Pareti a righe, idee e consigli

Vorresti ambienti più ampi o soffitti più alti? Dipingere le proprie pareti a righe potrebbe essere la soluzione che stavi cercando!

pareti a righe, idee e consigli
Pareti a righe, idee e consigli
User Rating: 5 (2 votes)

Volete rinnovare l’aspetto della vostra casa? Siete delle persone sempre allegre e vivaci e la monotematicità delle pareti di casa vostra non vi rispecchia per nulla? Volete dare un tocco di stile e colore a casa vostra? Bene, allora siete incappati proprio nel posto giusto. Di seguito vi daremo alcuni consigli e vi illustreremo come poter realizzare, in completa autonomia, delle pareti a righe.

 

 

Perchè scegliere le pareti a righe?

 

Scegliere di dipingere le pareti della propria abitazione o di una singola stanza a righe è una forte scelta di carattere che può rispecchiare sia il gusto tradizionale che quello moderno. La scelta di tinteggiare pareti a righe può aiutare sia a dare un tocco di stile e di colore alla vostra casa, sia a nascondere alcune piccole imperfezioni strutturali degli ambienti.parete a righe verticali

Una parete a righe, proprio come una abito, vi aiuterà ad ampliare o a slanciare gli spazi grazie a particolari effetti ottici che si andranno a creare. Inoltre, l’utilizzo di diverse tonalità di tinte abbinate sapientemente, vi permetterà di creare dei giochi di colore che vi consentiranno di illuminare ambienti scarsamente valorizzati dalla luce solare.

Bisogna tenere a mente, però, che la tinteggiatura a righe si tratta di una fantasia molto particolare e che dà molto all’occhio. Di conseguenza è consigliabile riflettere molto sulla scelta di dipingere le intere pareti di una stanza o se concentrarsi soltanto su una di queste trasformandola, dunque, in un punto focale dell’ambiente e valorizzandola al massimo.

Altro fattore da non sottovalutare è la scelta delle tinte: è consigliabile orientarsi su colori chiari in caso di ambienti poco luminosi, altrimenti si correrà il rischio di scurire ulteriormente l’ambiente.
Nel caso in cui abbiate deciso di dipingere la vostra camera da letto il consiglio è quello di orientarsi su tinte pastello in modo da avere un ambiente classico e romantico. Per chi, invece, volesse ottenere un effetto più country è consigliato associare le righe ad una carta da parati dai motivi floreali e dai toni complementari, in modo da evitare un effetto troppo pesante.

Al contrario, se il vostro obbiettivo è dare un tono elegante e forte ad un determinato ambiente, potreste giocare con un’alternanza di righe bianche e nere. Queste se affiancate a toni dorati e/o argentati sono ideali per rendere gli ambienti davvero lussuosi. Scegliere delle tinte forti e complementari, come il verde acido e il giallo, può essere la soluzione migliore per decorare al meglio una casa giovane e moderna.

Insomma, potete dare sfogo alla vostra fantasia senza alcun tipo di limite. L’unica vera regola nella scelta dei colori è quella di tenere bene a mente lo stile del vostro arredamento e cercare delle tinte che si abbinino a questo, in modo da evitare il classico effetto di pugno nell’occhio.

 

 

Pareti a strisce fai da te, come dipingere

 

Per dipingere in piena autonomia le vostre pareti con la tecnica della pittura a righe ecco l’occorrente indispensabile:

  • Rullo per pittura, o in alternativa pennello da pittura.
  • I due colori prescelti di vernice da muro, quello per la base e quello per il colore dominante.
  • Nastro adesivo di carta, magari anche di larghezze diverse (ad esempio uno da 1cm e l’altro da 3cm).
  • Un tiralinee, o in alternativa un metro ed una matita.

Procedete dipingendo prima la base ed attendete che si asciughi completamente. È fortemente consigliato arieggiare e ventilare le stanze per circa un giorno, in modo da permettere la perfetta asciugatura della pittura sulla parete.

Una volta completato questo primo step, dovrete decidere la larghezza delle righe e soprattutto se mantenere tale larghezza regolare per l’intera area da dipingere o se variarla a seconda del vostro personale gusto. Aiutandovi con il tiralinee, o con il metro e la matita, disegnate sulla parete le linee. Applicate poi il nastro adesivo di carta lungo le linee da voi tracciate facendo massima attenzione a rispettare precisamente i punti disegnati.parete a righe orizzontali

Il consiglio è quello di attaccare il nastro adesivo di carta lungo i bordi sinistri delle linee tracciate, in modo da avere la massima precisione. Nel caso in cui avete deciso di dipingere le vostre righe con larghezza differente, quello che dovrete ovviamente fare è alternare i due tipi diversi di nastro adesivo di carta.

Adesso non vi resta altro che dipingere con il rullo, o in alternativa il pennello, la vostra parete. Anche in questo caso, attendete che la pittura sia ben asciutta e successivamente rimuovete delicatamente il nastro adesivo di carta. In questo passaggio è fondamentale che la pittura risulti completamente asciutta, altrimenti correrete il rischio di creare delle brutte sbavature, compromettendo decisamente l’effetto decorativo nel suo insieme.

Una volta tolto accuratamente il nastro adesivo di carta potrete ammirare il vostro capolavoro.

Un consiglio da veri esperti, per minimizzare al massimo il rischio di sbavature, è quello di prestare la massima attenzione facendo in modo che il nastro adesivo di carta aderisca perfettamente alla parete. Nel caso in cui le vostre pareti fossero irregolari e, quindi, il nastro non aderisca al massimo, quello che potrebbe accadere è che piccole goccie di pittura penetrino al di sotto di esso. Per evitare ciò potrete utilizzare un piccolo pennello in corrispondeza del nastro in modo da tracciare bene i confini delle righe.

Se state dipingendo delle righe verticali, il consiglio è quello di utilizzare il pennello e dunque di dipingere, in corrispondenza del nastro, in senso verticale e di dare pennellate nella direzione che va dal nastro al centro della riga.

Al contrario, se dipingete delle strisce orizzontali, quello che dovrete fare è dipingere in senso verticale con pennellate che vanno dal nastro al centro della riga. Una volta definiti in questo modo i confini delle righe potrete dipingere la zona centrale aiutandovi con un rullo da pittura o con un pennello molto più grande.

Bisogna tenere a mente che, qualora non si ha una buona manualità o non si ha abbastanza tempo a disposizione per dipingere delle pareti a righe, si potrebbe scegliere di usare una carta da parati a strisce. Oggigiorno, in commercio se ne trovano davvero di tutti i tipi e colori, anche se in questo modo non potrete personalizzare l’ambiente come vi pare.

 

 

Pareti a righe orizzontali o verticali?

 

La scelta di dipingere le proprie pareti a righe verticali o orizzontali non deve essere assolutamente casuale, poichè la scelta di una o dell’altra soluzione determinerà un differente effetto ottico che vi aiuterà a mutare la percezione delle dimensioni degli ambienti.

Gli effetti ottici scaturiti dalla pittura a righe seguono molto quelle del vestiario a strisce: le righe orizzontali allargano, quelle verticali slanciano.parete a righe salotto

Quindi, se l’ambiente che volete dipingere è molto piccolo, il consiglio è quello di utilizzare delle righe orizzontali: grazie all’effetto ottico donato da questa particolare tecnica, la stanza risulterà esser molto più ampia e spaziosa.

Al contrario, se il vostro obbiettivo è quello di slanciare la stanza ed ottenere l’effetto ottico di avere un soffitto molto più alto, non potrete che scegliere di dipingere l’ambiente con delle righe verticali.

 

 

Richiedi un preventivo gratutito adesso!

OTTIENI 4 PREVENTIVI GRATUITI ONLINE! Scopri come!
X

Richiedi Preventivi Gratuiti