Serramenti in PVC: cosa sapere

I serramenti in PVC sono efficienti? Sono in grado di rispondere alle esigenze di design? Quanto costano? Ecco la risposta a queste domande.

serramenti in pvc cosa sapere
Serramenti in PVC: cosa sapere
User Rating: 5 (1 votes)

 

Serramenti in PVC: le caratteristiche

 

I serramenti In PVC rappresentano la scelta migliore, per chi vuole garantire alla propria abitazione un ottimo livello di isolamento termico e acustico. PVC è l’acronimo di PoliVinilCloruro, un polimero termoplastico realizzato con sostanze naturali. E’ formato, infatti, dal cloro per il 57% (ricavato dal sale alimentare) e da idrogeno e carbonio per il 43%. Si segnala, inoltre, l’impiego di sostanze stabilizzanti e lubrificanti, che conferiscono specifiche caratteristiche meccaniche.serramento in pvc

Il PVC è molto utilizzato perché è uno dei pochi materiali in grado di rispettare tutti, o quasi, i requisiti in termini di efficienza energetica. E’ inoltre molto duttile e versatile: rigido allo stato puro, diventa modellabile se miscelato con sostanze plastificanti.

Tra le caratteristiche che hanno reso il PVC il materiale d’elezione per la costruzione di serramenti spiccano: l’elevata capacità isolante, sia termica che acustica, la stabilità, la durevolezza. Inoltre, e questa è una qualità essenziale al giorno d’oggi, è totalmente riciclabile.

Il legislatore sta incoraggiando la diffusione dei serramenti in PVC. Lo sta facendo a tutti i livelli: sovranazionale, con le direttive europee, e nazionale, con le normative varate dalle istituzioni italiane.

Attualmente, però, la sfida è ancora tra il PVC da una parte e il legno e/o l’alluminio dall’altra. Questo nonostante gli ultimi due materiali citati non siano in grado di replicare, non a quel prezzo almeno, le prestazioni del polivinilcloruro.

Nel prossimo paragrafo parleremo dei vantaggi e degli svantaggi del polivinilcloruro, infine opereremo un confronto tra i serramenti in PVC e quelli in legno e/o alluminio.

 

 

Serramenti in PVC: vantaggi e svantaggi

 

finestre in pvc biancheTra i tanti vantaggi dei serramenti in PVC si segnalano i seguenti.

  • Elevato grado di isolamento termico. Il polivinilcloruro ha una conducibilità estremamente bassa. Questo lo rende uno dei migliori materiali termo-isolanti esistenti.
  • Elevato grado di isolamento acustico. Il PVC è praticamente impermeabile alle onde sonore. Ciò rende i serramenti in PVC la soluzione migliore per chi vuole conferire alla propria esperienza abitativa tranquillità e comfort.
  • Riciclabilità. I serramenti in PVC possono essere riciclati quasi totalmente. Il polivinilcloruro condivide questa caratteristica con il legno e l’alluminio, pur detenendo il primato in quanto a percentuale di riciclo.
  • Scarse esigenze manutentive. A differenza di molti altri materiali, il PVC richiede pochissima manutenzione. Il merito va alle tecniche di costruzione sempre più raffinate ma anche a una naturale resistenza agli agenti atmosferici e persino a sostanze potenzialmente corrosive come le piogge acide.
  • Estetica. I serramenti in PVC non possiedono l’eleganza naturale dei serramenti in legno, ma pone in essere comunque ampi margini di azione in termini di design. Il merito va alle pellicole che vengono applicate sulla superficie del serramento per replicare effetti visuali, come il legno.

Questi invece i (pochi) svantaggi.

  • Pellicola a volte suscettibile. Se il serramento è di scarsa qualità, vi è una probabilità elevata che la pellicola, per giunta in tempi brevi, si stacchi rendendo necessario un intervento di tipo manutentivo.
  • Limitazioni in caso di dimensioni eccessive. Un po’ come il legno, il PVC può deformarsi, ma solo se supera i 290 centimetri di grandezza.

Il legno e l’alluminio presentano solo alcune delle caratteristiche del PVC.

  • Il legno è un ottimo isolante, sia acustico che termico. Inoltre è esteticamente gradevole, almeno agli occhi di chi preferisce uno stile sobrio ed elegante. Tuttavia, e questo è un grande limite, necessita di una manutenzione costante e, se di natura funzionale (quando si deforma e perde efficacia) anche piuttosto costosa.
  • L’alluminio, viceversa, ha scarsissime esigenze manutentive, quindi i serramenti realizzati con questo materiale durano nel tempo. Tuttavia, il grado di isolamento termico e acustico è piuttosto basso, niente di paragonabile al legno e al PVC.

 

 

Serramenti in PVC: quali i costi

 

E’ difficile offrire una panoramica esaustiva ma precisa dei prezzi dei serramenti in PVC. Sono molte, infatti, le variabili  in gioco, buona parte delle quali coinvolgono i gusti personali. Per esempio, a incidere sul prezzo, oltre alle dimensioni del telaio, c’è la tipologia di apertura (a battente, a vasistas etc.), il tipo di vetro, gli accessori (es. blindatura), l’elemento design etc. Ad ogni modo, ecco una schema esemplificativo che prende in considerazioni elementi come: le dimensioni, l’eventuale effetto legno, la tipologia di intervento.

  • Serramenti in PVC medi (120 x 100 cm) per nuove abitazioni: da 110,00 € a 150,00 €
  • Serramenti in PVC medi (120 x 100 cm) per sostituzioni: da 120,00 € a 165,00 €
  • Serramenti in PVC grandi (100 x 200 cm) per nuove abitazioni: da 300,00 € a 330,00 €
  • Serramenti in PVC grandi (100 x 200 cm) per sostituzioni: da 330,00 € a 360,00 €
  • Serramenti in PVC effetto legno medi (120 x 100 cm) per nuove abitazioni: da 140,00 € a 180,00 €
  • Serramenti in PVC effetto legno medi (120 x 100 cm) per sostituzioni: da 150,00 € a 200,00 €
  • Serramenti in PVC effetto legno grandi (100 x 200 cm) per nuove abitazioni: da 430,00 € a 500,00 €
  • Serramenti in PVC effetto legno (100 x 200 cm) per sostituzioni: da 490,00 € a 550,00 €

 

 

Serramenti in PVC: quale la normativa

 

finestra in pvc biancaLa costruzione e la posa in opera di serramenti in PVC è normata dal legislatore, che ha codificato caratteristiche, requisiti e tecniche che devono sottintendere alla fabbricazione e all’installazione. Il riferimento è, in particolare, a due normative.

  • UNI EN 1435. Entrata in vigore nel 2007, riguarda svariate tipologie di serramento, tra cui quelli in PVC. Nello specifico, definisce le caratteristiche che i serramenti devono possedere e le tecniche di verifica dei requisiti stessi. Tra i criteri presi in considerazione spicca la trasmittanza termica, la permeabilità dell’aria, e la resistenza al carico del vento, l’isolamento acustico, la resistenza all’impatto e la resistenza all’infrazione.
  • UNI 11673-1 “Posa in opera di serramenti – Parte 1: Requisiti e criteri di verifica della progettazione”. Come si evince dal nome, si tratta solo della prima porzione di un impianto normativo più esteso, il quale però verrà completato nel giro di qualche anno. La UNI 11673-1 è entrata in vigore di recente: è stata pubblicata, infatti, solo il 2 marzo 2017. Si occupa, ad ogni modo, della verifica dei requisiti del progetto che sta alla base della sostuzione/installazione del serramento.

 

 

Serramenti in pvc: come poter risparmiare?

 

La sostituzione dei serramenti, o la loro messa in posa ex novo, se il locale è di nuova costruzione, può richiedere un esborso economico notevole. Tuttavia, si segnalano almeno due occasioni di risparmio.

Analisi dei preventivi. Come in tutte le attività che richiedono l’intervento di personale specializzato, è bene sempre chiedere il preventivo a più soggetti, procedere con una comparazione e individuare l’offerta più adatta. Per le aziende o anche i semplici liberi professionisti, offrire su richiesta una panoramica dei costi non è solo un atto di cortesia, ma un vero e proprio dovere morale. Una volta raccolti cinque o sei preventivi, il cliente è in grado di trovare l’offerta con il miglior rapporto qualità prezzo.

Agevolazioni fiscali. Il legislatore, pur con qualche sporadica modifica, rinnova anno dopo anno le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie. Queste riguardano anche interventi di manutenzione ordinaria, come la sostituzione dei serramenti, se inseriti in un contesto di ristrutturazioni vere e proprie. Quindi, chi procede con la posa in opera dei serramenti in PVC può usufruire di una detrazione IRPEF pari al 50%.

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti