Ristrutturare casa

ristrutturare casa

Ristrutturare casa è un’operazione abbastanza complessa, soprattutto qualora sia la prima volta che ti trovi a dover affrontare questa tipologia d’intervento. Bisogna partire con il piede giusto e per fare ciò occorre che sia elaborato con grande attenzione il progetto casa.

 

Ti starai sicuramente domandando: ok, ma quanto costa ristrutturare casa? I costi variano in base ad alcuni fattori, ma è importante sapere fin da subito che approfittando delle detrazioni per ristrutturazione e confrontando più preventivi sarà possibile risparmiare.  Dunque coraggio, con alcuni accorgimenti ristrutturare casa non ti costerà un occhio della testa!

Progetto casa

 

La decisione di ristrutturare casa può essere presa per diversi motivi. Magari ti sei stancato della cucina in muratura che è la stessa da anni, oppure la tua casa ha un impianto elettrico datato e necessariamente devi sostituirlo con un impianto a norma. Questi due esempi ci fanno intendere che la ristrutturazione può essere più o meno urgente. Nel primo caso infatti si ha più che altro il desiderio di rinnovare, mentre nel secondo si deve quasi obbligatoriamente intervenire per avere un impianto elettrico a norma, in modo da salvaguardare la sicurezza degli abitanti della casa.

Il primo passo da compiere è quindi riflettere sugli interventi che vogliamo si vadano a compiere, partendo da quelli strettamente necessari, che obbligatoriamente dovranno essere effettuati.

L’elemento che inciderà sul progetto casa è senza dubbio il budget disponibile. Per questo devi capire quanto realmente hai da spendere per la ristrutturazione edilizia, tenendo anche conto del fatto che questo investimento farà aumentare di molto il valore dell’immobile.

Qualora tu sia esperto in materia potrai elaborare tu stesso il progetto, in caso contrario sarebbe meglio contattare un tecnico, il quale, ascoltando le tue idee e necessità, saprà realizzare un progetto ottimale.

Egli infatti chiarirà ogni tuo dubbio e ti aiuterà ad organizzare gli ambienti, ottimizzando gli spazi.

Quanto costa ristrutturare casa

 

I costi di ristrutturazione dipendono da diverse variabili e per far sì che la spesa non sia eccessiva occorre agire con astuzia!

Innanzitutto è bene precisare che c’è ristrutturazione e ristrutturazione, nel senso che una ristrutturazione totale, che modifica tutta la casa, sarà ben differente da un semplice rifacimento dei pavimenti o dalla ristrutturazione della cucina.

La tipologia e la quantità di interventi che si andranno a compiere influirà largamente sul costo di ristrutturazione.

Altro dettaglio che spesso viene tralasciato è l’ubicazione dell’immobile. Una casa a Milano avrà un costo di ristrutturazione maggiore di una a Bari, questo perché le differenti zone d’Italia hanno differenti prezzi.

Un’altra scelta che incide enormemente sui costi di ristrutturazione è la qualità dei materiali. Installare un pavimento in marmo di pregio verrà a costare una cifra diversa rispetto ad un pavimento in laminato, ovviamente sta a te decidere, in base al tuo budget.

In media possiamo dire che il costo di ristrutturazione al mq  va da 350/400 € a 750/800 €. E’ fondamentale trovare la migliore impresa che abbia un buon rapporto qualità prezzo. A tal proposito è bene leggere le recensioni di passati clienti e magari consultare foto di precedenti lavori.

Ristrutturare casa, come risparmiare

La ristrutturazione edilizia aumenterà il valore del tuo immobile, sia che si tratti della casa in cui vivi, sia che tu voglia poi vendere la casa ristrutturata. Ma come fare per riuscire a risparmiare?

Esistono delle detrazioni per ristrutturazione di cui è possibile approfittare. La legge di stabilità infatti è stata prorogata fino a dicembre 2016, quindi è bene sbrigarsi!

Gli incentivi riguardano diversi interventi. Per la ristrutturazione edilizia si ha un bonus del 50%, in caso di riqualificazione energetica c’è il bonus energia del 65%, per l’adeguamento sismico è previsto un bonus del 65% ed infine per l’acquisto di mobili vi è il bonus mobili del 50%. Oltre a ciò le imprese possono giovare dell’iva agevolata 10%.

Per ricevere queste agevolazioni fiscali occorre pagare l’impresa con un bonifico parlante, nella cui causale andranno indicati tutti i dati relativi alla detrazione ed anche il riferimento alla ditta che si occuperà dei lavori.

Per riuscire a trovare il miglior prezzo è necessario confrontare più preventivi gratuiti e senza impegno. Solo in questo modo sarà possibile comparare più offerte e scegliere quella che più ci soddisfa. Ovviamente prima di ricevere un preventivo bisogna che l’impresa abbia in precedenza effettuato un sopralluogo. Senza di esso sarà difficile ottenere un’offerta precisa.

Il mutuo ristrutturazione

 

Qualora tu abbia urgente bisogno di rinnovare casa, ma sia un po’ a corto di liquidità, è bene che sappia dell’esistenza del mutuo ristrutturazione.

Fondamentalmente esistono due tipi di mutuo: a tasso variabile e a tasso fisso.

Il tasso variabile costa meno al momento del contratto, mentre il tasso fisso costa di più poiché sai già la cifra esatta che dovrai pagare senza subire variazioni.

Esiste poi un terzo tipo di mutuo, che è in sostanza a tasso variabile, ma nel quale la rata da pagare rimane sempre la stessa. In questo caso è la durata del mutuo a cambiare. Questo potrebbe essere il giusto compromesso, ma ad ogni modo ognuno valuterà il da farsi in base alla propria situazione finanziaria e lavorativa.

La richiesta del mutuo per la ristrutturazione edilizia deve essere fatta dal proprietario della casa. Egli dovrà presentare oltre al suo documento d’identità, tutte le carte riguardanti l’immobile ed anche documentazione relativa agli interventi che verranno eseguiti.

Il mutuo andrà a coprire il 70% della spesa totale e sarà erogato tutto insieme qualora la cifra non sia elevata, viceversa sarà erogato in più volte nel caso in cui la somma risulti molto consistente. 





Ristrutturare casa

Ristrutturazione casa Roma Nord: prezzi

Manutenzione straordinaria, gli interventi

Manutenzione ordinaria, gli interventi

Ristrutturare casa senza traslocare

Come ristrutturare una casa di campagna

Ristrutturare casa al mare, consigli e costi

Ristrutturare case in pietra, consigli e costi

Preventivo ristrutturazione casa

Detrazioni fiscali 2017 per le ristrutturazioni edilizie

Ristrutturare casa da soli: perché è da evitare

Una casa ristrutturata per il risparmio energetico

I principali aspetti di una ristrutturazione, consigli

Come scegliere l’impresa per la ristrutturazione della casa

Prezzo ristrutturazione casa a Roma

Terremoto, come rendere una casa antisismica

Agevolazioni fiscali ristrutturazione casa

Mutuo ristrutturazione prima casa, utili consigli

Imbiancare casa: utili consigli

Progettare casa da soli: software, programmi e Apps

Ampliamento casa: legislazione e costi

Come dividere una casa: consigli per il progetto

Ristrutturare casa per B&B e Casa Vacanze

Come ristrutturare casa con pochi soldi

Ristrutturazione casale, consigli e costi

Ristrutturare un monolocale, 5 punti essenziali

Comprare una casa da ristrutturare: i controlli

Quando ristrutturare la cantina di una casa antica

Casa antica da ristrutturare, 5 punti da valutare

Costi per la ristrutturazione di casa, quali sono?

Come ristrutturare casa, i 5 punti da cui partire

Creare un secondo bagno in camera

Ristrutturare un bagno lungo e stretto

Come confrontare preventivi edili

Trasloco: fasi e costo

Ristrutturare la cantina, utili consigli

Ristrutturare una casa rurale: le agevolazioni

Ristrutturare il soggiorno, consigli e costi

Ristrutturazione della prima casa: agevolazioni

Ristrutturare casa a Roma: costi medi e preventivi

Costo medio per ristrutturare casa

Come risparmiare sulla ristrutturazione della casa

Come trasformare una soffitta in mansarda

Ristrutturare casa, idee

Ristrutturazione del bagno, il progetto

Ristrutturare il bagno, utili consigli

Ristrutturare un appartamento, da dove iniziare