Ringhiere in ferro: idee e consigli

Ringhiere in ferro: consigli, idee, prezzi e soluzioni. Tutto quello che c'è da sapere sugli standard minimi di sicurezza ed esposizione norma SIA 358.

ringhiere in ferro idee e consigli
Ringhiere in ferro: idee e consigli
User Rating: 5 (2 votes)

 

 

All’interno o all’esterno, le ringhiere in ferro sono la soluzione perfetta per ogni stile di arredamento, casa o appartamento. Più o meno elaborate, la qualità e la durata nel tempo garantita dai materiali riescono a fare di questa scelta la migliore in termini di rapporto qualità prezzo. Tante le varianti disponibili: ecco le soluzioni migliori.

 

 

Perchè delle ringhiere in ferro: vantaggi e svantaggi

Perché scegliere una ringhiera in ferro? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi rispetto agli altri materiali? Prima di tutto, analizzando semplicemente il fattore estetico, le ringhiere in ferro sono quelle che più si adattano ai diversi stili di arredo. Se l’installazione della ringhierà dovrà essere fatta all’interno, infatti, due sono le principali considerazioni che dovreste fare.

Prima di tutto, quella della ringhiera in ferro è una spesa destinata ad essere ammortizzata nel tempo. A differenza di un qualsiasi altro mobile o complemento d’arredo, infatti, è molto difficile che in futuro voi torniate a fare dei lavori che comportino lo smantellamento della vostra ringhiera per montarne una nuova. Non abbiate paura dunque di scegliere materiali qualitativamente migliori rispetto ad altri, proprio perché vi dovranno durate nel tempo.

Questo passaggio, inoltre, ci porta direttamente al secondo punto. Se infatti è improbabile che, in futuro, torniate a sostituire la vostra ringhiera interna, lo stesso non si potrà affermare con sicurezza  dei mobili e dell’arredamento della casa in generale. A distanza di anni, infatti, potrete avere voglia di cambiare stile o semplicemente di rimodernare gli ambienti e questo, si sa, comporta delle spese. Il fatto di aver scelto inizialmente una ringhiera in ferro, però, potrebbe attutire queste ultime. Come? Vale sempre il discorso dell’adattabilità. Proprio perché la ringhiera in ferro si presta facilmente ad ogni tipo di abbinamento, cambiare genere non vi costringerà a rimpiazzare la vostra ringhierà con un’altra. Al massimo vi basterà una riverniciata per farla ritornare come nuova.

 

ringhiera in ferro dipinto

 

Per quanto riguarda invece gli esterni bisogna fare un discorso diverso. In questi casi, infatti, vanno presi in considerazione altri fattori che, ad onor del vero, potrebbero spingervi a non fare questa scelta. Tra tutti, quelli su cui bisogna aprire una piccola parentesi sono in particolare due: i vari agenti esterni e i cambiamenti climatici. Pioggia, sole e sbalzi di temperatura improvvisi potrebbero implicare una manutenzione costante della vostra ringhiera in ferro.

Si tratta però di lavori che non richiedono grandi somme di denaro e che, con la giusta pratica e attenzione, potrebbero essere eseguiti anche da voi stessi. Forse anche per questo molti, comunque, alla fine decidono lo stesso di optare per la ringhiera in ferro, per un gusto estetico o perché disposti a curarla costantemente. Diversi invece che, proprio per i motivi sopra esposti, si sono indirizzati verso le ringhiere in acciaio, diverse da quelle in ferro ma, secondo molti, più funzionali.

 

 

Ringhiere in ferro: stili e tipologie

È vero che, come esposto sopra, le ringhiere in ferro riescono ad adattarsi facilmente a tutti i principali stili di arredamento. Quello che bisogna specificare, tuttavia, è che di queste ne esistono tante tipologie e stili che, a seconda dei casi, risultano più adatti a determinati tipi di arredo rispetto che ad altri.

Per quanto riguarda gli esterni, anche se non sempre è possibile, è consigliabile adattare lo stile della ringhiera a quello interno scelto in casa. Perché non è sempre possibile? Spesso chi vive in condominio, rispetto agli altri, è costretto ad adattarsi a quanto imposto dai condomini e dall’amministratore. Si deve rispettare lo stile prevalente e, soprattutto, installare una ringhiera che sia uguale rispetto alle altre (semplicemente per evitare un’accozzaglia di stili e colori).

Se invece vivete da soli allora le cose cambiano. Certo anche in questo caso bisogna non mischiare troppi gli stili e se possibile, come già detto, continuare fuori quanto è stato fatto dentro. Fatte queste premesse, dunque, ci sono delle regole generali valevoli comunque in tutti i casi, sia per quanto riguarda gli ambienti esterni che quelli interni. Ad uno stile antico o classico, per esempio, si abbinano meglio le ringhiere più elaborare come quelle in stile barocco o liberty. Il contrario, in linea di massima, vale per quanto riguardo lo stile moderno, con cui si sposano meglio le linee semplici ed essenziali.  Forse non tutti sanno, in fine, che è possibile anche personalizzare la propria ringhiera in ferro. Vi sono dei veri e propri artigiani del mestiere capaci di fare dei capolavori con il ferro. Disegni, fantasie e costruzioni uniche e, soprattutto, realizzate tenendo conto delle singole esigenze e necessità del cliente.

 

 

Ringhiere in ferro: normativa

Al di là della scelta dei materiali e della tipologia della ringhiera in ferro che deciderete di installare ciò che più conta, soprattutto per gli spazi esterni, è che questa rispetti le regole di sicurezza imposte dalla legge. Si tratta di standard minimi  regolati dalla norma SIA 358 che, in ogni caso, bisogna sempre tenere bene a mente prima, durante e dopo la progettazione.  

 

ringhiera in ferro battuto

 

Cosa impone la normativa di preciso? Posto che in questi casi è sempre utile rivolgersi ad un professionista esperto, quello che dovete sapere è che i parametri da rispettare, essenzialmente, sono due, ovvero: altezza e resistenza. Per quale motivo? Prima di tutto perché ringhiere e parapetti in generale nascono da un’esigenza, quella di proteggere e prevenire gli incidenti. La loro dimensione, infatti, deve garantire appoggio e sostegno e, allo stesso tempo, essere tale da impedire ad una persona di farsi del male. Per le stesse motivazioni, una ringhiera in ferro (ma non solo) deve riuscire ad assorbire bene gli urti e le vibrazioni, evitando così di peggiorare la situazione di chi, in casi come questi, è già esposto al rischio per eventi o cause non legati al suo volere.

 

 

Ringhiere in ferro: quali i prezzi?

Tipologia, stile e particolarità della ringhiera sono i principali elementi che andranno a determinare il prezzo base di quest’ultima. In linea di massima, però, il costo minimo di una ringhiera in ferro parte dai 34,00 €35,00 € a mtl (metri lineari). Lo stesso, inoltre, varierà poi in relazione a lunghezza e dimensioni della stessa.

Nella spesa complessiva, inoltre, non dimenticatevi di considerare i costi della manodopera. Quelli cioè destinati a coprire le spese e ricompensare chi ha lavorato all’installazione Si tratta di una spesa variabile che, proprio per questo motivo, potrete benissimo adattare al vostro budget e alle vostre esigenze economiche.

 

 

Ringhiere in ferro: come poter risparmiare?

Come è opportuno fare con tutti i lavori di ristrutturazione, prima di acquistare la vostra ringhiera in ferro, cercate di acquisire più informazioni possibili riguardo ai costi e ai servizi offerti. Fare il paragone tra un o più preventivi vi permetterà di risparmiare e di scegliere ciò che meglio vi soddisfa (anche in rapporto a qualità e prezzo).

La differenza di prezzo tra due o più preventivi, infatti, vi farà prendere sì la decisione più conveniente ma, allo stesso tempo, vi consentirà di fare tutti i confronti utili del caso. Potrete, in questo modo, mettere a paragone ciò che, a parità di prezzo, vi verrà garantito, avendo così maggiori garanzie e sicurezze.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti