Pialla: guida all’acquisto

Pialla: guida all'acquisto di uno strumento che permette di piallare e di realizzare tagli e scanalature sul legno.

Utilizzo di una pialla.
Pialla: guida all’acquisto
User Rating: 5 (1 votes)

La pialla è un ottimo strumento per uso professionale, molto interessante perché permette di realizzare superfici di legno lisce e levigate, partendo da prodotti grezzi. Utilissimo strumento nella falegnameria, esso può essere anche utilizzato da meno esperti del settore ma appassionati utenti del fai da te. Vediamo quali sono le caratteristiche e le tipologie della pialla, quando serve acquistarla, e quali sono le migliori in commercio.

 

 

Pialla: caratteristiche e tipologie

Apparecchio di uso comune, quindi indispensabile, per il professionista ed esperto del settore della falegnameria, la pialla è utile per rimuovere parti di legno grezzo, per spianare e quindi levigare la superficie, ma anche per assemblare due parti di legno. Inoltre, essa può anche permettere altre lavorazioni sia da parte del professionista del mestiere, sia da parte del semplice hobbista ma anche del più appassionato ed esigente esperto di fai da te e bricolage.

Le caratteristiche della pialla sono, quindi, date dalle sue qualità, che rendono questo strumento di uso comune nel settore della falegnameria. Essa permette, inoltre, di levigare angoli e di smussare le superfici, di effettuare piccole e pesanti riparazioni dei pezzi in legno, di creare incisioni, tagli e scanalature ed in generale di ridurre lo spessore del legno.

La sua conformazione è molto semplice ed è quindi orientata verso questo utilizzo: infatti, la pialla è in genere formata da una soletta in metallo o in legno e da una lama di dimensioni variabili, atta al taglio ed alla rimozione del materiale.

Tra le tipologie di pialla che oggi abbiamo a disposizione ricordiamo:

  • Pialla manuale, la più semplice e forse anche la più indicata per lavorazioni semplici. Di questa tipologia esistono diverse varietà di questo strumento, dalla valrope (pialla metallica comune), fino alla pialla fissa, e dalla guillaume fino alla pialla del carraio o coltello a due mani, che elimina la corteccia del legno grezzo. Esistono, infine, la Wastringue – per pezzi irregolari – e la Riflard, concepita invece per finiture e molto simile ad una spatola.
  • Pialla elettrica.
  • Pialla senza fili, quindi con batteria, per un uso sistematico anche in luoghi e situazioni in cui non è presente l’elettricità o il pezzo da lavorare si trova in ambiente angusto e ristretto.

 

Pialla : quando serve?

La pialla è un apparecchio utilissimo in falegnameria. Uno strumento del genere non può infatti in alcun modo mancare nella quotidianità dell’esperto falegname, e quindi nel suo laboratorio: esso permette, tra le altre cose, di piallare le superfici – da qui il nome di pialla – e di levigare oppure smussare parti di legno grezzo fino a trasformarlo in legno liscio e levigato.

Poiché in commercio esistono, come abbiamo visto, diversi tipi di pialla, è bene sapere che, a seconda della tipologia di questo strumento che acquistiamo, è possibile ottenere delle funzionalità specifiche, tra cui:

  • La semplice piallatura, può essere ottenuta per mezzo di pialle a mano o elettriche tradizionali, ma anche di riflard o valrope.
  • La realizzazione di scanalature o incisioni è ottenuta meglio per mezzo di una guillaume.
  • La spianatura di travi è migliore se eseguita con un coltello a due mani.
  • I lavori di finitura sono ideali con l’uso di una wastringue per dare gli ultimi ritocchi.
  • La piallatura di superfici ampie e quindi l’esecuzione di lavori di ampia entità possono essere migliorati con la pialla elettrica.

 

Pialle: quali le migliori?

In commercio si possono trovare pialle di ogni tipologia: da quelle elettriche a quelle manuali, da quelle con potenza maggiorata a quelle con minor potenza, fino a prodotti che possono essere facilmente utilizzati anche in assenza di elettricità come le pialle senza filo, che funzionano a batteria. L’acquisto di un modello deve essere determinato da una scelta, che può essere effettuata a seconda di una serie di caratteristiche della pialla ed a seconda delle proprie esigenze.

Vediamo alcune delle migliori pialle che si possono trovare in commercio:

 

Einhell TE-PL 850 Pialletto Elettrico Manuale, 850 W, Rosso/Nero/Argento: si tratta di una pialla elettrica, dotata di 850 W di potenza, che garantisce un uso intelligente e veloce dello strumento. Inoltre, questo prodotto è anche dotato di un elemento per l’espulsione trucioli sia a destra sia a sinistra.

 

Einhell pialla elettrica TC-PL 750: anche questo è un ottimo prodotto, che garantisce un uso professionale e non solo, ma anche pratico e versatile. Questa pialla elettrica è una garanzia in fatto di risultati professionali ottimali, in quanto è una pialla manuale con 750 Watt per fino a 2 millimetri in profondità e grande lama d’onda, dotata di una piastra in alluminio che ne garantisce robustezza e resistenza.

 

Faithfull FAIPLANE4B, Pialla per livellare, in scatola di legno: piccola, ma non per questo meno interessante in fatto di risultati, questa pialla è funzionale e versatile, e permette di ottenere delle buone opportunità di levigatura e di smussatura.

 

Silverline, Pialla a mano – 633465: ottimi i risultati di lavoro che vengono ottenuti per mezzo di questa pialla a mano di marchio Silverline. Uno strumento indispensabile, molto versatile anche per via delle sue dimensioni, che lo rendono maneggevole ed ergonomico. Tra le caratteristiche positive di questo strumento ricordiamo, ad esempio la presenza di una lama resistente in acciaio ad alto tenore di carbonio ed il manico in palissandro.

 

Bosch 0400235 PHO 2000 Pialletto, Verde: non è di grandissime dimensioni, ma è uno strumento indispensabile per un uso professionale e non solo. Questo utensile Bosch è anche dotato di alloggiamento comodo, per le lame di ricambio, e di sistema di eliminazione direzionata dei trucioli, per garantire un lavoro ottimale e veloce.

 

Hitachi P20SF Pialla: per un marchio che non delude, ecco uno strumento funzionale ed efficace, che può essere utilizzato per una serie di necessità sia professionali che domestiche. Questa pialla ha una larghezza di taglio 82 mm, una potenza pari a 620 W ed è ergonomica e pratica da utilizzare.

 

HaWe Edge Trimmer KUSTO for, Plasterboard, 5020.0: strumento professionale e ideale per piallare, per levigare superfici in legno grezze, ma anche per smussare gli angoli e gli spigoli.

 

STANLEY 5-21-104 Pialletto Surform: non è il miglior strumento professionale che esista, ma può essere un ottimo prodotto anche per le emergenze degli appassionati del settore fai da te e falegnameria. Tra le caratteristiche che rendono questa pialla un prodotto valido ricordiamo la struttura in materiale sintetico e leggero, e la forma minuta, che garantisce la possibilità di lavorare anche in spazi angusti.

 

Bosch 0400235 PHO 2000 Pialletto, Verde: questo strumento di marchio Bosch è professionale e può essere quindi utilizzato da parte di persone esperte e qualificate nel settore della falegnameria.

 

Piallatrice elettrica 850W Einhell – TE-PL 850: prodotto di elevata qualità, che se da un lato si adatta alle semplici esigenze di hobbistica, dall’altro lato risponde bene anche alle necessità del professionista del settore. È uno strumento professionale, dotato di piastra robusta in alluminio, ben recensito da parte degli utenti non solo per la sua robustezza e solidità in una struttura compatta ed ergonomica, ma anche per la sua praticità di utilizzo.

 

Pialla: dove acquistarla

Sul mercato esistono diversi modelli e differenti tipologie di pialle: come abbiamo visto, infatti, abbiamo l’opportunità di scegliere tra una vasta gamma di prodotti e di soluzioni, tra cui non dimentichiamo, ad esempio, la pialla professionale manuale, quella elettrica, e quella senza filo. Ovviamente, la scelta di acquistare uno strumento specifico varia a seconda delle esigenze, ed in questo senso abbiamo la garanzia di fare riferimento ad una ampia possibilità di canali di acquisto, da quello più tradizionale, a quello più moderno.

Il canale tradizionale in cui poter acquistare uno strumento di uso professionale come una pialla è il negozio fisico: sia esso specializzato oppure autorizzato nella vendita di utensili per falegnameria, sia esso un grande negozio facente parte di una catena di bricolage e fai da te dislocato sul territorio, esso è la soluzione di acquisto più tradizionale.

Ad essa se ne associa un’altra, moderna e qualitativamente migliore, che è quella della rete; acquistare online è meglio perché permette non solo di comparare, comodamente da casa, prezzi e modelli, ma anche di valutarne le caratteristiche attraverso la lettura delle recensioni, e di individuare la miglior soluzione in termini di rapporto qualità prezzo.

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come ➜
X

Richiedi Preventivi Gratuiti