Tinteggiare una stanza

Tinteggiare una stanza non è complicato, ma non seguire certe accortezze potrebbe compromettere il risultato finale. Ecco per voi qualche consiglio!

Tinteggiare una stanza
Tinteggiare una stanza
User Rating: 4.7 (9 votes)

“Ogni parete si tinteggia con la propria anima.”

Tinteggiare una stanza non è complicatissimo se si seguono poche semplici regole che permettono di effettuare un lavoro pulito e veloce. Ma esistono mille modi per sbagliare che potrebbero rendere l’operazione uno spreco di energie e di denaro poco piacevole. Ecco qualche consiglio utile sui passaggi da seguire.

Ovvie le prime accortezze di ordine e pulizia:

I mobili vanno rimossi dalla stanza se possibile, altrimenti almeno spostati nel centro, a meno che non si debba riverniciare anche il soffitto, in quel caso non dimenticatevi di coprirli per proteggerli. Coprite se necessario anche il pavimento. I bordi o i limiti da delineare vanno protetti con nastro adesivo, non dimenticate interruttori e prese elettriche. Le eventuali imperfezioni del muro vanno rimosse/corrette (buchi, graffi, chiodi, muffe, crepe, screpolature…) usando antimuffa, stucco, … Potrebbe essere necessario scrostare il vecchio colore, carteggiare il muro e livellarlo di nuovo.

La scelta dell’effetto finale determinerà anche la scelta degli attrezzi idonei per l’occasione.

Si sceglierà il tipo di pittura a seconda dell’effetto desiderato. E anche il colore sarà oggetto di uno studio preciso basato sul risultato che si vuole ottenere. Alcune vernici sono già pronte all’uso, mentre altre necessitano di essere diluite. Spesso una passata non è sufficiente ad ottenere un risultato unito e fermo. Calcolate bene la quantità di vernice che vi serve. Chiedete sempre consiglio a professionisti su quali siano i tipi di vernice più adatti alle vostre esigenze.

Richiedete subito un preventivo ai professionisti più convenienti vicino casa cliccando QUI!

Una volta preparato tutto, si può cominciare col modus operandi seguente:

1) Iniziate passando il pennello sul perimetro del soffitto e continuate con il rullo fino al centro della stanza, in senso longitudinale e/o  vice versa. Attenzione, in concomitanza di finestre dove penetra la luce solare, l’ultima mano deve sempre essere fatta longitudinalmente rispetto ad’essa per evitare inestetismi.

2) Passare il pennello sul perimetro della parete, poi dall’alto verso il basso, al fine di correggere eventuali colature o schizzi. Delineate per comodità delle zone di un metro per un metro da riempire progressivamente .

ritinteggiare una stanzaDopo l’asciugatura e dopo tutte le passate necessarie, il lavoro dovrebbe essere completato!

Difficilmente si sbaglia se si seguono tutte le accortezze di precisione. In compenso è sempre meglio chiedere consiglio sull’uso delle tecniche e dei prodotti o delle attrezzature da usare.

Ma quanto costa tinteggiare una stanza?

Bisogna tener conto di tutte le lavorazioni preventive (raschiatura vecchia vernice, stuccatura e eliminazione delle imperfezioni, applicazione del fissativo se necessario, ecc.)

Poi è importante scegliere adeguatamente la tipologia di vernice e controllare i prezzi sul mercato : colori tenui o le vernici a tempera difficilmente superano i € 5,00/mq mentre superano la soglia dei cinque euro le pitture speciali (antimuffa, antifumo, anticondensa…) o con colori più forti.

Superano i € 10,00/mq o i € 15,00/mq quelle lavorazioni decorative particolari come velatura (perlescente o iridescente), spugnato, tamponato o come lo stucco veneziano antico, spatolato (gli effetti metallici del veneziano spatolato possono superare i € 20,00/mq).

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.

Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti