Prodotti per pulire il gres porcellanato

come pulire il gres porcellanato
Prodotti per pulire il gres porcellanato
User Rating: 5 (1 votes)

Il gres porcellanato è uno dei materiali più utilizzati e versatili adottati nel campo dell’arredamento, in particolar modo per i pavimenti. Questo successo è dovuto sia all’ampia varietà di modelli del materiale, con effetti marmo, legno, cemento, e così via, sia alla possibilità di adottarlo come rivestimento anche su altre superfici, come le pareti, richiamando colori e trama dei pavimenti.

 

Tuttavia, il punto critico di ogni pavimento in gres è che non appare mai così pulito come lo si vorrebbe. Inoltre, le pulizie rischiano di essere difficili e faticose, se non si utilizzano i prodotti adatti. Ma per capire come pulire il gres porcellanato, è necessario comprendere le caratteristiche fondamentali di questo materiale.

 

pavimento in gres

Le caratteristiche del gres porcellanato

 

Il gres porcellanato è sempre più usato sia in ambienti interni che esterni per una serie di caratteristiche che sono certamente dei punti di forza di questo materiale:

  • resistenza alle abrasioni: calpestio, graffi e in generale usura da contatto sono elementi che difficilmente intaccano un pavimento in gres;
  • impermeabilità: per definizione, il gres dovrebbe avere un grado di porosità limitato al punto da consentire un basso tasso di assorbimento di acqua e altri liquidi;
  • resistenza agli sbalzi di temperatura: anche grazie all’impermeabilità, un pavimento in gres porcellanato non è soggetto a congelamento, e resiste molto bene anche a contatto con fonti di calore (pentole bollenti, fornelli caldi, ecc.);
  • green: il gres è fatto da materiali naturali e normalmente non necessita di essere impermeabilizzato con materiali dannosi per l’ambiente.

come sgrassare i pavimentiQueste quattro caratteristiche essenziali fanno del gres porcellanato un prodotto di ampio utilizzo, ma non è tutto oro ciò che luccica: la bassa porosità del gres, infatti, porta con sè anche svantaggi che si rilevano specie in fase di pulizia. Vediamoli insieme.

 

 

La pulizia del gres porcellanato

 

Ciò che rende il gres impermeabile e resistente all’usura è – tra le altre cose – la sua microporosità. Come detto, questa caratteristica impedisce all’acqua di fare danni ma allo stesso modo rende più ostica la fase di pulizia. I micropori che ne compongono la superficie, infatti, sono proprio i punti nei quali si concentra lo sporco: rimuoverlo non è semplice, vanno utilizzati detergenti che non rovinino le piastrelle lasciando aloni e patine che ne compromettano la bellezza.pulizia gres porcellanato

Quante volte vi hanno detto che per sgrassare i pavimenti basta usare un panno umido o un po’ di detersivo da supermercato? Molte, troppe! Non tutti i detergenti, infatti, lavorano allo stesso modo e con gli stessi risultati su tutte le superfici. Utilizzare solo un panno umido è come fare il solletico al vostro pavimento in gres: è impermeabile, ricordate? Solo un livello minimo di acqua penetra nei micropori della superficie. Preferite utilizzare il classico detersivo da pavimenti? Potete provarci, ma ricordate che questi prodotti hanno uno scopo preciso: contengono dei composti chimici che servono a sciogliere lo sporco per poterlo più facilmente asportare con l’acqua. Ma se l’acqua scivola via in buona parte dal gres porcellanato, questi composti chimici tendono a rimanere più in superficie e a sciogliersi nei micropori, dove invece l’acqua non riesce a penetrare. Risultato? Col tempo l’accumulo di questi composti genera aloni e patine, con effetti non piacevoli sul vostro pavimento.

Ma allora cosa è consigliato utilizzare per la pulizia del gres porcellanato? Vediamolo insieme.

 

 

Prodotti per pulire il gres porcellanato, quale scegliere?

 

A questo punto vi starete chiedendo se ci sono dei prodotti ad hoc per la pulizia del gres porcellanato, che siano semplici da utilizzare e che non ne rovinino la brillantezza. La risposta è certamente si. Sul mercato ci sono prodotti specifici, pensati per questo tipo di materiale e per massimizzare l’efficacia delle operazioni di pulizia, considerato che si ha sempre meno tempo a disposizione per questo tipo di attività.

Se volete rimuovere lo sporco dal vostro pavimento in gres, ma siete intenzionati anche a ravvivare i colori originali del materiale – magari opacizzato a causa dell’utilizzo di prodotti generici – potreste usare il Gres Lindo, un detergente concentrato specifico per rivestimenti e pavimenti microporosi. Il vantaggio di questo prodotto è che rimuove anche l’ingrigimento, riportando il gres al colore originale. Si trova in commercio sia nella versione da 1 litro che in quella da 5 litri, utile se si vuole avere una scorta sempre a disposizione.

Per la pulizia ordinaria potreste anche abbinare un protettore antisporco: esistono prodotti antimbrattamento a base d’acqua che proteggono senza formare patine superficiali e sono molto semplici da utilizzare su gres porcellanato e altri materiali ceramici. Ad esempio con questo protettore antisporco ridurrete drasticamente la formazione dello sporco sia sul pavimento sia tra le fughe, rendendovi la vita più facile in fase di pulizia. Basterà spruzzare il prodotto sulla superficie, distribuendolo in maniera omogenea, e vi assicurerete un lungo periodo di pulizia del pavimento con elevato potere igienico.

Oltre alla pulizia ordinaria, però, è bene avere tra le armi a propria disposizione anche un prodotto selettivo per operazioni più specifiche. Ad esempio Power Det, uno smacchiatore intensivo estremamente utile quando si tratta di disincrostare superfici dure (come gres porcellanato lucido e grezzo, klinker, ceramica smaltata) e ristabilire le condizioni originarie del materiale. Frequentemente, infatti, sul gres porcellanato alcuni produttori applicano delle delicate protezioni superficiali. Può capitare però che questa protezione si degradi e perda di efficacia quando entra a contatto con sostanze molto acide come limone, decalcarizzanti, urina, vomito, a seguito di eventi che possono verificarsi in qualsiasi abitazione. L’effetto è che il pavimento risulterà macchiato e pieno di aloni, specie se osservato in direzione opposta alla luce. In questi casi Power Det è in grado di rimuovere la protezione ormai compromessa e, allo stesso tempo, di eliminare gli aloni.

Un altro utile strumento da dedicare alle pulizie straordinarie di pavimenti in gres porcellanato è un tampone. Prodotti come questo tampone bianco sono ideali per un utilizzo anche a secco, mirato alla lucidatura delle superfici. Spesso, come in questo caso, sono prodotti molto versatili e potrete usarli anche su altre tipologie di pavimenti, come per esempio quelli in legno oliati. Per facilitare l’applicazione del tampone troverete poi disponibili dei porta tamponi manuali o adattabili a manici di scopa, in modo da ridurre al minimo gli sforzi.

Per un’efficacia maggiore, potete abbinare l’utilizzo del tampone ad un detergente intensivo come Micronet per superfici microporose a base di sali inorganici, che garantisce zero aloni e bassa schiumosità in fase di applicazione.

Infine, ricordate sempre che avere il detergente giusto è importante ma non è sufficiente. Per alcune operazioni particolari, come ad esempio la pulizia delle fughe, dovrete affidarvi a strumenti pensati e costruiti appositamente per facilitare i movimenti e ottimizzare il tempo speso. Una spazzola per fughe diventa quindi indispensabile per ottenere un risultato soddisfacente e che garantisca il massimo dell’igiene.

Non tutte le spazzole sono uguali, però. Ci sono prodotti come Fuginator, disegnati appositamente con forma ergonomica per incrementare la trasmissione dell’energia e minimizzare lo sforzo. Inoltre, le setole poste anche sulla parte anteriore sono ideali per la pulizia sia di pavimenti che di battiscopa.

Per concludere, mantenere pulito e sgrassato il vostro pavimento in gres porcellanato non è impossibile, ma ci sono alcuni accorgimenti da seguire. Come abbiamo visto, l’elevata resistenza del materiale può trarre in inganno e farvi pensare che qualsiasi prodotto già in vostro possesso utilizzato su altre superfici, possa essere usato anche per questo tipo di materiale. Ma se utilizzerete detergenti specifici come quelli che abbiamo approfondito, otterrete due risultati – uno di breve e uno di medio-lungo termine.

Nel breve, durante le operazioni di pulizia, ridurrete lo sforzo e la fatica necessari a mantenere il pavimento igienizzato e le fughe pulite. Nel medio-lungo periodo, l’applicazione di prodotti mirati servirà a mantenere il gres porcellanato come nuovo negli anni, garantendo la sua bellezza originaria ed evitando il deperimento dovuto ad aloni e patine.

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti