel caso si debba lavorare all’esterno, sarà meglio sfruttare le ore mattutine in cui la presenza di insetti è minore. Inoltre, se le superfici da dipingere presentano dei fori, sarà bene assicurarsi di aver protetto come si conviene tutte le superfici retrostanti.

Ovviamente, per poter essere spruzzata, la vernice deve essere molto più liquida rispetto a quando si usano i pennelli tradizionali e, pertanto, dovrà essere molto più diluita. Sotto questo aspetto, le vernici acriliche – che possono essere diluite con della semplice acqua – sono particolarmente adatte per essere usate con i verniciatori a spruzzo. A questo punto basterà versare la vernice in un secchio e diluirla con acqua o altro solvente adatto fino a che, estraendo il miscelatore, la vernice non risulti della vischiosità che si voleva ottenere.

 

 

Verniciatura a spruzzo. Come tinteggiare una parete

 

Per tinteggiare una parete con la tecnica della verniciatura a spruzzo, una volta eseguite tutte le operazioni di preparazione che abbiamo visto, basterà posizionarsi a circa 20-25 cm dal muro e iniziare a tinteggiare porzioni di parete di circa un mq alla volta, procedendo dall’alto verso il basso.

Se si vuole passare una seconda mano si potrà ripetere l’operazione orizzontalmente da destra verso sinistra o viceversa. Si deve sempre fare attenzione a che sia il braccio a controllare i movimenti della pistola. Tinteggiando con la verniciatura a spruzzo non sarà strettamente necessario rimuovere i termosifoni: regolando il getto della vernice sarà possibile pitturare tutti gli elementi e anche buona parte dei muri retrostanti.

 

 Verniciatura a spruzzo

Verniciatura a spruzzo. Come pitturare un soffitto

 

Se si vuole usare la pistola a spruzzo per pitturare un soffitto sarà opportuno, prima di tutto, proteggere le pareti limitrofe e il pavimento per mezzo di teli fissati con del nastro di carta adesivo. Inoltre si dovrà poter disporre di una scala particolarmente stabile. Anche in questo caso converrà spruzzare la vernice da una distanza di circa 20-25 cm e si dovrà porre particolare attenzione a tenere la pistola inclinata con un angolo di 45° rispetto al soffitto. Pitturare porzioni di un metro quadrato per volta permetterà di ottenere un risultato più omogeneo e di limitare gli spostamenti con la scala.

 

 

Verniciatura a spruzzo. Come dipingere una finestra

Per dipingere una finestra con un verniciatore a spruzzo sarà sufficiente, una volta coperte le superfici attigue e i vetri, impostare l’ugello della pistola nel modo opportuno per avere un getto circolare e concentrato. Quindi si potrà tranquillamente verniciare il legno o il metallo di cui è fatto il telaio dell’infisso.

 Verniciatura a spruzzo

 

Verniciatura a spruzzo. Come pulire la pistola a spruzzo

 

Una volta che si è finito il lavoro di verniciatura si deve prestare una certa attenzione a pulire subito la pistola a spruzzo, altrimenti la vernice, seccandosi, potrebbe ostruire gli ugelli. Si inizierà staccando il serbatoio della vernice. Quindi bisognerà sciacquarlo e riempirlo con dell’acqua, che dovrà essere spruzzata su di un cartone fino a che non uscirà completamente pulita.

Se sei un po’ esperto in questa tipologia di lavoro, puoi darti al fai da te, qualora invece tu sia proprio negato, ti conviene contattare delle aziende esperte in pittura interna ed esterna. Per risparmiare richiedi più preventivi, così potrai scegliere la migliore offerta!

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti