Posa in opera del battiscopa

La posa in opera del battiscopa è importante per la protezione dei giunti tra pavimento e parete, ma anche per motivi estetici. Va eseguita a regola d' arte

Posa in opera del battiscopa
Posa in opera del battiscopa
User Rating: 4.1 (8 votes)

pulsante

“Il battiscopa è la cornice di quel quadro

della nostra vita che si chiama

casa… “

Il battiscopa, o zoccolino, è utile perché protegge il giunto tra pavimento e muro, dona un senso di ordine e pulizia alla stanza e in alcuni casi può fungere da elemento di design. La posa in opera del battiscopa è quindi importante ed è bene sapere come procedere.

Ma come si posa un battiscopa?

Come in tutte le cose, soprattutto per quanto riguarda il design e la funzionalità, serve assolutamente precisione e cura del dettaglio.

Posa in opera del battiscopa di piastrelle o mattonelle:

Prima di tutto, assicurarsi di avere tutto il materiale necessario per la posa in opera del battiscopa: Avere mattonelle sufficienti e scegliere bene se abbinarle a quelle del pavimento o se optare per uno stacco.

Fare attenzione alla precisione che dipende anche dallo spessore delle mattonelle: il gres porcellanato risulta più sottile e potrebbe richiedere maggior precisione rispetto all’uso di altri materiali. Scegliere adeguatamente i prodotti in uso come la colla per piastrelle (colla americana per piccole superfici, oppure normale colla ad acqua per piastrelle), o il prodotto per riempire le fughe (per esempio malta grigia in polvere).

Procurarsi varie spatole sia per stendere la colla sul dorso delle piastrelle, sia per stendere la malta riempitiva delle fughe, senza dimenticare tutto il necessario per pulire preventivamente il muro, tagliare le mattonelle se necessario (smerigliatrice,…) o riprendere qualche dettaglio come il colore del muro (vernice adeguata) .

Modus operandi:

  • Identificare le irregolarità del muro, come bolle o altro. Vanno eliminate per garantire la precisione della posa in opera del battiscopa.
  • Regolatevi bene con la quantità di piastrelle, e prevedete eventuali tagli.
  • Iniziate ad incollare le piastrelle.
  1. Colla americana già pronta: applicare abbondante colla sul dorso della piastrella e premerle singolarmente contro il muro.
  2. Colla in polvere miscelata con acqua: regolate le dosi seguendo ciò che è scritto sulla confezione e mescolate bene l’impasto, evitando che si formino grumi.
  • Stendete la colla in modo uniforme sulle piastrelle senza esagerare per evitare che sporchi il muro.
  • Regolatevi con le fughe. Se non ne volete, basterà applicare ogni singola piastrella il più vicino possibile l’una all’altra. 
  • Aspettare che si asciughi bene la colla prima di proseguire con il riempimento delle fughe eventuali con la malta. Questa va mescolata con acqua e stesa negli interstizi tra le piastrelle. Se la malta dovesse sporcare le piastrelle, la potrete ripulire successivamente con un panno bagnato. 
  • Una volta asciutta la malta, potrete ritoccare con la vernice tutte le imperfezioni del muro.

posa in opera del battiscopaPosa in opera del battiscopa in pietra o marmo:

Sicuramente questo procedimento risulta più complicato del precedente. Ma risulta anche più elegante se effettuato a regola d’arte.

Modus operandi:

  • Il battiscopa va incassato per meta’ del suo spessore nel muro. Se siete fortunati e avete una casa in costruzione, potete prevedere un’interruzione di intonaco a ca. 10 cm dal pavimento. Altrimenti, quello spazio dovrà essere ricavato a mano con scalpello e martello.
  • Bagnare con un pennello l’area del battiscopa e proseguire con l’applicazione dei pezzi singoli con un impasto di malta cementizia piuttosto che con la colla. Consiglio: è sempre bene cominciare dagli angoli.
  • Una volta asciugata la malta, si potrà stuccare i giunti e ripulire le sbavature con un panno umido.

Posa in opera del battiscopa in legno o plastica:

  • I listelli in legno usati per il battiscopa hanno uno spessore tra 0.7 e 1,8 cm. e vanno fissati utilizzando chiodini specifici senza testa inseriti obliquamente.
  • Ma ad oggi esistono colle apposite che rendono il tutto più facile, anche se rimangono consigliabili i chiodi nel caso lo spessore del legno sia elevato. Non dimenticare di procurarsi il materiale per eventuali tagli del legno a 45° utili ad organizzare i congiungimenti con angoli.
  • L’applicazione del battiscopa in legno non presenta difficoltà maggiori oltre a quelle della precisione e del corretto calcolo della quantità e della qualità del legno. 

Quanto costa la posa in opera del battiscopa?

Generalmente, la posa in opera del battiscopa non supera i € 7,00 a metro lineare, la mano d’opera può costare altrettanto. Inoltre, ciò che può far variare il prezzo è il materiale scelto, la superficie da rivestire e una lavorazione più complicata come per quanto riguarda la posa in opera del battiscopa in pietra o marmo.

Poi bisogna pensare al costo dell’adesivo da usare per l’applicazione del battiscopa: alcuni installatori nostri affezionati lettori ci hanno segnalato la colla per piastrelle Everbuild Fix and Grout 703. per gli amanti del fai da te è disponibile anche online.

Colla per piastrelle Everbuild

Inoltre c’è da considerare il lavoro preventivo alla posa in opera del battiscopa come lo smantellamento e la rimozione di eventuali battiscopa antecedenti.

NOTA: tutte le informazioni, i prezzi, i costi da noi forniti hanno carattere puramente indicativo.

Ogni prezzo è variabile per condizioni economiche, di tempistiche, di mercato e di località.

Per evitare sorprese, compilate il modulo per chiedere un preventivo all’impresa più vicina cliccando QUI!

posa in opera del battiscopa

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti