Verande in vetro: costi e suggerimenti

Vorresti ingrandire la tua casa? Una veranda in vetro può essere la soluzione: scopriamo insieme i costi delle verande in vetro!

verande in vetro costi e suggerimenti
Verande in vetro: costi e suggerimenti
User Rating: 4.9 (1 votes)

Uno dei valori aggiunti di un’abitazione è costituito dalla presenza di una veranda. Una struttura costituita da vetrate addossate a una o più pareti, dal valore estetico e funzionale, che è possibile realizzare quando sono presenti balconi, terrazzi o giardini, e che può rappresentare un punto di forza per una casa creando la possibilità di poter usufruire di uno spazio in più.

 

Un vantaggio che non tutti si possono concedere, e che viene gestito in maniera differente a seconda delle esigenze. La veranda, infatti, può essere utilizzata in diversi modi: tra le scelte più comuni, quelle di adibirla a deposito o a ripostiglio, o molto spesso a lavanderia, con lavatoio annesso, creando una piccola zona per stendere i panni e per stirare.

Nel caso di spazi più grandi, può diventare uno spazio dedicato a sala relax con un salottino dove si può leggere un buon libro o un altro utilizzo comune è quello per gli amanti del pollice verde che nella verande possono creare un piccolo giardino o una serra con fiori e piante. Insomma, la veranda, può rappresentare una vera risorsa, una stanza in più da adibire agli usi più disparati e da vivere in tutte le stagioni dell’anno.

Per renderla vivibile, protetta e riparata è necessario dar vita ad un ambiente areato e ben illuminato, una soluzione che è realizzabile se si sceglie di creare una veranda in vetro.

veranda vetro alluminio

 

 

Perchè una veranda in vetro?

 

Il vetro è sinonimo di trasparenza e consente di creare un ambiente aperto verso l’esterno, di illuminare meglio la casa e al contempo di godersi il panorama. La veranda può essere realizzata alla stessa maniera di una parete in muratura, ma utilizzando una struttura portante con elementi in vetro resistenti alle intemperie, all’usura ed efficienti dal punto di vista della sicurezza, capaci quindi di resistere a urti e rotture e agli attacchi di ladri e malintenzionati. Una serie di caratteristiche che dipendono dalla tipologia di vetro utilizzato per costruire la veranda.

Il vetro è un materiale dalle svariate caratteristiche utilizzato in molti settori per i suoi vantaggi: è un materiale trasparente, leggero, di facile lavorazione e riciclabile. Consente il passaggio della luce e, grazie alle moderne tecnologie, permette di ridurre le emissioni di CO2 oltre a garantire notevoli risparmi energetici ed economici.

 

 

Tipologie di verande in vetro

 

veranda vetro pvcSono diverse le tipologie di vetro che possono essere utilizzate per costruire una veranda, ognuna con una caratteristica differente.

Dal punto di vista dell’isolamento termo-acustico abbiamo tre tipologie di vetro:

Vetro riflettente-assorbente: una caratteristica capace di mantenere la temperatura giusta all’interno della veranda. Durante le stagioni calde infatti, questo vetro non permette al calore di penetrare all’interno ma viene respinto verso l’esterno.

Vetro basso-emissivo: un vetro efficiente nella stagione invernale grazie ad un particolare trattamento, contiene le dispersioni e consente il passaggio della luce ma trattiene gran parte del calore che viene spinto all’interno della veranda. Un vetro a bassa emissività può essere utilizzato in vetrate doppie con un elevatissimo risparmio energetico.

Vetro fonoassorbente: un sistema di vetro stratificato in grado di smorzare le vibrazioni provenienti dall’esterno e di garantire un buon isolamento acustico isolando la veranda dai rumori.

Dal punto di vista della sicurezza, il sistema blindato può essere di due tipi:

Vetro accoppiato: un sistema stratificato costituito da due lastre di vetro tenute insieme da uno o più strati di pellicola intermedia di materiale plastico resistente (PVB), che mantiene insieme i frammenti di vetro in caso di rottura e di urti.

Vetro temperato: un vetro molto resistente, realizzato grazie ad un processo di riscaldamento termico fino a 600° Celsius. Chiamato anche “vetro di sicurezza”, in quanto in caso di rottura si frantuma in numerosi piccoli pezzi smussati che non risultano taglienti, riducendo così la probabilità di provocare ferite.

Altre caratteristiche, invece, possono riguardare la pulizia del vetro o sistemi integrati.

Il vetro autopulente è un vetro che viene realizzato con speciali materiali che, grazie alle moderne tecnologie, consentono di eliminare lo sporco mediante l’azione combinata dei raggi del sole e della pioggia.

Nel caso di vetri stratificati, doppi o tripli, tra le lastre di vetro può essere inserita una tenda veneziana manovrabile con un meccanismo interno per un sistema sigillato, che garantisce anche un ottimo controllo della luce.

Infine, un altro aspetto che differenzia le verande riguarda il tipo di apertura dei moduli, che può essere manuale, a vasistas, scorrevole o anche motorizzata.

E’ ovvio che ognuno dei sistemi riportati può incidere in maniera importante sul costo di una veranda. Una struttura con vetri dalle proprietà fonoassorbenti o autopulenti o un dispositivo integrato con possibilità di schermatura, risulterà certamente più costoso di una veranda con un vetro più semplice.

 

 

Verande in vetro: i costi

 

veranda vetro legnoParte importante del costo viene determinato anche dalla scelta della struttura: si può scegliere, per esempio, l’utilizzo del legno, dell’alluminio o del pvc.

Il prezzo delle verande in legno varia in funzione del modello e del tipo di legno utilizzato: strutture prefabbricate hanno costi inferiori rispetto a modelli costruiti su misura.

Il prezzo medio per la struttura di una veranda in legno si aggira intorno ai 120,00 €150,00 € al mq. Considerando anche il costo dei vetri, sipuò dire che una veranda in legno e vetro può costare fra i 200,00 € e i 300,00 € per mq.

Per quanto riguarda una veranda completa in alluminio o in pvc, il prezzo si aggira (se non si utilizzano materiali sottoposti a trattamenti particolari) intorno ai 150,00 €350,00 € al mq.

 

Verande in vetro: manutenzione e normative

 

Se avete intenzione di realizzare una veranda, oltre alle valutazioni relative ai costi, dovete necessariamente affrontare il problema relativo ai permessi da ottenere e alla successiva manutenzione, sempre necessaria per determinati tipi di strutture.

Per quanto riguarda i permessi e le autorizzazioni, bisogna conoscere bene le normative vigenti per evitare spiacevoli inconvenienti come il pagamento di sanzioni o la probabile rimozione della struttura. E’ bene sapere che l’installazione di una veranda, costituisce un aumento della cubatura e, pertanto, va considerata come se fosse una nuova costruzione che comporta un incremento della volumetria della casa.

Quindi, per chiudere un balcone o un terrazzo realizzando una veranda bisogna presentare un “permesso di costruire” o una Scia e tener conto dei parametri urbanistici del Comune di riferimento e informarsi bene presso l’ufficio tecnico o urbanistico se ci sono le reali condizioni per installare una veranda.

La richiesta dei permessi deve seguire un iter ben definito secondo le regole del Comune di appartenenza: il progetto della veranda deve essere redatto necessariamente da un tecnico professionista abilitato con i grafici allegati dell’intervento da realizzare e una relazione asseverata dal tecnico stesso oltre al pagamento degli eventuali diritti di segreteria. In genere è necessaria una Scia o una Cila.

Per appartamenti che si trovano in condominio bisogna richiedere anche l’approvazione all’unanimità da parte dei condomini che verrà allegata alla documentazione presentata all’ufficio tecnico del Comune.

Una volta ottenuti i permessi, e realizzata la veranda, essendo aumentata la volumetria dell’appartamento, bisogna aggiornare le tabelle millesimali e presentare la modifica catastale all’Agenzia delle Entrate comunicando le modifiche effettuate.

Per la questione relativa alla manutenzione della veranda è giusto essere consapevoli che, essendo una struttura esterna esposta agli agenti atmosferici, può avere bisogno di una adeguata manutenzione nel tempo. Strutture in PVC o in alluminio necessitano sicuramente di meno manutenzione rispetto a quelle in legno.

 

 

Verande in vetro: come poter risparmiare

 

Prima di effettuare tutte le scelte è comunque buona regola farsi seguire in fase progettuale da un tecnico abilitato che può fornire consigli sull’iter burocratico mentre, per quanto riguarda la realizzazione, è sempre bene confrontare preventivi diversi per calcolare le spese da affrontare.

E’ importante sapere che per determinate tipologie di interventi è possibile usufruire anche di detrazioni fiscali, come nel caso di interventi che mirano ad apportare benefici all’unità immobiliare in termini di riduzione del fabbisogno di energia per il riscaldamento.

 

 

Richiedi un preventivo gratuito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti